Home » Software » uTorrent funzionerà all’interno dei browser: in arrivo lo streaming diretto
utorrent

uTorrent funzionerà all’interno dei browser: in arrivo lo streaming diretto

di Roberta Betti

uTorrent dalla sua prossima versione si potrà usare nei browser web come Google Chrome. Questo programma anche nel 2017, a differenza di eMule, continua a mantenere un primato stabile nel mondo del software dedicato al P2P, con oltre 150 milioni di user attivi al mese. Nonostante la reputazione costruita grazie alle sue numerose funzioni e alla stabilità su diverse piattaforme, i major update per il software sono sempre più ridotti: Bram Cohen, creatore dell’applicazione, ha però promesso novità interessanti in arrivo nei prossimi mesi.

L’applicazione uTorrent è distribuita, attualmente, in diverse versioni: uTorrent classico, ad-free e Pro, con ulteriori funzioni di conversione file, streaming e protezione da eventuali malware. Le versioni gratuite sono accomunate dalla presenza degli ads in-client, mostrati all’interno dell’applicazione ad ogni apertura. Anche le prossime versioni gratuite di uTorrent includeranno gli ads, tuttavia ci sarà un notevole cambiamento nel modo in cui gli utenti si interfacceranno con i torrent.

Accantonando la classica applicazione stand-alone, uTorrent sarà integrato nel browser: questo permetterà un aggiornamento veloce della GUI e verranno proposte funzioni complementari come lo streaming diretto, finora limitato in alcune versioni. E’ inoltre possibile l’arrivo di diverse tecnologie a supporto di Maelstrom, browser ispirato al mondo dei torrent, ma finora rimasto un progetto incompleto.

Bram Cohen ha motivato questa scelta basandosi sulle preferenze degli utenti internet, che preferirebbero interagire con i torrent da browser, piuttosto che avviare un software separato. Prima di assistere al rollout su scala mondiale, però, uTorrent valuterà i feedback da parte degli user, in modo da migliorare tempestivamente l’esperienza d’uso e fixare sul nascare eventuali bug. Non ci resta quindi che seguire lo sviluppo del nuovo client web, con la speranza che non vengano a mancare le funzioni essenziali presenti nella popolare versione software.

via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti