Home » Smartphone » Samsung Galaxy S8: la ricarica rapida funziona solo a schermo è spento!
samsung galaxy s8

Samsung Galaxy S8: la ricarica rapida funziona solo a schermo è spento!

di Patrizia Maimone

Ciò di cui parla l’articolo non è un vero e proprio problema di Samsung Galaxy S8, quanto piuttosto una comunicazione che vogliamo dare ai suoi possessori e potenziali acquirente, che potrebbero trovarla utile. Vuole inoltre essere anche una piccola critica a Samsung. Ma andiamo con ordine. Come detto nel titolo, la ricarica rapida adattiva dell’S8 funziona soltanto se il suo schermo è spento. Sostanzialmente la soluzione è rimasta invariata fin dai tempi del Galaxy S6.

L’esigenza di fondo è quella di evitare il surriscaldamento, che potrebbe essere raggiunto a causa del simultaneo aumento della temperatura dovuto al processo di ricarica ad elevato voltaggio, l’uso delle componenti interne e il display attivo. Di conseguenza se lo smartphone è in utilizzo, viene automaticamente evitata la ricarica rapida, che viene per questo definita “adattiva”. In realtà la Qualcomm Quick Charge 4.0 offre una soluzione a questo, permettendo di regolare il voltaggio adeguatamente, senza ridurlo automaticamente al minimo. Ma questa soluzione non è stata adottata perché i Samsung Galaxy S8 con processore Exynos 8895 non sono compatibili, dato che nemmeno quelli con Snapdragon 835 hanno questa particolarità.

Dove sta il problema e perché criticare Samsung Galaxy S8? La critica nasce nel momento in cui tale limitatezza del sistema di ricarica non è stata riportata da nessuna parte tra le istruzioni dello smartphone. Anzi, al contrario, usando lo smartphone mentre esso è in carica si può comunque leggere la notifica della “ricarica rapida attiva“. È in effetti un bel problema, soprattutto se si pensa che evitando la ricarica rapida i tempi si allungano passando da 1 ora e 37 minuti a ben 2 ore e 51.

via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti