Home » News » Siti pornografici: il governo inglese si attiva per vietarli ai minorenni
youtube

Siti pornografici: il governo inglese si attiva per vietarli ai minorenni

di Patrizia Maimone

La pornografia online è sicuramente un fenomeno dilagante e, purtroppo, spesso alla portata di tutti, anche dei più piccoli. Si è sempre parlato di attuare delle pratiche restrittive per evitare che i minorenni possano avere accesso a questi contenuti. Molte volte, però, ai buoni propositi non sono seguiti i giusti risultati. Una stretta in merito, però, sembra che stia arrivando da uno dei più importanti Paesi al mondo, l’Inghilterra. Il governo britannico del primo ministro Theresa May ha annunciato una nuova misura. In base a quanto previsto, tutti i siti pornografici che operano nel Regno Unito avranno l’obbligo di controllare l’età dei propri utenti. Solo così potranno diffondere il proprio materiale essendo certi che lo stesso non viene visionato da minorenni.

La misura pensata dal governo inglese dovrebbe essere ufficialmente in vigore entro il mese di aprile 2018. Il governo di Theresa May chiuderà in maniera inderogabile tutti i siti pornografici, inclusi quelli a carattere gratuito, che non controlleranno i propri utenti. In particolare ci riferiamo all’età di ogni utilizzatore da verificare con diverse misure, come ad esempio i dati di una carta di credito. Obbligatoriamente, tutti coloro che avranno accesso ai contenuti dovranno avere più di 18 anni. Non sappiamo ancora bene come funzionerà tecnicamente questo nuovo piano.

Sono diverse le fonti che però affermano che la creazione di un database dei propri utenti da parte dei siti potrebbe portare serie probematiche. Non sarebbe impossibile, infatti, un attacco informatico da parte di malintenzionati che utilizzerebbero in maniera illegale i dati raccolti. Secondo quanto emerge, comunque, i siti pornografici che non rispetteranno il piano sarano soggetti ad una multa di circa 250 mila sterline o inibiti dall’esercizio nel Regno Unito. Rimaniamo in attesa di ulteriori dettagli in merito, sperando che misure del genere possano concorrere a rendere internet più sicuro anche per gli utenti più piccoli, sempre più addentrati online. Non è chiaro se queste norme saranno adottate anche da altri Paesi, staremo a vedere cosa accadrà!

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti