WhatsApp, alcuni utenti sono stati bannati: i motivi

Whatsapp è stato al centro di alcune polemiche e malfunzionamenti negli ultimi mesi ma ha fornito agli utenti anche parecchi aggiornamenti che hanno placato il malcontento diffuso. Tra questi ricordiamo che di recente sono state introdotte parecchie nuove funzionalità, come le nuove registrazioni vocali tramite swipe verso l’alto, che permetteranno di registrare una nota vocale senza dover tenere premuto il tasto rischiando di tagliare il messaggio, oppure nuove opzioni nelle chat di gruppo come la possibilità di condividere la propria posizione con altri utenti o le chiamate di gruppo.

Non solo: tra gli aggiornamenti dell’app più apprezzati di recente la possibilità di cancellare i messaggi inviati nelle chat singole e di gruppo, funzione molto utile e apprezzata da chi spesso commette l’errore di inviare per sbaglio foto o messaggi. Questo aggiornamento prevede una limitazione: i messaggi devono essere cancellati entro 7 minuti, ed è proprio questa regola a non essere stata rispettata da molti utenti, che sono stati addirittura bannati da Whatsapp per questo motivo.

I provvedimenti sono stati presi non solo contro chi ha cercato di non rispettare le regole vigenti dell’applicazione ma anche contro coloro che avrebbero utilizzato una versione modificata di Whatsapp creata da terze parti. Anche questi utenti sono stati bannati dalla piattaforma: gli sviluppatori stanno dimostrando di voler punire prontamente chi trasgredisce le regole della piattaforma, quindi se non volete restare senza l’app per un periodo di tempo, vi conviene evitare trucchetti.

Lia Placido

Magneticamente attratta da tutto ciò che è innovazione senza mezzi termini. Amo il nuovo, la scoperta, l'apparentemente inspiegabile.