Vivo X21 si tinge di rosso e diventa più accattivante in Taiwan

Vivo X21 è stato una delle ultime introduzioni sul mercato degli smartphone cinesi. Ricordiamo, infatti, che la presentazione è avvenuta più o meno a metà marzo di quest’anno. Il rilascio sul mercato è, invece, datato 5 maggio 2018. Un periodo di tempo abbastanza breve dunque è trascorso. Diverse le versioni proposte, non ultima quella dedicata all’attuale edizione dei Mondiali di Russia 2018. Nonostante questo, l’azienda ha appena annunciato una nuova variante di colore per il Vivo X21, ovvero quella denominata Glare Red. Si tratta di un bel rosso acceso che ben si sposa, secondo noi, con le forme e il design del dispositivo cinese.

vivo x21 glare red

Per quanto concerne le specifiche hardware di questa variante del Vivo X21 non si notano particolari differenze rispetto a quella che, ormai, viene definita la versione “standard”. Tuttavia, come abbiamo anticipato questa nuova combinazione di colori rende lo smartphone molto più piacevole e particolare. Lo scanner biometrico del nuovo Vivo X21 sarà in vetro. Il display, da 6,28 pollici, sarà sormontato dall’ormai classica notch, la lunetta che manca ormai davvero su pochissimi dispositivi e dalla fotocamera anteriore da 12 MP. Sul retro, invece, spiccano i due obiettivi della fotocamera c he avrà una risoluzione pari a 12 MP per il primo snapper e 5 MP per il secondo.

Il processore che alimenterà questa variante di Vivo X21 sarà sempre uno Snapdragon 660 di Qualcomm, in abbinamento con una RAM da 6 GB e un quantitativo massimo di memoria interna pari a 128 GB. Questa sarà quella dedicata alla versione potenziata del device. Vivo X21 Glare Red eseguirà Funtouch OS 4.0 basato su Android Oreo 8.1 ed avrà una batteria da 3.200 mAh che supporterà la ricarica rapida. Terminiamo con il prezzo di questo dispositivo che, in base alle ultime indiscrezioni, dovrebbe aggirarsi attorno ai 554 dollari. Non rimane, dunque, che attendere l’arrivo ufficiale che sicuramente non tarderà. Questo avverrà dapprima a Taiwan e non sappiamo ancora quando e se il dispositivo in questione sbarcherà anche in Europa.

Fonte