Home » News » Apple annuncia macOS Big Sur: migliorie a funzioni, UI e prestazioni
macos catalina

Apple annuncia macOS Big Sur: migliorie a funzioni, UI e prestazioni

di Roberto Naccarella

Come previsto, durante la WWDC 2020 sono state comunicate alcune novità da parte di Apple che riguardano il suo sistema operativo macOS. Il gigante di Cupertino ha infatti presentato l’importante aggiornamento che andrà ad interessare la piattaforma mobile destinata ai MacBook e agli iMac. Il nome scelto da Apple è macOS Big Sur, dal nome di una nota regione costiera della California.

Tra le novità più importanti introdotte con questo nuovo aggiornamento spicca il rinnovamento dell’interfaccia utente, uno dei più completi e dettagliati mai rilasciati dalla società californiana. La barra del menu è trasparente e la dock integra una nuova serie di icone; inoltre, Apple ha riprogettato tutte le app rendendole in linea con lo stile classico della “Mela”. Anche sulle applicazioni sono state introdotte importanti migliorie. E’ il caso dell’app Messaggi, che riceve un importante potenziamento, e dell’app Mappe, che viene migliorata e rinnovata a livello grafico.

macos big sur apple

Il browser Safari è interessato da parecchie novità, tra cui il miglioramento degli strumenti per la privacy, la gestione delle estensioni, nuove funzioni per le traduzioni e per la personalizzazione della schermata iniziale. Migliorano anche le prestazioni del browser, che arrivano al 50% in più rispetto a Google Chrome nel caricamento dei siti visitati frequentemente. Inoltre, l’azienda californiana ha colto l’occasione per presentare anche i suoi nuovi processori per PC, confermando che il sistema operativo macOS Big Sur sarà il primo a garantire il supporto.

Il primo Mac alimentato con questi nuovi processori è previsto per fine 2020: stando a quanto dichiarato da Apple assisteremo ad un aumento delle prestazioni e ad una riduzione dei consumi. Il nuovo sistema operativo macOS Big Sur sarà disponibile sui MacBook dal modello 2015 in poi, MacBook Air e Pro dal 2013 in poi (fine 2013 per il Pro), Mac Mini 2014 e successivi, iMac 2014 e successivi, iMac Pro 2017 e successivi, e Mac Pro 2013 e successivi. C’è già la prima beta per sviluppatori, mentre la beta pubblica arriverà a Luglio e l’aggiornamento definitivo in autunno.

Via: SlashGear

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti