I migliori MacBook del 2019: ecco quale portatile Apple comprare

Prima di comprare un PC portatile c’è un’importante scelta da fare: optare per un modello con Windows 10 oppure scegliere un MacBook di Apple. Ciascuna delle 2 scelte ha i suoi pro e i suoi contro ed è in stretta correlazione con il consumatore e il professionista che sta per acquistare il computer. Decidere di acquistare un computer portatile Apple non è cosa da tutti, perchè anche nelle più convenienti offerte il loro prezzo è sempre altissimo in confronto ai rivali con l’OS di Microsoft.

Non a caso molti decidono di acquistare quelli usati o ricondizionati scontati invece del nuovo, oppure decidono di virare all’ultimo momento su un fisso o laptop Windows con un miglior rapporto qualità prezzo. In questa guida vogliamo farvi capire se fate parte del target di persone ideale per l’acquisto dei migliori MacBook, ma soprattutto aiutarvi a capire quale MacBook comprare tra i vari modelli in vendita tra le versioni standard, le varianti Air da 13 pollici a costo più basso o il modello Pro meno economico per i più esigenti.

Sommario

Perchè scegliere un notebook Apple?

migliori macbook

Prima di capire quale MacBook comprare e quali sono attualmente i migliori MacBook, dovreste innanzitutto sapere perchè ne dovreste scegliere uno invece dei più diffusi computer con Windows. Di motivi ce ne sono potenzialmente tanti, ma vi elencheremo i più importanti e validi per tutti.

  • Sistema operativo: una ragione per cui potrebbe essere molto più sensata la scelta dei migliori MacBook è il sistema operativo macOS, precedentemente conosciuto come OS X. Come vedremo nei paragrafi successivi, questo OS è più stabile, ha maggiori prestazioni ed è più adatto ai professionisti.
  • Programmi: per il sistema operativo macOS ci sono programmi che vengono utilizzati dai migliori professionisti e che non esistono su Windows. Citiamo ad esempio Final Cut Pro che è un famosissimo programma di video making. Certamente per Windows esistono degli equivalenti, come ad esempio Sony Vegas, ma come fare se nell’ambito lavorativo o nel corso che si sta per frequentare usano tutti il programma per macOS?
  • Monitor: il display dei computer Apple, specie sui modelli più potenti è stato creato con in mente i professionisti, anche nel mondo della grafica. Perciò vanta una riproduzione dei colori estremamente fedele alla realtà, oltre a un gran livello di dettaglio. E’ quindi uno schermo per chi con le immagini e i video ci lavora e vuole la resa migliore.
  • Costruzione e input: la qualità costruttiva dei migliori MacBook è altissima ed il design è iconico, tanto che ancora oggi vi si ispirano gran parte delle case produttrici diverse da Apple. Sono sottilissimi e leggerissimi ed hanno una tastiera silenziosissima e dal feedback perfetto, così come un touchpad ampio ed estremamente preciso. Ci sono computer di questo spessore in termini estetici anche nel mondo Windows, ma non è affatto facile trovarli, specie a prezzi contenuti.

Quali sono gli svantaggi rispetto ai PC Windows 10?

macbook vs notebook

Se da una parte molti dei migliori professionisti si chiedono solamente quale MacBook comprare andando immediatamente alla ricerca dei migliori MacBook in commercio, da un’altra è anche vero che ci sono degli svantaggi derivanti dallo scegliere questi PC. Non è oro tutto ciò che luccica e non a caso recentemente sono sempre di più i professionisti che decidono di acquistare un laptop Windows. Ecco i principali svantaggi.

  • Gaming: se volete giocare seriamente con il PC, perfino i migliori MacBook sono la scelta più sbagliata che potete fare, nonostante i loro prezzi. Questo perchè gran parte dei videogiochi importanti e di alto livello non vengono rilasciati per il sistema operativo macOS bensì solo per Windows 10. Inoltre spesso i componenti anche nei migliori MacBook non sono affatto pensati per un pubblico di videogiocatori. Basti pensare che in molte configurazioni non è nemmeno prevista una scheda video (GPU) dedicata per capirlo.
  • Prezzo: il motivo principale per cui gran parte delle persone decidono di non chiedersi proprio quale MacBook comprare e di evitare del tutto i migliori MacBook è il loro prezzo. Costano davvero tanto rispetto ai normali portatili e in gran parte si paga anche il marchio. Ciò non vuol dire che siano inferiori agli altri PC, anzi. Gran parte del prezzo è assolutamente giustificato per la qualità che offrono, ma i prodotti Apple per antonomasia costano sempre consistentemente di più perchè sono Apple.
  • Niente upgrade dei componenti (a parte nei modelli più costosi): da un po’ di generazioni a questa parte, i migliori MacBook non sono più modulari neanche in minima parte, ed è praticamente impossibile effettuare upgrade dei componenti. La RAM e il disco SSD dei migliori MacBook in questione sono saldati alla scheda logica, mentre la batteria è incollata al case. Questo vuol dire che è impossibile sostituire questi componenti se non con l’intervento di un personale altamente specializzato. Si tratta di un bel guaio per chi vuole rendere longeva la propria macchina, dato che RAM, SSD e batteria sono componenti che si usurano dopo non molti anni o possono diventare insufficienti in termini prestazionali. Piuttosto che aggiornare i componenti, vi potreste trovare quindi dopo pochi anni a dover cambiare PC.

macOS vs Windows 10: quale sistema operativo scegliere?

macOS vs Windows 10

Dipende essenzialmente dalle vostre esigenze. Se volete un sistema operativo più aperto in cui installare facilmente anche programmi modificati o di terze parti, Windows 10 è un’alternativa migliore. Inoltre se siete dei videogiocatori incalliti, come già detto sopra macOS è una scelta sbagliata perchè molti giochi sono compatibili solo con Windows.

Se però siete dei professionisti e cercate determinati programmi utilizzati in ambito professionale, macOS è un’alternativa migliore per lavorare. Inoltre è un sistema operativo infinitamente più stabile ed ha performance migliori, mentre Windows 10 è molto più soggetto a crash e rallentamenti, ed ha bisogno di un hardware più potente per girare al meglio.

Tutto ciò non vuol dire che i programmi di Windows siano scadenti o che lavorare con Windows sia impossibile, anzi. Ma con macOS si è a un livello prestazionale superiore e si può usufruire di software professionali esclusivi.

Meglio 12, 13 o 15 pollici?

migliori macbook

Molti si focalizzano sulla scelta delle dimensioni del display: i migliori MacBook si trovano in 3 taglie: 12, 13 e 15 pollici. Quale MacBook comprare dipende anche in questo caso da come li utilizzerete. Se cercate una maggiore trasportabilità e usate il PC perlopiù in viaggio, allora un modello con un display più piccolo, e quindi da 12 o 13 pollici, va meglio perchè anche le dimensioni del PC sono inferiori.

Se invece volete stare più comodi mentre lavorate e usate spesso il vostro computer a casa o in ufficio, i migliori MacBook da 15 pollici sono decisamente migliori. Ma è ancora più importante focalizzarsi sulle caratteristiche dei migliori MacBook in questione, perchè al variare delle dimensioni del monitor spesso cambiano anche le specifiche tecniche.

Miglior MacBook: le 3 categorie e i modelli migliori

migliori macbook

Possiamo distinguere 3 categorie di computer portatile Apple: i MacBook da 12 pollici, i MacBook Air e infine i MacBook Pro.

  • MacBook: sono quelli da 12″ e sono gli ultrabook più economici ed i più compatti, ma anche meno potenti di Apple. Hanno infatti sotto la scocca processori della serie Intel Core M e sono adatti ai lavori più leggeri come la navigazione internet, programmi di videoscrittura et similia. Possono però spingersi anche più in la in ambiti come ad esempio il video making, ma non sono consigliati per lavori pesanti di questo genere.
  • MacBook Air: anche questi modelli sono estremamente compatti, nascono infatti come dei sottilissimi e leggerissimi ultrabook. Sono però da 13,3 pollici e molto più potenti dei migliori MacBook “standard”. Vengono infatti equipaggiati con processori del calibro degli Intel Core i5. Possiamo quindi definirli di fascia media rispetto alla line-up di Apple.
  • MacBook Pro: sono i più potenti notebook di Apple, i migliori MacBook in assoluto, e sono perfetti per il pubblico più professionale. Sono disponibili da 13 e 15 pollici, con o senza touch bar, ossia uno schermo orizzontale posto al di sopra della tastiera con delle opzioni rapide che variano a seconda di ciò che si sta facendo. A seconda della versione troviamo caratteristiche di livello più o meno alto (ma sempre altissimo) e opzioni di upgrade presenti o meno. Hanno processori fino ad Intel Core i7 e i9 abbinati a GPU dedicate.

MacBook da 12 pollici

migliori macbook

Come già accennato è il modello più compatto ed offre una trasportabilità quasi del livello di un iPad. E’ equipaggiato con uno schermo Retina da 12 pollici con risoluzione di 2304 x 1440 pixel. Anche se non è tra i migliori MacBook per lo schermo, ha un display comunque da top di gamma dal dettaglio altissimo e dalla riproduzione cromatica ottima.

Discorso diverso vale per la tastiera che è praticamente allo stesso livello dei migliori MacBook Pro. Il processore è un Intel Core M e questo è il principale compromesso perchè si tratta di una CPU di fascia media.

Ma c’è comunque una RAM da 8 GB e un disco SSD da 256 GB di tipo PCIe, quindi le performance non sono affatto deludenti anche se come già citato è adatto a un uso da ufficio e non molto ai professionisti. Ha una porta USB-C per collegare qualsiasi periferica e ha una batteria che può durare fino a 10 ore.

Vedi la migliore offerta su eBay cliccando il seguente link: APPLE NB MACBOOK 12-INCH 1.2GHZ DUAL-CORE INTEL CORE M3, 256GB – SILVER

MacBook Air (2018)

migliori macbook air

Se desiderate un PC tra i migliori MacBook economici che vi sia d’aiuto anche a livello professionale con programmi pesanti ma non volete spendere una cifra esorbitante e non sapete quale MacBook comprare per questo scopo, dovreste optare per il nuovissimo MacBook Air. Presentato da poco, ha rinnovato una gamma che era stata un po’ trascurata negli ultimi anni, e lo ha fatto egregiamente. Costa 200 euro in meno della variante più economica dei MacBook Pro da 13 pollici ed ha un design per il quale Apple ha dato il meglio di sè.

Troviamo cornici molto più sottili intorno allo schermo rispetto alla precedente generazione, uno spessore di soli 15,6 mm e un peso di 1,25 Kg. Ha 2 porte Thunderbolt 3.0 USB-C che possono essere usate non solo per collegare periferiche USB, ma anche per connettere schede video esterne e gestire monitor 4K e 5K. A proposito di monitor, il display è da 13,3 pollici con copertura sRGB del 95% e copertura AdobeRGB del 74%, buona copertura per i professionisti anche se non estremamente eccelsa.

Il vetro è anti-riflesso e vanta di una discreta luminosità di 325 nit. E’ equipaggiato con un processore Intel Core i5-8210Y di ottava generazione, 8 GB di RAM e un SSD PCIe. E’ davvero stabilissimo nelle performance, non scalda praticamente mai e punta ad essere sempre costante. E’ molto veloce e lo rimane anche quando non viene alimentato a corrente e si lavora solo a batteria, che può durare fino a 7 ore di navigazione.

MacBook Pro 2018 e 2017

Non c’è proprio nulla di meglio, tra i migliori MacBook, dei modelli Pro del 2017 e del 2018. Hanno una potenza immensa, reggono più di tutti i programmi più avanzati di grafica, video making e chi più ne ha più ne metta, e restano allo stesso tempo tra i più compatti ultrabook.

Sia i migliori MacBook Pro 2017 che i 2018 si possono scegliere in taglie da 13 e 15 pollici e si può decidere o meno di includere la Touch Bar, ossia quella striscia di schermo orizzontale che rimpiazza i tasti funzione con opzioni ben più varie e avanzate a seconda del contesto. Hanno i migliori display, con tanto di copertura P3, con risoluzioni oltre il 2K e luminosità altissima.

I migliori MacBook Pro presentano con processori fino ad Intel Core i9, memorie RAM fino a 16 GB e dischi SSD che arrivano fino a 4 TB eguagliandosi a vere e proprie workstation. Si possono scegliere anche versioni con scheda video dedicata di fascia alta e con possibilità di upgrade dei componenti hardware.

Nello specifico i migliori MacBook Pro da 13″, ossia quelli del 2018, arrivano con porte Thunderbolt 3, senza GPU dedicata ma con possibilità di sostituire l’SSD nel modello senza Touch Bar. I migliori MacBook da 15 invece hanno anche la GPU dedicata e processori quad core fisici.

Vedi anche…

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it