Home » Smartphone » Passa la Legge di Bilancio 2021: c’è anche lo “smartphone di cittadinanza”
pulire e disinfettare lo smartphone

Passa la Legge di Bilancio 2021: c’è anche lo “smartphone di cittadinanza”

di Roberto Naccarella

Con 156 voti a favore e 124 contro il governo ha ottenuto la fiducia al Senato, che ha permesso l’approvazione definitiva della Legge di Bilancio 2021. Viene quindi dato il via libera all’introduzione di nuove misure che hanno l’obiettivo di aumentare il livello di digitalizzazione del nostro Paese (e che vedremo nei prossimi mesi). In particolare, viene aumentato di 100 euro – somma proposta come contributo aggiuntivo – il sostegno alle famiglie con basso reddito per l’accesso ai servizi informativi.

Per farla breve, i nuclei familiari con ISEE basso potranno sfruttare questa somma come sconto sul prezzo degli abbonamenti che riguardano quotidiani, riviste o periodici, anche in formato digitale. In più, la Legge di Bilancio 2021 introduce anche il “kit digitalizzazione” che viene incontro a tutte le famiglie a basso reddito che devono fruire della didattica a distanza tramite la concessione gratuita di un dispositivo elettronico in comodato d’uso (una sorta di smartphone di cittadinanza).

Come fare per richiedere lo smartphone? Le modalità di accesso verranno chiarite entro 60 giorni, ma nel frattempo è bene dotarsi del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Ma non è tutto, perchè tra le altre misure è previsto anche l’incremento di un milione di euro come fondo per i piccoli musei e anche un sostegno economico per chi decide di sostituire il proprio apparecchio televisivo che non supporta la ricezione dei programmi con le nuove tecnologie DVB-T2: il famoso bonus TV. Per maggiori informazioni vi rimandiamo alla nostra guida con tutti i bonus tecnologia per il 2021.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti