Home » Smartphone » Vivo presenta le caratteristiche del suo chip V1 e le novità della serie X70
vivo v1

Vivo presenta le caratteristiche del suo chip V1 e le novità della serie X70

di Michele Ingelido

Vivo ha raggiunto un traguardo enorme: realizzare il suo primo chip proprietario. Si tratta di un processore di imaging nato per migliorare le fotocamere degli smartphone e prende il nome di V1. All’indomani dell’annuncio, l’azienda ha deciso di dettagliare le caratteristiche dell’ISP per dare ai suoi fan un’idea su come riuscirà a migliorare le prestazioni fotografiche dei dispositivi mobili.

Per la realizzazione di Vivo V1 è stato necessario un team di 300 persone che hanno lavorato alla ricerca e sviluppo delle relative tecnologie per ben 2 anni, con tanto di collaborazioni stabilite con i produttori di processori per smartphone. Il chip proprietario ha un’alta potenza computazionale, una bassa latenza e un basso consumo energetico, ed è in grado di processare calcoli complessi ad alta velocità, nonchè di elaborare i dati di GPU e DSP in modo completo.

Vivo V1 rappresenta un importante miglioramento in termini di efficienza energetica se confrontato con DSP e CPU, anche quando si tratta di elaborare molte operazioni. Grazie all’ottimizzazione dell’architettura per l’immagazzinamento dei dati e dei circuiti per la lettura e la scrittura dei dati ad alta velocità, questo chip è in grado di offrire una cache on-chip di 32 MB.

Stando all’azienda, Vivo V1 riesce ad ottenere prestazioni migliori rispetto ai processori desktop top di gamma quando si tratta di ridurre il rumore in tempo reale a bassa latenza e di inserire i frame. Un algoritmo dedicato si occupa di ridurre i consumi dei circuiti hardware del 50% quando i dati vengono elaborati ad alta velocità.

Servendosi del chip, lo smartphone sarà in grado di registrare video in 1080p a 60 fps con riduzione del rumore in tempo reale e tecnologia MEMC, nonchè di inserire i frame con poco consumo di energia mentre si registrano video con poca luce in 4K a 30 fps.

Le novità dei Vivo X70

vivo x70 pro+

Oltre alle caratteristiche del suo primo chip proprietario, Vivo ha annunciato anche le novità fotografiche che vedremo a bordo della serie X70, in uscita tra pochi giorni. Per la prima volta l’azienda ha impiegato lenti in vetro (invece che in plastica), con una trasmissione della luce più elevata, una dispersione più bassa e una stabilità termica maggiore.

Grazie alla nuova tecnologia di rivestimento SWC gli smartphone riusciranno ad eliminare la luce riflessa portando la riflettività allo 0,1%, scongiurando i rischi di effetti ghosting e glare. Per migliorare ulteriormente la resa nell’eliminazione dei riflessi è stato introdotto anche un rivestimento di livello nanometrico sulle lenti.

Realizzate in collaborazione con Zeiss, le lenti degli X70 avranno un obiettivo Zeiss Sonnar con modalità ritratto simulata, modalità Log e funzione SuperRAW per generare immagini grezze a 14 bit. Saranno gli X70 i migliori camera phone dell’anno grazie a queste soluzioni?

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti