Home » Gadget » DJI Mavic 3 ufficiale con cam Hasselblad 4/3 e batteria da 46 min: i prezzi
dji mavic 3

DJI Mavic 3 ufficiale con cam Hasselblad 4/3 e batteria da 46 min: i prezzi

di Michele Ingelido

DJI Mavic 3 è ufficiale e non è più il drone pieghevole dal prezzo accessibile di una volta. Adesso si tratta di un modello di fascia alta per veri professionisti e le migliorie apportate sono davvero innumerevoli. Si parte dall’autonomia, che con un nuovo battery pack si spinge fino a ben 46 minuti non solo grazie alla capacità ma anche per via delle nuove eliche ad alta efficienza energetica e di un peso minore per il telaio e i vari componenti.

Più efficienza e sicurezza

DJI Mavic 3 semplifica la forma di bracci, corpo e stabilizzatore riducendo la resistenza del 35% rispetto alla precedente generazione e permettendo velocità massime maggiori. Migliora inoltre la sicurezza di volo con delle ottimizzazioni ai sistemi di navigazione e rilevamento ostacoli. Attraverso il sistema APAS 5.0 il drone utilizza 6 sensori di visione fish-eye e 2 sensori grandangolari per rilevare gli ostacoli in ogni direzione e massimizzare la sicurezza dei percorsi.

Con ActiveTrack 5.0 il tracciamento dei soggetti diventa più semplice e permette al prodotto di muoversi insieme ai soggetti seguendo i loro stessi movimenti oppure di volare a fianco o intorno ad essi anche mentre si muovono. DJI Mavic 3 introduce anche un nuovo algoritmo di posizionamento che usa GPS, GLONASS e BeiDou per agganciare il segnale molto rapidamente ed effettuare una localizzazione più precisa.

Ci sono anche il geofencing e il sistema AeroScope Remote ID per identificare i droni che volano in luoghi sensibili. Con il sistema AirSense il pilota viene invece avvisato della presenza di aeroplani ed elicotteri nelle vicinanze, mentre con un sistema RTH è possibile riportare il quadricottero al punto di partenza in caso di batteria scarica o perdita della connessione. In questo senso il drone rileva automaticamente il percorso più breve e sicuro basandosi su molti parametri tra cui il vento e la potenza necessaria.

La nuova videocamera di DJI Mavic 3

A bordo di DJI Mavic 3 troviamo un nuovo sistema a doppia fotocamera targato Hasselblad che include una fotocamera personalizzata L2D-20c con sensore professionale CMOS da 3/4 e un obiettivo da 24 mm con FOV di 84°. Il drone scatta foto da 20 Megapixel in formato RAW a 12 bit e registra video in 5,1K a 50 fps oppure 4K a 120 fps. C’è anche l’apertura variabile da f/2.8 a f/11. Grazie a questi sensori il drone migliora risoluzione video, gamma dinamica, riduzione del rumore digitale con poca luce, dettaglio nelle luci e nelle ombre, profondità e nitidezza.

Con la seconda fotocamera abbiamo un teleobiettivo da 162 mm con zoom ibrido 28x e apertura f/4.4. Con la nuova tecnologia VDAF per il rilevamento della messa a fuoco automatica vengono acquisiti facilmente i dati sulla distanza e ottimizzata la velocità dell’autofocus.

La fotocamera presenta anche la Soluzione per colori naturali di Hasselblad (HNCS) e cattura un miliardo di colori con profilo colore D-Log a 10 bit. Non manca la codifica in Apple ProRes 422 HQ con velocità massima di 3772 Mbit al secondo. Per salvare i video DJI Mavic 3 integra un SSD da 1 TB ed ha un cavo dati Lightspeed da 10 Gbit/s.

Il sistema di trasmissione video O3+ garantisce una trasmissione stabile e fluida con una distanza fino a 15 km e feed live in 1080p a 60 fps. La modalità MasterShots permette di creare video in pochi minuti dopo un editing e un doppiaggio automatici all’interno dell’applicazione, mentre la modalità Panorama da 100 MP unisce le foto direttamente sul drone.

Con il Download Ritagliato è possibile esportare una parte di un video rapidamente e con QuickTransfer si possono archiviare ed elaborare i contenuti su smartphone senza il collegamento al telecomando, anche utilizzando il WiFi 6.

Prezzi e disponibilità

DJI Mavic 3 è già disponibile in Italia con prezzi a partire da 2119 euro. Assieme ad esso arrivano anche nuovi accessori: il controller RC Pro con antenna potenziata, schermo da 1000 nit di luminosità e batteria da 3 ore, il caricabatterie portatile a 65W con ricarica rapida tramite USB-C, la borsa di trasporto convertibile a zaino e a tracolla, un obiettivo grandangolare con FOV fino a 108° e la leggera Cover di stoccaggio.

Il prezzo di 2119 euro è relativo al pacchetto standard con drone, batteria, radiocomando, 3 cavi per RC-N1, cover di stoccaggio, 3 coppie di eliche e altri accessori essenziali. Abbiamo poi la Fly More Combo da 2829 euro che include drone, 3 batterie, radiocomando, 3 cavi, caricabatterie, stazione di ricarica per batterie, cover di stoccaggio, 6 coppie di eliche, set di filtri ND, borsa da trasporto convertibile e altri accessori essenziali.

Infine la Cine Premium Combo costa 4839 euro e comprende un’unità SSD da 1 TB integrata con supporto Apple ProRes 422 HQ, DJI Mavic 3 Cine, 3 batterie, RC Pro, caricabatterie, stazione di ricarica per batterie, cover di stoccaggio, 6 coppie di eliche, set di filtri ND, borsa da trasporto convertibile, cavo Lightspeed e altri accessori essenziali. Potete acquistarlo sullo store ufficiale o su Amazon.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti