Home » Guide » Guide Tech » Top 5 miglior caricabatterie da auto USB del 2020: guida all’acquisto
caricabatterie auto usb

Top 5 miglior caricabatterie da auto USB del 2020: guida all’acquisto

di Michele Ingelido

Siete sempre di fretta e in furia e non avete tempo di caricare il vostro smartphone a casa ed aspettare ore? Il cavo per il carica batteria che avete da quando avete comprato il cellulare fa i capricci e vi rendete conto che anche lasciando tutta la notte il dispositivo collegato i risultati sono pessimi? Vi si scarica spesso la batteria fuori casa e un caricabatterie da auto USB sarebbe per voi un’oasi nel deserto?

Ok direi basta domande. Se siete qui è perchè avete bisogno di un caricatore USB da auto e moto da inserire nella presa accendisigari perchè magari i power bank, il caricabatteria solare ed altri tipi di accessori non fanno al caso vostro. E questo può tornarvi utile per caricare la batteria del vostro tablet, dei vostri auricolari bluetooth, o qualunque altro dispositivo dotato di collegamento USB per la ricarica. Ovviamente telefono cellulare incluso, e che voi abbiate un Samsung, un Huawei, un iPhone o la prima cinesata che avete comprato su ebay, non è un problema, riuscirete nell’intento.

Questo grazie anche a questa Top 5 miglior caricabatterie da auto USB per smartphone del 2020. Eh si, non per montarci la testa, ma nella miriade di prodotti che si trovano online, una guida all’acquisto è la prima cosa che consigliamo di consultare, almeno per farsi un’idea su quali siano i modelli più quotati per caricare il vostro dispositivo in auto, in tutta sicurezza, senza dover tenere il telefono sotto controllo.

In questo articolo vedremo quindi prima una serie di caricabatteria di vari marchi (come Aukey e TomTom) e caratteristiche (tra cui Quick Charge), e poi faremo un sunto di quello che c’è da sapere in relazione all’argomento, cercando anche di rispondere a qualche domanda che qualcuno potrebbe farsi durante la lettura dell’articolo. Siamo stati pure veggenti, visto?

Indice

Miglior caricabatterie da auto per smartphone e dispositivi USB: top 5 dei caricatori

AUKEY

caricabatterie auto aukey

Come abbiamo visto anche in altri articoli del nostro sito, Aukey si è rilevata essere una delle migliori marche per quanto riguarda gli apparecchi tecnologici di fascia economica e accessori per smartphone, similmente a Cellular Line in Italia. E abbiamo deciso di inserire un loro caricabatterie da auto USB anche in questa top 5. Questo modello di caricatore auto possiede due porte USB da poter utilizzare contemporaneamente per caricare i propri dispositivi.

Entrambe le entrate del caricabatterie da auto USB supportano la tecnologia Quick Charge 3.0, consentendo una ricarica quasi il quadruplo più veloce. Naturalmente anche i telefoni che non possiedono le funzionalità di ricarica rapida, possono essere collegati all’apparecchio, in modalità standard, che permette una ricarica fino a 6,5V/3A max, grazie alla tecnologia di AiPower. Sicuramente lo strumento meno costoso della nostra lista, al momento.

RAVPower

caricatore auto ravpower

Proseguendo questa scalata al miglior caricabatterie da auto USB, come seconda opzione c’è questo RAVPower. A differenza del precedente, esteticamente questo caricatore ha un design leggermente più allargato, fatto prevalentemente in lega d’alluminio nero opaco, pensato per evitare i graffi dovuti all’usura quotidiana.

A livello di caratteristiche, si notano subito ben quattro porte USB, di cui tre supportano la ricarica iSmart 2.0 (che rispetto alla standard permette di risparmiare qualche ora in più), e una, che distinguiamo grazie al colore verde del connettore, dedicata alla tecnologia Quick Charge 3.0 di Qualcomm. Avere delle entrate iSmart 2.0 ricordiamo che è un bel vantaggio, poichè grazie a questa tecnologia, vengono riconosciuti i dispositivi collegati, e il caricabatterie da auto USB si adatta per una ricarica più stabile e performante.

Anker

caricabatteria auto anker

Tra le varie aziende cinesi anche Anker ha trovato posto nel mercato, producendo accessori tecnologici di ogni sorta. Non si è fatta attendere anche per caricatori auto. Con questo caricabatterie da auto USB non delude, ha un design molto elegante per adattarsi a qualunque tipo di automobile, e le entrate USB dispongono di led luminosi, utili per quando si viaggia al buio e non si sa dove si sta andando ad inserire il cavo di ricarica.

A proposito di porte USB, qui ne troviamo due, entrambe con un output di 19,5W e con tecnologie personali Anker PowerIQ e VoltageBoost, che permettono una ricarica il più stabile e veloce possibile anche per i dispositivi che non supportano la modalità rapida. Sì, perchè entrambe le entrate di questo caricatore USB per auto supportano la tecnologia Quick Charge 3.0, che ricordiamo consente di velocizzare il processo di ricarica in maniera esponenziale.

ACTOPP

actopp ricevitore

Se non volete spendere troppo ma volete comunque fare un passo in avanti al livello di funzionalità, potete pensare di acquistare questo ACTOPP, dal design un po’ meno semplice ed elegante, ma con delle caratteristiche di tutto rispetto. Il caricabatterie da auto USB dispone di due porte USB, di cui una standard che supporta anche periferiche di archiviazione come chiavette, e una dedicata alla modalità Quick Charge 3.0.

Ma tralasciando le funzioni base, in aggiunta qui abbiamo il bluetooth, con il quale possiamo collegare lo smartphone ed utilizzarlo per le chiamate in vivavoce, oppure ascoltare la radio, la musica proveniente dal cellulare, o interagire con l’assistente vocale. Sul lato del caricatore troviamo uno slot per la microSD, il tasto per attivare il led circolare, sulla parte frontale ci sono dei tasti multifunzione, e poco sopra agli scompartimenti USB c’è anche un piccolo display led. Di tutto e di più su questo piccolo gioiellino, e il prezzo è quasi identico alle menzioni precedenti.

TomTom

tomtom car charger

E non volevamo mancare di parlare di TomTom, marchio che deve la sua fama ai suoi ottimi navigatori per auto. Anche per quanto riguarda questo modello di caricabatterie da auto USB per auto non manca di qualità, nonostante funzionalità e caratteristiche semplici. Troviamo infatti due porte USB con supporto alla tecnologia Quick Charge 3.0 per caricare il dispositivo in maniera veloce.

Fisicamente gli slot sono posizionati sulla parte laterale, scelta progettuale attuata per lasciare spazio sulla parte superiore ad un’altra entrata per accendisigari, che è poi la caratteristica principale che distingue evidentemente questo modello da tutti gli altri citati in questa top. Per il resto, le dimensioni sono più contenute, l’apparecchio è più sottile, ed è dotato di un piccolo led verde posizionato nell’area delle porte USB.

Altri tra i migliori caricabatterie da auto USB

Ecco delle alternative, inclusi dei caricabatterie auto USB-C con supporto allo standard USB-PD (Power Delivery) utile per ricaricare velocemente alcuni smartphone e personal computer.

Come funziona e come scegliere un caricabatterie da auto USB

Nel caso siate capitati qui per caso e volete avere le idee chiare sull’argomento cerchiamo di spiegare in modo semplice di cosa stiamo parlando. Un caricabatterie da auto USB non è altro che un caricatore portatile, da inserire nella presa accendisigari del vostro mezzo.

Questo entrerà in funzione non appena metterete in moto la vostra automobile (tranne se non avete un modello di auto specifico, nel quale la porta per gli accendisigari funziona anche a motore o quadro spenti). A quel punto non dovrete fare altro che collegare il vostro smartphone tramite il cavo di ricarica, che precisiamo, la stragrande maggioranza delle volte non viene dato in dotazione con i caricatori.

Ricarica rapida e potenza

Con il passare degli anni l’avanzamento tecnologico ha portato a far aumentare il wattaggio e la potenza di tutti gli apparecchi muniti di slot di ricarica, e di certo non sono esenti i caricabatterie da auto USB. Infatti da un po’ di tempo la maggior parte dei caricatori da auto hanno a disposizione almeno un’entrata USB che supporta la tecnologia Quick Charge 1.0, 2.0. o 3.0, fornita con i processori Qualcomm, e che permette di incrementare notevolmente la velocità (fino al quadruplo) con il quale il nostro dispositivo viene caricato.

Un altro tipo di ricarica è quella che supporta la tecnologia iSmart 2.0, che è una sorta di via di mezzo tra la modalità standard e la ricarica veloce. Non mancano anche quei modelli, come il caso Anker che abbiamo visto prima, che hanno integrati tecnologie sviluppate appositamente dall’azienda per far sì che l’apparecchio riconosca il dispositivo collegato e si adatti fornendo un tipo di ricarica che sia più veloce possibile ed esonerato da sovraccarichi di corrente o cortocircuiti.

Per quanto riguarda la tecnologia Quick Charge, vogliamo precisare che ovviamente non solo il caricatore deve supportare questa modalità, ma anche lo smartphone che si vuole ricaricare. Consigliamo quindi di controllare bene le caratteristiche di entrambi gli strumenti. La velocità di ricarica del caricatore da auto può essere verificata anche controllando i profili supportati: per esempio i caricabatterie che offrono performance a 5V/2A sono più veloci di quelli a 5V/1A.

I caricatori da muro sono più veloci?

migliori caricabatterie

Bella domanda. Con il passare del tempo i caricatori da auto diventano sempre più veloci e potenti, ma possiamo affermare che attualmente quelli da muro sono ancora una spanna sopra. Questo per le dimensioni maggiori di questi ultimi, conseguenti ovviamente ad un maggiore wattaggio. Inoltre spesso i caricatori da auto possiedono più porte USB, e quindi la potenza deve essere, per forza di cose, scissa tra le entrate, garantendo purtroppo una potenza minore.

Per fare chiarezza, i caricatori da muro arrivano fino circa una sessantina di watt al momento, mentre i caricabatterie da auto USB si aggirano ad una potenza di una decina di watt in meno, ma che ripetiamo, viene divisa a seconda del numero di slot USB che l’apparecchio monta.

Smartphone e dispositivi compatibili

Durante la scrittura di questo articolo abbiamo spesso preso gli smartphone come riferimento al quale affiancare i caricatori da auto, ma è normale che lo abbiamo sia fatto per comodità, e anche perchè la prima cosa da ricaricare che si pensa quando si parla di caricatori USB da auto, è proprio quella.

Tuttavia, anche se per alcuni può sembrare scontato, i caricatori da auto supportano tutti i tipi di dispositivi che sono fornite di porte di ricarica che sfruttano il collegamento USB. Si aggiungono quindi apparecchi come tablet, action cam, power bank, speaker bluetooth e così via. Ovviamente non sono supportati tutti quei dispositivi che necessitano di alimentazione elettrica per poter essere ricaricati, come ad esempio i notebook.

Cosa sono i caricabatteria USB C (o Type-C)

cavo usb

Negli ultimi tempi si stanno sempre più diffondendo le entrate e i connettori Type-C, molto comodi per via dell’utilizzo in entrambi i versi, e perchè meno ingombranti delle normali porte USB. Molti dispositivi infatti montano questo tipo di entrata, così da poter diminuire le dimensioni e il loro spessore, e risultare più compatti.

Di conseguenza anche alcuni produttori di caricatori da auto hanno deciso di inserire all’interno dei loro apparecchi, delle porte dedicate, così da rendere disponibile la ricarica in auto anche per smartphone o dispositivi che possiedono quell’entrata, o per chi magari ha a disposizione cavi di ricarica del genere.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti