Occhiali Visa il nuovo modo di pagare con uno sguardo

Sempre più facile effettuare pagamenti senza dover trasportare moneta e denaro contante: sul filone della tracciabilità  di ciò che acquistiamo, si inserisce il nuovo dispositivo wearable chiamato Visa sunglasses per effettuare i pagamenti online. Questa notizia arriva a pochi giorni dall’annuncio della proficua collaborazione tra Google e Levi’s circa il giacchetto di jeans 2.0 capace di far ascoltare la musica.

Indossati come qualunque paio di occhiali da sole, i Visa sunglasses non fanno presupporre siano in grado di realizzare pagamenti sui circuiti abilitati, semplicemente grazie all’inserimento di un chip su un lato. Nello scorso 13 marzo, a seguito di un’occasione promozionale, ne sono stati distribuiti cinquanta paia per effettuare una sperimentazione limitata. La modalità di pagamento con Visa sunglasses avviene tramite il sistema NFC, acronimo di Near Field Communication, una tecnologia che fornisce connettività wireless (RF) bidirezionale. Il suo funzionamento è molto semplice: sarà sufficiente accostare gli occhiali Visa al terminale, senza dover più strisciare la carta di credito per portare a termine il pagamento.

Visa ha avviato un’ulteriore fase di sperimentazione con tutti i test necessari, prima di partire con il rilascio ufficiale. Così come per gli altri dispositivi di pagamento “indossabili”, occorrerà vedere per ciò che concerne i Visa Sunglasses, quanto ciò sia realmente seducente per i consumatori che si stanno abituando a fatica alla grande varietà di prodotti tecnologici di questo tipo. Molte infatti sono state le aziende che non hanno ricevuto un riscontro previsto o desiderato nello sviluppo di questi dispositivi.

Via

Angela Piaccione

Curiosa del mondo hi-tech, amo gli animali e il loro comportamento quando sono in libertà, oltre al buon cinema e alla musica rock