Home » PC » Intel Movidius Neural Compute Stick, l’intelligenza artificiale a portata di mano
intel movidius

Intel Movidius Neural Compute Stick, l’intelligenza artificiale a portata di mano

di Roberta Betti

Un’intelligenza artificiale tascabile, e particolarmente ferrata tanto nella computer vision quanto nella realtà virtuale e aumentata? Per Intel è certamente possibile, tanto da aver creato la nuova Intel Movidius Neural Compute Stick, una USB key di dimensioni irrisorie che contiene la potenza e l’hardware necessario per destreggiarsi tra gli algoritmi di una moderna AI.

Intel Movidius Neural Compute Stick permette di rendere più democratico l’accesso alle tecnologie di intelligenza artificiale, essendo reperibile anche da parte di un’utenza low-budget. Al suo interno troviamo una VPU (Visual Processing Unit) Myriad 2, particolarmente specializzata nel face recognition e nel rilevamento di persone e oggetti, ed è strutturata in 12 core capaci di oltrepassare una potenza di calcolo da 100 Gigaflops con un power saving comunque sempre attivo per evitare eccessivi consumi.

Il nuovo Intel Movidius Compute Stick è in grado di interfacciarsi al framework Caffe su un qualsiasi laptop munito di porta USB 3.0, essendo facilmente collegabile come qualsiasi periferica plug and play. Un ulteriore aspetto importante di Movidius è la modularità, essendo combinabile con ulteriori 4 Compute Stick a bordo dello stesso laptop, nel caso in cui avessimo bisogno di più potenza di calcolo.

Intel Movidius Neural Compute Stick diventa così la prima “rudimentale” forma di intelligenza artificiale portatile capace di riconoscere espressioni, oggetti, comportamenti ed elaborare algoritmi di deep learning, che consentono all’interfaccia un apprendimento autonomo. La chipmaker californiana spera così di portare a tutti gli utenti una vera rivoluzione in campo machine learning ed AI, a qualche anno di distanza dalla “smartphone revolution” vera e propria: ci riuscirà?

via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti