Home » PC » Acer Chromebook 11 C771: ufficiale un notebook rugged alla portata di tutti
acer chromebook

Acer Chromebook 11 C771: ufficiale un notebook rugged alla portata di tutti

di Roberta Betti

Un nuovo esponente dell’ormai ampia gamma Chromebook ha fatto la sua comparsa nelle ultime ore: si tratta di Acer Chromebook 11 C771, un notebook rugged dall’apparenza sobria e solida al contempo, destinato principalmente agli utenti entry-level ed al campo educational. Studiato per resistere a cadute, infiltrazioni d’acqua e simili “incidenti”, C771 offre Chrome OS aggiornato sempre puntualmente da parte di Google, concentrando così sul cloud e il web in generale la maggior parte dell’esperienza utente.

Acer Chromebook 11 C771 è disponibile in più versioni: si parte dal modello base in cui troviamo uno degli ormai “rodati” processori Intel Celeron 3855U, un’opzione piuttosto ristretta se scegliamo di dedicarci al multitasking e alla navigazione su schede multiple. In questo secondo caso, potrà essere più utile una versione con Intel Core i3 / i5 di 6° generazione, che Acer renderà disponibili entro Settembre.

Tutte le versioni di Acer Chromebook 11 C771 hanno una dotazione hardware simile: 32 GB di storage combinati con 4 GB di RAM. La connettività multimediale è garantita dalla presenza di una porta HDMI, una porta USB Type-C attraverso la quale potremo ricaricare più rapidamente il notebook, e due porte USB 3.0. Buona la connettività WiFi 802.11a/b/g/n/ac dual band; ed anche la durata della batteria può raggiungere 12/13 ore con un utilizzo quotidiano nella media.

Nel complesso, il nuovo Chromebook Acer si rivela una scelta ottimale per tutti gli utenti già consapevoli del fatto che ricorreranno a questo laptop principalmente per il web surfing e le attività con software di fascia medio-bassa, essendo Chrome OS incentrato principalmente sull’uso online: ci aspettiamo a breve le prime considerazioni dei nuovi utenti.

via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti