Home » Software » Attacchi DDoS: Google elimina definitivamente da Play Store 300 app portatrici di malware
attacchi DDoS

Attacchi DDoS: Google elimina definitivamente da Play Store 300 app portatrici di malware

di Patrizia Maimone

Gli attacchi DDoS rappresentano una minaccia molto più che reale nel mondo informatico. Sono davvero numerosi quelli che vengono sferrati quotidianamente allo scopo di rendere un server completamente indisponibile. Durante gli ultimi controlli di sicurezza effettuati da Google sul suo Play Store, ci si è accorti che diverse applicazioni che offrivano servizi video o la possibilità di creare o scaricare suonerie, nascondevano in realtà la possibilità di essere colpiti da DDoS. Per questa motivazione è stata presa la decisione di eliminare in maniera definitiva ben 300 app dallo store. Se scaricate, queste installavano i malware sui dispositivi colpiti.

L’allarme è partito, in particolare, analizzando il comportamento anomalo che si celava dietro l’applicazione denominata WireX. Sembra che attraverso essa siano passati, negli ultimi periodi, centinaia e centinaia di attacchi DDoS che hanno portato praticamente al collasso diversi servizi. In base al loro funzionamento, infatti, questi attacchi DDoS bombardano letteralmente i siti web che, non essendo in grado di far fronte ad un così ingente numero di afflussi, vanno in tilt. Chi si occupa della sicurezza in Google sostiene che potrebbero essere addirittura più di 70 mila dispositivi ad essere compromessi in ben 100 differenti Paesi.

Gli stessi ricercatori hanno affermato come le medesime anomalie siano state riscontrate nelle 300 app rimosse dal Play Store. Queste sono state bloccate e si sta procedendo alla loro rimozione dai dispositivi interessati. In questo modo, la protezione degli utenti Android sul web è garantita al meglio. I rapporti dei ricercatori terminano con un consiglio riservato a tutte le aziende vittima di attacchi DDoS. Nel caso di un evento simile, consigliano, è importantissimo condividere immediatamente quelle che sono le metriche precise dell’attacco in questione. In questo modo è possibile, per chi se ne occupa, studiare al meglio i funzionamenti di questi pericoli informatici e cercare, di conseguenza, di arginarli nella maniera migliore possibile. Ricordiamo a tutti di fare molta attenzione quando si scarica un’app, specialmente in merito ai permessi che la stessa richiede.

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti