AQUOS 8K, lanciata la nuova TV Sharp da 70 pollici per l’esperienza da “ultima realtà”

Sharp è senza alcun dubbio una delle aziende più presenti ai grandi eventi sulla tecnologia. Sono emerse novità interessanti riguardanti un nuovo dispositivo che arriverà sul mercato delle TV, l’Aquos 8K. Solo un anno fa avevamo assistito alla presentazione dello smartphone Aquos R. Poi era stata la volta di Aquos S2, uno dei primi dispositivi con la doppia fotocamera posteriore. Proprio attorno a questo dispositivo sono nate diverse controversie. Lo Sharp Aquos S2, infatti, se ben ricordate, non era stato accolto favorevolmente da Andy Rubin, il “papà” di Android. Questo perché il dispositivo era considerato troppo simile allo smartphone modulare Essential.

Dopo quanto accaduto, Sharp è appena tornata sul mercato con un nuovo prodotto. Si tratta, questa volta, non di uno smartphone ma di un televisore dalle grandi dimensioni. D’altra parte non possiamo di certo sottovalutare che Sharp è uno dei più grandi marchi nel settore TV. Questo è proprio Aquos 8K con il suo schermo da ben 70 pollici. La sigla “8K” all’interno del nome sta ad indicare una delle caratteristiche principali del dispositivo. Lo schermo, infatti, ha una risoluzione 8K pari a 7.680 x 4.320 pixel. Le prestazioni garantite sembrano essere eccezionali. Esse, infatti, sono 16 volte migliori rispetto a un classico display Full HD.

Aquos 8K

Sharp si è soffermata a dichiarare come l’alta risoluzione di questo Aquos 8K sia stata specificatamente studiata per tutti coloro che desiderano sperimentare la cosiddetta “ultima realtà” con il proprio televisore. Si possono così avere visioni perfezionate in ogni minimo dettaglio e sensazioni di profondità che, a risoluzioni più basse, l’occhio nemmeno percepisce. Attualmente quella di Sharp può sembrare una scelta insensata. Non esiste, infatti, fino ad ora l’8K sul sistema digitale ma non si esclude che in futuro possa arrivare. In ogni caso, pare che l’azienda venderà, per il momento, il suo Aquos 8K esclusivamente in Asia, ovvero in Cina e in Giappone. Non è stata confermata la vendita negli Stati Uniti anche se vi sono diverse voci in merito. Per l’Europa, invece, ancora nessuna news all’orizzonte. Il prezzo? Abbastanza elevato! Dovrebbe avvicinarsi, infatti, ai 9.000 dollari.

Via