Facebook penalizza chi cerca like, commenti e tag

Che la qualità dei contenuti sia la regola alla base delle normative di Facebook è un dato di fatto. Sul popolare social network sono ammessi e premiati quei contenuti caratterizzati da buone performance e alti livelli di qualità. Ecco perchè il social network ha deciso di introdurre dei cambiamenti. Nella nuova revisione dei termini e delle condizioni del social network vi è l’intenzione di punire tutti coloro che cercheranno di ottenere commenti e like con i loro post, per portare engagement alla loro pagina.

I contenuti divulgati su Facebook allo scopo di ottenere forzatamente consensi subiranno delle penalizzazioni in termini di visualizzazioni. Faranno eccezione quei post le cui richieste saranno finalizzate alla raccolta fondi al ritrovamento di un bambino scomparso ad esempio, o ad ottenere consigli di viaggio. Gli autori di simili contenuti avranno comunque tutto il tempo di adeguarsi alla nuova normativa e dunque di apportare delle modifiche o rivedere completamente la programmazione dei loro contenuti.

Facebook infatti prima di procedere alla penalizzazione concederà loro un periodo di transizione che avrà probabilmente la durata di qualche settimana. Saranno inoltre penalizzati tutti coloro che pubblicheranno link che rimanderanno a siti dalle prestazioni particolarmente scadenti, sempre per garantire un buon livello qualitativo nel social network.

Lia Placido

Magneticamente attratta da tutto ciò che è innovazione senza mezzi termini. Amo il nuovo, la scoperta, l'apparentemente inspiegabile.