I migliori dissipatori notebook e basi di raffreddamento

All’interno dei PC portatili, specie negli ultrabook come i MacBook e tanti modelli Windows delle migliori marche come Asus, i componenti hardware sono concentrati in uno spazio molto piccolo. Questa concentrazione di CPU, scheda video e altra componentistica, quando si usano programmi pesanti (ad esempio software di video making e gaming) oppure quando il clima è caldo come in estate, rende i computer proni al surriscaldamento. Ecco perchè sono stati inventati i dissipatori notebook, degli accessori che danno modo tramite un sistema di ventole di minimizzare il calore sui laptop al fine di prevenire problemi. Ci sono 2 tipi di raffreddatori per PC: uno è la base di raffreddamento che funge anche da supporto, l’altro è un dissipatore che ha la sola funzione di raffreddare il più possibile. Con questa guida vi mostreremo i migliori dissipatori notebook e basi di raffreddamento, e vi informeremo su come scegliere il miglior dispositivo per raffreddare il vostro computer.

Sommario:

Problemi causati dal surriscaldamento di un PC

I dissipatori notebook funzionano davvero?

Come si usano e come si alimentano

Migliori basi di raffreddamento

Migliori dissipatori notebook a ventola

Problemi causati dal surriscaldamento di un PC

Quando il controllo del calore va a farsi benedire e un PC si surriscalda troppo possono verificarsi situazioni molto pericolose. Il calore è il peggior nemico dei componenti hardware all’interno del computer: più c’è surriscaldamento e più rischiano di danneggiarsi. Ovviamente se si resta sempre sotto la soglia limite non si rischia di bruciare il PC, ma a lungo termine se il surriscaldamento avviene sempre in una misura rilevante i componenti potrebbero risentirne. Ma non è solo il deterioramento dei componenti la causa diretta del surriscaldamento: quando il laptop scalda molto possono diminuire nell’immediato anche le sue prestazioni, e ciò può portare a blocchi o rallentamenti. L’esempio più lampante si può fare con i videogiochi, che iniziano a presentare il cosiddetto lag quando il PC non ce la fa a reggerli per sessioni prolungate. I dissipatori notebook permettono proprio di ovviare al surriscaldamento alleggerendo il carico delle ventole, evitando cali di prestazioni e preservando l’integrità dei componenti hardware nel breve e nel lungo periodo.

I dissipatori notebook funzionano davvero?

Anche se i dissipatori notebook hanno ventole che sono esterne al PC portatile, funzionano davvero. Ovviamente ci sono anche modelli poco validi che in realtà non funzionano, ma quelli di qualità riescono a far abbassare, chi più e chi meno, le temperature di un PC. I dissipatori notebook possono essere di 2 tipi: c’è la base di raffreddamento che funge anche da supporto e una tipologia di dispositivo dedicato che si usa solo per dissipare il calore. Entrambi i tipi di dissipatori notebook possono funzionare, bisogna solo assicurarsi di posizionarli bene e non approssimativamente (ma questo è abbastanza facile dato che sono creati appositamente per aderire alle misure dei PC portatili. I raffreddatori notebook non sostituiscono le ventole interne al computer ma sono un’aggiunta, e si possono usare tranquillamente in concomitanza con queste ultime. Anche le 2 tipologie di dissipatori notebook sopra citate si possono usare in contemporanea.

Come si usano e come si alimentano

Non c’è nemmeno bisogno di spiegarlo: è facilissimo. I dissipatori notebook sono corredati di un (o più di uno) cavo USB che va collegato alla porta USB del PC: basta collegare questo cavetto e azionare l’interruttore presente sul raffreddatore per accenderlo. Le ventole si azioneranno e inizieranno a scaldare il notebook in automatico. Alcuni modelli offrono la possibilità di regolare l’intensità delle ventole per risparmiare energia elettrica qualora non fosse necessaria la massima potenza, mentre altri permettono di decidere quali ventole attivare. I dissipatori notebook si alimentano esclusivamente tramite la porta USB del PC, quindi nel caso il vostro notebook non sia collegato alla corrente, consumeranno di più del normale la batteria. Di solito su questi accessori sono presenti delle porte USB aggiuntive che si possono sostituire a quelle che vengono occupate dai raffreddatori stessi per poterli alimentare. E spesso ne contengono anche di più rispetto a quelle occupate, quindi fungono anche da hub USB.

Migliori basi di raffreddamento

Come vi abbiamo accennato i dissipatori notebook si dividono in 2 categorie: di seguito troverete le migliori basi di raffreddamento che sono la prima categoria. Il loro vantaggio è il fatto che si possono usare anche come supporto per rialzare il PC portatile dalla scrivania e renderne l’utilizzo più ergonomico, oltre a facilitare la dispersione del calore. Rispetto ai dissipatori notebook che troverete nella seconda categoria riescono a raffreddare di meno, ma in compenso fungono da supporto e spesso hanno anche porte USB aggiuntive come descritto sopra. Ma ora basta chiacchiere e vediamo le migliori.

Zalman ZM-NC3

dissipatori notebook

Semplice e sobrio, a differenza di altri dissipatori notebook questa base di raffreddamento ha una sola ventola, ma è enorme. Il suo diametro è di ben 20 cm, e riesce da sola a fare un ottimo lavoro di raffreddamento preservando i consumi. Il vento rilasciato è considerevole e la superficie in metallo contribuisce alla dispersione del calore. Inoltre il fatto che ci sia una sola ventola rende questo dissipatore anche molto silenzioso rispetto alla concorrenza. Ottima l’inclinazione che permette di minimizzare la stanchezza dei polsi quando si scrive o si usa la tastiera in altro modo per lunghe sessioni di utilizzo. Rilevante anche la qualità costruttiva, con una superficie anti scivolo che annulla il rischio che il PC portatile cada dalla base, senza la necessità di supporti aggiuntivi. E’ necessario solo un cavo USB per l’alimentazione di questa base di raffreddamento, e i consumi sono molto bassi. La compatibilità è assicurata per notebook che vanno dai 12 fino ai 17 pollici. Scopri la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link: Zalman ZM-NC3 Base di Raffreddamento, Nero

Klim Wind

dissipatori notebook

Questo raffreddatore punta molto sulla potenza, pur mantenendo un prezzo concorrenziale, ed è uno dei più venduti in assoluto. E’ dotato della bellezza di 4 ventole, tutte dal diametro largo per riuscire a coprire ogni parte del notebook, e non manca la superficie in alluminio sempre freddo. L’utente può decidere con questa base di raffreddamento se attivare tutte e 4 le ventole per la dissipazione massima oppure solo 2 ventole a scelta. Una caratteristica non presente in molti dissipatori notebook che può fare davvero la differenza in termini di consumi. Si può addirittura regolare l’intensità di ciascuna coppia di ventole attivate. In questo modo non solo si riesce a risparmiare energia, ma si riesce anche a calibrare il rumore che devono fare le ventole in un determinato momento. L’azienda dichiara una rumorosità delle ventole di poco più alta del rumore di un respiro umano. Le ventole di questo dissipatore sono corredate di retroilluminazione, ottima per i gamer, che è possibile scegliere in più colorazioni diverse a seconda dei gusti. La dissipazione si dimostra molto efficiente specie perchè la distribuzione su tutta l’area è omogenea e completa, degna dei migliori dissipatori notebook. Ci sono 2 piedi posteriori per rialzare la base di raffreddamento e anche 2 supporti per non far scivolare mai giù il PC portatile. L’alimentazione avviene tramite una porta USB, la quale non viene occupata in quanto sul retro della base di raffreddamento ce n’è una aggiuntiva che la sostituisce. Per saperne di più potete leggere la recensione su Klim Wind redatta da noi dopo averla provata personalmente. Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link: KLIM Wind Raffreddatore per PC portatile – Il Più Potente – Azione Rapida – 4 Ventole con Supporto per Gaming PC (Blu)

Cooler Master Notepal U3

dissipatori notebook

Ecco l’esemplare che è fra i dissipatori notebook il più avanzato ed efficiente. Da Cooler Master, uno dei marchi più blasonati nel settore componenti per PC, arriva questa incredibile base di raffreddamento in alluminio che è tanto sottile e leggera quanto potente. Il fatto che sia sottilissima e forata, insieme al fatto che rialza il notebook dalla superficie di appoggio, contribuisce tantissimo ad azzerare il calore che vi si forma intorno. In più avrete un PC rialzato che fornirà più ergonomia. Il dissipatore vanta ben 3 ventole dal diametro di 80 mm, che a differenza degli altri dissipatori notebook che vi abbiamo proposto sinora sono mobili. Potete posizionare le ventole nel punto in cui volete e potete quindi scegliere di metterle proprio nei posti in cui il computer scalda di più per minimizzare il surriscaldamento. Il fatto di poterle muovere permette a questa base di raffreddamento di superare praticamente tutti i dissipatori notebook in termini di efficienza. Davvero ottima la gestione della cavetteria che può scomparire sotto la base di raffreddamento grazie ad appositi scompartimenti. Il raffreddatore può essere usato anche come custodia per il PC al fine di trasportarlo ovunque: basta semplicemente inserire il notebook all’interno e chiudere la cinghia in dotazione. E’ compatibile con notebook fino a 19 pollici. Vi lasciamo il link per acquistarlo su Amazon: Cooler Master NotePal U3 PLUS Base di raffreddamento per PC portatili ‘3x Ventola regolabile da 80mm, Design alluminio ergonomico, Supporta Computer Portatili fino a 19″‘ R9-NBC-U3PK-GP

Dissipatori notebook a ventola

Questo tipo di dissipatori notebook consiste in dispositivi che si attaccano direttamente alla presa di aerazione del computer, ossia quei fori da cui esce proprio il calore. In questo modo, riuscendo a raggiungere in modo diretto i componenti, questi dispositivi riescono a raffreddare in modo ancora più efficiente i portatili rispetto alle basi di raffreddamento. Anche questi dispositivi vengono alimentati tramite la porta USB del notebook, ma a differenza della base di raffreddamento non fungono da supporto o hub. Tuttavia consentono solitamente di verificare la temperatura tramite un indicatore dedicato.

Klim Cool+

dissipatori notebook

Questo è uno speciale cooling pad del tutto diverso dai dissipatori notebook sotto forma di basi di raffreddamento. Ha un telaio tutto in metallo per facilitare la dispersione del calore, e contiene una ventola che gira a ben 4500 rpm (rotazioni al minuto). Collegandosi direttamente alla presa di aerazione, la ventola porta l’aria direttamente ai componenti, e in più il dispositivo facilita anche l’uscita del calore grazie a feritoie sulla parte opposta. Dovete solo assicurarvi che il vostro PC portatile abbia una presa d’aria del genere di quella mostrata nell’immagine sopra e il gioco è fatto. Questo dispositivo è più efficiente dei dissipatori notebook finora mostrati, e riesce a ridurre la temperatura dei componenti anche di tantissimi gradi in poco tempo. Sull’accessorio è presente anche un indicatore che mostra la temperatura in un determinato istante. E’ consigliato l’uso con il notebook poggiato su superfici piane dato che il sistema di ancoraggio da solo potrebbe non bastare a reggere tutto il dispositivo. Comunque sia, anche questo accessorio è compatibile con portatili che vanno fino a 19 pollici. Ecco il link diretto all’acquisto: KLIM Cool + sistema di raffreddamento laptop in metallo – il più potente – Air vacuum USB per raffreddamento immediato – cooling pad contro il surriscaldamento

OPolar LC06D2

dissipatori notebook

Se volete le massime prestazioni di raffreddamento senza badare ad altro, vi consigliamo infine quest’altro dispositivo che consideriamo il migliore fra i dissipatori notebook di questa categoria. A differenza del modello precedente, grazie a un sistema brevettato riesce ad ancorarsi in modo perfetto al notebook, quindi anche se siete in giro con il vostro portatile o non lo poggiate su una superficie piana non avrete problemi. La ventola presente al suo interno offre la possibilità di regolazione con 13 diverse velocità, e può quindi raffreddare il computer pur essendo estremamente silenziosa. Anche questo dispositivo va ovviamente collegato alla presa di aerazione, e il suo rumore si mantiene sempre inferiore ai 70 decibel a detta della casa produttrice. E’ corredato di uno schermo a LED che mostra perfettamente la temperatura, la quale viene rilevata proprio dalla presa d’aria del PC. Bastano pochi minuti di collegamento per riuscire a ridurre la temperatura fino quasi a dimezzarla, cambiando drasticamente le prestazioni del computer in meglio e preservando la vita dei componenti a lungo termine. Scopri la migliore offerta su Amazon tramite il seguente link: OPOLAR LC06D2 Raffreddatore a Ventola per il Computer Portatile con la Visualizzazione della Temperatura (Raffreddamento rapido, rilevamento automatico della temperatura, installazione a due metodi, 13 velocità della ventola, unico design del bloccaggio, compatibile con il cuscinetto di raffreddamento)

Vedi anche…

Oltre a questa guida sui dissipatori notebook ne abbiamo redatte anche tante altre a proposito dei PC, che puoi trovare nella sezione guide del nostro sito. Tra queste c’è quella con i migliori PC desktop preassemblati su come scegliere un computer fisso, ma ne abbiamo anche redatta una a proposito dei portatili, ossia la Top 5 migliori notebook economici (sotto i 300 euro). Se avete bisogno di una tastiera per scrivere meglio vi consigliamo la nostra guida delle migliori tastiere PC del 2017, e infine la Top 5 migliori casse PC, solo altoparlanti o con subwoofer vi farà ascoltare musica e vedere film al top dell’audio con il vostro computer.

Michele Ing

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it