Home » Smartphone » La serie iPhone 11 ha 4 GB di RAM e un processore più potente di Snapdragon 855+
iphone 11 pro

La serie iPhone 11 ha 4 GB di RAM e un processore più potente di Snapdragon 855+

di Michele Ingelido

A una manciata di ore della presentazione di iPhone 11, 11 Pro e 11 Pro Max c’è già chi è riuscito a testarli per verificare ciò che non è stato comunicato a proposito del loro comparto hardware, e chi è riuscito a portare queste verifiche alla luce. I nuovi smartphone sono stati messi alla prova sulle famose piattaforme di benchmark AnTuTu e Geekbench che ci hanno svelato ciò che ancora non sapevamo sul loro processore e sulla loro memoria RAM. Tanto per cominciare tutti e tre gli smartphone hanno a bordo una memoria RAM da 4 GB.

Resterà quindi deluso chi si aspettava un salto di qualità a 6 GB, tuttavia c’è da specificare che con iOS i 4 GB valgono molto di più rispetto ad Android per via della grande ottimizzazione software. AnTuTu ci mostra anche i punteggi strabilianti totalizzati sui benchmark: abbiamo 456.655 punti per iPhone 11, 455.452 per 11 Pro e 462.098 per 11 Pro Max. Anche Geekbench svela la presenza di 4 GB di RAM ed i punteggi ottenuti da iPhone 11: 5472 punti in single-core e 13.769 punti in multi-core.

I punteggi si rivelano superiori a quelli ottenuti da Snapdragon 855+ che è l’ultimo processore top di gamma di casa Qualcomm, nonchè il più potente che si può trovare sui dispositivi Android di ogni brand. Il processore si è dimostrato anche superiore al nuovo Exynos 9825 a bordo della versione europea di Samsung Galaxy Note 10 e 10+, oltre a superare ovviamente il meno recente Kirin 980 che alimenta Huawei P30 e P30 Pro. I nuovi iPhone 11 quindi si rivelano molto promettenti a livello hardware, almeno sulla carta. Non ci resta che attendere la fine della fase di pre-ordine per testarli sul campo.

fonte, fonte2

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti