Home » Software » Digitale terrestre: in arrivo nuovi canali da testare per prepararsi al DVB-T2
nokia smart tv

Digitale terrestre: in arrivo nuovi canali da testare per prepararsi al DVB-T2

di Roberto Naccarella

Nel 2022 l’Italia adotterà il DVB-T2 come nuovo standard per la visione di decoder e TV, salvo modifiche dell’ultim’ora. Il motivo è come vi abbiamo già spiegato l’avvento delle reti 5G che occuperanno le frequenze usate attualmente dalla televisione in Italia. Ma come fare per verificare le compatibilità dei prodotti con il nuovo standard? Proprio in queste ore è emersa la notizia dell’arrivo sul digitale terrestre di due canali che consentiranno proprio di verificare le eventuali compatibilità.

Al canale 200 è già attivo il “test” di Mux Mediaset 4, mentre domani, venerdì 17 gennaio, si aggiungerà anche un altro canale: si tratta del Mux 1 Rai (canale 100). Per ottenere i due nuovi canali del digitale terrestre è sufficiente effettuare una risintonizzazione. Per capire se il prodotto è compatibile con lo standard DVB-T2 basterà accertare la visibilità del canale, che verrà ricevuto e mostrerà il messaggio sullo schermo del televisore. In caso di esito positivo, l’utente non dovrà provvedere alla sostituzione del prodotto.

Ma cosa fare se sullo schermo non compare alcun messaggio oppure compare una scritta che riporta la frase “il numero non è disponibile”? A quel punto non resta che sostituire il vecchio dispositivo con uno nuovo, dotato di sintonizzatore DVB-T2, in grado di supportare il codice HEVC con profilo Main 10 (capace di gestire i 10-bit). Se sulle numerazioni 100 e 200 sono già presenti altri canali, TV e decoder per il digitale terrestre chiederanno all’utente di scegliere cosa visualizzare. Ricordiamo che lo Stato ha messo a disposizione un contributo fino a 50€ a chi soddisfa determinati requisiti di ISEE per l’acquisto di un decoder.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti