Groove Music va in pensione a favore di Spotify. Lo stop definitivo a fine anno

Non vi sono dubbi: le app che consentono lo streaming musicale sono tra le più utilizzate in assoluto! In un mercato così in movimento, alcune notizie importanti riguardano Groove Music, la nota app di Microsoft. Con quest’app milioni di utenti in tutto il mondo creano ed ascoltano le proprie playlist musicali. Grazie a Groove Music Pass, infatti, con un contributo mensile è possibile ascoltare in streaming e scaricare i propri brani preferiti da uno dei cataloghi più forniti in assoluto. Ma dopo aver abbassato il costo per la sottoscrizione del Pass ed aver lanciato un aggiornamento per migliorare l’UX dell’applicazione,  Microsoft è pronta a chiuderla definitivamente. Si apprende, infatti, che da ieri il colosso mondiale ha annunciato il pensionamento di Groove Music a favore di Spotify.

Groove Music

Nessuno, compresi noi, si aspettava una mossa di questo tipo da parte di Microsoft. E questo specialmente in virtù degli aggiornamenti e dei miglioramenti che, negli ultimi periodi, avevano interessato Groove Music. La possibilità di acquistare musica dall’app, quindi, è venuta meno dal momento che il servizio sarebbe comunque utilizzabile solo fino alla fine del 2017. Tutti coloro che utilizzavano Groove Music, inoltre, verranno invitati da Microsoft a trasferire le proprie playlist su Spotify. Non è certo se si possa continuare a mantenere il proprio account o occorrerà crearne uno ex novo. Vedremo in seguito!

Questo inaspettato annuncio del pensionamento di Groove Music colpirà sicuramente un po’ tutti coloro che utilizzavano l’applicazione. Ad accusare maggiormente il colpo, però, potrebbero essere gli utenti Windows Phone.  Spotify, infatti, non si dimostra efficace su questi dispositivi e Groove Music era, in realtà, la sola applicazione con cui gli utenti potevano eseguire la musica in streaming. Il problema, comunque, potrà sicuramente trovare una soluzione date le enormi potenzialità di Spotify che, negli ultimi mesi, ha lanciato il suo servizio di streaming musicale persino su Xbox One. A questo punto, non ci rimane che attendere!

Via