LG G7, tra le caratterisiche anche uno scanner biometrico dell’iride? Emerse nuove indiscrezioni

E’ da diverso tempo che LG G7 è sulla bocca di tutti gli appassionati di tecnologia. Tutto questo si deve essenzialmente alle promesse di prestazioni migliorate rispetto a quelle cui tutti noi siamo abituati. LG G7, infatti, dovrebbe arrivare con il nuovo processore Snapdragon 845. Un chipset che, a giudicare da quanto emerso, dovrebbe offrire prestazioni migliori di ben il 30% rispetto al precedente modello 835. Ma non è solo l’aspetto hardware a incuriosire, ma anche il design del nuovo top di gamma LG. Sulla scia del Galaxy S8, infatti, dovrebbe avere un display con rapporto 18:9.

LG G7

Da poche ore è emersa una nuova indiscrezione che riguarda il top di gamma coreano in arrivo nel 2018. Questa ha carattere ufficiale dal momento che proviene direttamente da documenti dell’azienda coreana. Secondo quanto emerge, il nuovo dispositivo sarà dotato di una particolare tecnologia che proteggerà i dati sensibili dello smartphone attraverso gli occhi dell’utilizzatore. LG G7, infatti, dovrebbe incorporare uno speciale scanner dell’iride in grado di proteggere lo smartphone da un uso non autorizzato. Il funzionamento è abbastanza semplice. Lo scanner, infatti, funzionerebbe con un particolare sensore biometrico che verificherebbe se l’occhio di chi vuole accedere all’app è effettivamente quello del legittimo proprietario. In caso positivo è concesso l’accesso. Altrimenti, l’applicazione non viene sbloccata.

Non abbiamo tantissime informazioni, per il resto, su questo nuovo LG G7. Siamo certi, comunque, che lo smartphone è destinato a piazzarsi tra i migliori in prossima uscita. Potrebbero esservi addirittura diverse varianti di LG G7 caratterizzate da specifiche e, dunque, prestazioni differenti. Complessivamente, comunque, il nuovo dispositivo coreano ci appare come uno smartphone dalle caratteristiche destinate a far discutere, con un design accattivante. Data di lancio effettivo e prezzo rimangono ancora avvolti nel mistero, ma siamo certi che ulteriori notizie in merito non tarderanno ad arrivare. Staremo a vedere!

Via