Home » Smartphone » Nothing Phone (1), partono le vendite ma in pochi potranno averlo
nothing phone

Nothing Phone (1), partono le vendite ma in pochi potranno averlo

di Roberto Naccarella

La giornata di oggi è senza dubbio una delle più importanti nella (giovane) vita di Nothing, il brand fondato dall’ex OnePlus Carl Pei. Si parte infatti con il DropX per il Nothing Phone (1), il primo smartphone realizzato dal nuovo marchio dopo il primo prodotto in assoluto lanciato lo scorso anno, gli auricolari Nothing Ear (1). DropX è un metodo di vendita ideato da StockX per consentire ai brand più creativi di vendere in anticipo i nuovi prodotti esclusivi.

Chiaramente le offerte avvengono a scatola chiusa, ma nella realtà non è proprio così, dato che nelle scorse settimane sono trapelati diversi dettagli relativi al Nothing Phone (1). Inoltre, l’evento stampa che si è tenuto nei giorni scorsi a Basilea ha permesso anche di dare uno sguardo dal vivo al primo telefono del brand. Per partecipare all’asta basta registrarsi sul sito StockX, accedere al proprio account e formulare un’offerta: c’è tempo fino alle 14:59 di giovedì 23 giugno. Per la consegna sono previsti 35 giorni lavorativi. Questo sistema di vendite ricorda un po’ quello adottato da OnePlus i primi tempi, che vendeva su invito per alimentare la percezione di scarsità.

nothing phone (1)

Ricapitolando un po’ le caratteristiche di Nothing Phone (1), siamo di fronte ad uno smartphone che mette a disposizione un display OLED da 6,55 pollici Full HD+, con refresh rate a 90 Hz, supporto HDR10+ e schermo piatto. Il processore che alimenta il device è un Qualcomm Snapdragon 778G, con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Sul davanti c’è una fotocamera da 32 MP, mentre sul retro troviamo due fotocamere, una principale da 50 MP e l’altra ultra wide da 8 MP. La batteria da 4.500 mAh dispone di una ricarica rapida a 33 watt e una ricarica wireless.

Ma la scheda tecnica non sarà il focus principale di questo smartphone: il nuovo device punta molto di più sul design, con scocca trasparente cosparsa di ben 900 LED in grado di animarsi attraverso il software. I LED non serviranno solo per le notifiche ma avranno molteplice utilità: indicheranno la carica della batteria, potranno essere usati come luce di riempimento per la fotocamera ed anche come sgargianti decorazioni abbinate a speciali suoni. La presentazione ufficiale dello smartphone avverrà il 12 luglio.

Risparmia sulla tecnologia: scopri le offerte Amazon odierne!


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti