Home » Guide » Guide Android » Miglior smartwatch Wear OS: la classifica del 2023
smartwatch android wear

Miglior smartwatch Wear OS: la classifica del 2023

di Michele Ingelido

Volete sempre essere sincronizzati con la rete e poter comunicare senza nemmeno più il bisogno di un telefono cellulare? Con gli odierni sistemi operativi come Wear OS potete farlo anche tramite un orologio da polso, grazie agli smartwatch. Non c’è più bisogno di tenere in mano uno smartphone Android o un iPhone per chiamare, nè per interagire con internet. E se siete degli sportivi, potete perfino monitorare la vostra attività fisica nei minimi dettagli grazie a queste diavolerie tecnologiche.

A patto che però acquistiate quello giusto. Ci sono un’infinità di indossabili smart sul mercato, ma quelli che più si distinguono dalla massa e i più elitari sono gli smartwatch basati su Android come i Samsung Galaxy Watch, oltre agli Apple Watch. Questo perchè sono dotati dei sistemi operativi più avanzati e più integrati con gli smartphone (rispettivamente Wear OS, e watchOS). Di smartwatch più funzionali di questi non ne esistono, e tutti supportano l’installazione di molteplici app che non potete ad esempio trovare sui modelli cinesi a prezzi irrisori.

Approfondiremo qui gli smartwatch Wear OS, ossia i più compatibili e integrati con il sistema Android. Sebbene sia difficoltoso trovarne uno economico, è l’acquisto più consigliato se volete avere un vero e proprio smartphone al polso. Non ci resta che trovare il miglior smartwatch con Wear OS installato, e dopo un approfondimento sulle loro caratteristiche, vi offriremo una panoramica su tutti gli utilizzi che se ne possono fare.

Usa il seguente sommario per spostarti rapidamente nella guida:

Migliori smartwatch Android con Wear OS

Fossil Gen 6 Connected

fossil gen 6

Fossil Gen 6 è stato il primo smartwatch in assoluto a portare sul mercato la piattaforma hardware Snapdragon Wear 4100+ che, insieme ad 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna, assicura prestazioni straordinarie nonostante la pesantezza di questo sistema operativo. E’ un dispositivo esteticamente di grande fattura, con cassa da 44 mm in acciaio inossidabile e pregiato cinturino intercambiabile.

Ha un display AMOLED da 1,28 pollici touch molto reattivo che si vede bene anche sotto la luce diretta del sole. La batteria dura più o meno 24 ore ma c’è anche una modalità di risparmio energetico che può consentire di usarlo con le funzioni base per una settimana con una singola carica. E’ impermeabile fino a 3 ATM ed ha tutta una serie di funzionalità per il monitoraggio di sport e salute.

Vanta un sensore SpO2, monitora il parametro VO2Max, la qualità del sonno e naturalmente la frequenza cardiaca. Ha anche il GPS per il tracciamento dell’attività sportiva e l’NFC per i pagamenti. Oltre a questa versione Connected che ha un design alquanto sportivo ci sono anche altre varianti di Fossil Gen 6, tra cui una più sobria ed elegante ed una da donna. C’è quindi l’imbarazzo della scelta.

Ecco il link per acquistarlo direttamente su Amazon:

Samsung Galaxy Watch 4

samsung galaxy watch 4

Rilasciato in versioni da 40 e 44 mm per donne e uomini, il Galaxy Watch 4 è il primo smartwatch di Samsung con il sistema operativo Wear OS e ciò vuol dire che per la prima volta un indossabile di Samsung supporta le app Android con tanto di Play Store. Il suo raffinato design in acciaio è impermeabile con certificazione IP68 fino a 5 ATM.

Ad alimentare il dispositivo c’è un processore Exynos W920 con 1,5 GB di RAM e 16 GB di memoria a supporto. La variante LTE è dotata di supporto eSIM che lo rende un vero e proprio telefono da polso. Sempre lato connettività troviamo WiFi, Bluetooth, GPS e anche l’NFC. La parte salute è molto completa, con anche la funzione ECG per fare l’elettrocardiogramma supportata da pochissimi smartwatch.

Bellissimo il display AMOLED con risoluzione di 396 x 396 pixel, sia per i colori che per la definizione. Il software è personalizzato dalla One UI che aggiunge importanti funzionalità e personalizzazioni grafiche. Il device può monitorare oltre 90 attività sportive e il sonno in modo molto preciso. La batteria parte da 247 mAh e fornisce più di una giornata di autonomia con una sola carica.

Acquistalo su Amazon cliccando questo collegamento:

Ticwatch E3 e C2 Plus

ticwatch e3

TicWatch E3 e C2 Plus sono le soluzioni economiche, ma comunque degli smartwatch Wear OS, di Mobvoi. Sebbene il prezzo non eccessivo TicWatch E3 è comunque impermeabile con certificazione IP68, ciononostante presenta fori sia per il microfono che per lo speaker, per cui può essere utilizzato per fare chiamate.

In un design minimale questo device nasconde un potente processore Snapdragon Wear 4100 affiancato a 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. Vanta sia la presenza del GPS che dell’NFC ed ha un display LCD da 1,3 pollici con risoluzione di 360 x 360 pixel e con modalità Always On. Molto bene il monitoraggio del battito cardiaco che può essere effettuato 24 ore su 24, e c’è anche un sensore SpO2 per monitorare l’ossigeno nel sangue. La batteria dura circa un giorno.

In quanto al TicWatch C2+, è un modello un po’ più economico con processore Snapdragon Wear 2100, 1 GB di RAM e 4 GB di spazio di archiviazione. Presenta un microfono ed ha anch’esso GPS e NFC per tracciare l’attività fisica e per i pagamenti contactless. Sebbene sia più economico dell’E3 ha un display AMOLED invece che LCD, con colori più brillanti. La batteria da 400 mAh può durare anch’essa un giorno con uso normale e può arrivare fino a 2 giorni ad uso blando.

Samsung Galaxy Watch 5 Pro

samsung galaxy watch5 e 5 pro

Stratosferico il Galaxy Watch 5 Pro, primo smartwatch in assoluto con Wear OS 3. La sua dotazione hardware è davvero impareggiabile nella sua generazione. A bordo ha un sensore BioActive che grazie a un chip dedicato riesce a gestire 3 sensori e parametri: quello di battito cardiaco, il segnale cardiaco elettrico e l’analisi dell’impedenza bioelettrica.

E così riesce ad elaborare i dati su battito cardiaco, saturazione di ossigeno nel sangue, livello di stress, pressione arteriosa ed ECG. Ha perfino un sensore per il rilevamento della temperatura corporea e uno strumento per misurare la composizione corporea. E’ molto resistente grazie alla sua cassa in titanio con vetro zaffiro e una ghiera touch sporgente che protegge il vetro.

Disponibile nel taglio da 1,4 pollici, ha un eccezionale display AMOLED con risoluzione fino a 450 x 450 pixel. Il processore Exynos W920 abbinato a 1,5 GB di RAM e 16 GB di memoria offre altissime prestazioni e la possibilità di salvare musica, mentre la batteria dura giorni. Ci sono anche le connettività LTE, GPS e NFC.

Vi lasciamo il link all’acquisto direttamente da Amazon:

OPPO Watch

oppo watch

Con il suo primo smartwatch OPPO è stata veramente molto ambiziosa. OPPO Watch è alla sua uscita in Italia di Settembre 2020 l’unico vero antagonista di Apple Watch in termini di form factor: gli somiglia davvero molto e tutti lo considerano l’Apple Watch per Android.

Disponibile in una versione da 41 mm e una da 46 mm, questo orologio è dotato di un display curvo AMOLED fino a 1,96 pollici con risoluzione fino a 402 x 476 pixel e copertura DCI-P3 completa. E’ uno dei migliori schermi mai montati su un indossabile e ha una riproduzione dei colori eccelsa. In più oltre a essere touch è quadrato, rendendo questo wearable un vero e proprio smartphone da polso (non a caso ha anche l’eSIM).

Ha anche un hardware potentissimo composto dal chip Snapdragon Wear 3100, 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna. Possiede GPS, NFC e impermeabilità con tanto di certificazione IP68. Ha anche una batteria da 300 o 430 mAh a seconda della versione che grazie alla ricarica rapida VOOC assicura 16 ore di durata con 15 minuti di ricarica. Elegante e ben costruito, questo smartwatch Wear OS supporta tutte le funzioni di Google Assistant, la riproduzione di contenuti multimediali ed è un vero top di gamma.

TicWatch Pro 3 Ultra

ticwatch pro 3 ultra

Ecco lo smartwatch Wear OS più avanzato in assoluto lanciato nel 2021 assieme a Galaxy Watch 4, che nonostante il suo hardware estremamente avanzato riesce comunque a garantire un’autonomia eccelsa. Partendo dalla qualità costruttiva, il suo design in acciaio inossidabile con fibra di vetro è davvero molto curato e soprattutto resistente: è infatti uno smartwatch rugged con certificazione militare che attesta la sua resistenza agli urti e certificazione IP68 grazie alla quale è impermeabile e resistente alla polvere.

Il suo display principale è un AMOLED da 1,4 pollici con risoluzione di 454 x 454 pixel, protetto da Gorilla Glass: sicuramente uno degli schermi più belli mai visti su un dispositivo indossabili sia per i colori che per il resto dei parametri. In più c’è uno schermo secondario FSTN a basso consumo che mostra solo le informazioni principali e permette di ottenere un’autonomia fino a 45 giorni se si tiene lo schermo principale disattivato.

Se invece si usa lo schermo normale l’autonomia arriva fino a 72 ore. Il processore Snapdragon Wear 4100 abbinato a 1 GB di RAM permette a Wear OS di girare sempre molto fluido, e gli 8 GB di memoria interna consentono la memorizzazione di dati, inclusa la musica da ascoltare direttamente dall’orologio. TicWatch Pro 3 Ultra è uno smartwatch Wear OS completo anche lato connettività perchè supporta sia il GPS che il 4G LTE per collegarsi a internet.

Presenta l’NFC con supporto a Google Pay, il supporto a Spotify offline e naturalmente uno speaker e un microfono per ascoltare musica e rispondere alle chiamate. Non manca un vasto parco di sensori che include oltre a quello per il battito cardiaco anche un barometro e un sensore SpO2. Cosa volete di più da uno smartwatch?

Scopri la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente link:

A cosa serve un orologio smart?

smartwatch android wear os

Uno smartwatch Android con Wear OS può avere molteplici funzioni una volta indossato. Questi dispositivi nascono per sostituire lo smartphone in varie situazioni oppure per esserne un complemento. Possono essere utilizzati per vedere le notifiche del telefono oppure addirittura per rispondere alle chiamate e per inviare messaggi. Lo fanno collegandosi allo smartphone via Bluetooth oppure, quelli provvisti di slot per scheda SIM o eSIM, lo possono fare in modo totalmente indipendente. Oltre a queste funzioni, possono scaricare app e installarle, nonchè permettervi di usare i servizi di messaggistica istantanea come WhatsApp e di navigare.

Addirittura vi si possono anche usare le mappe, almeno su quelli che hanno il GPS. Altra funzione che oseremmo definire la più blasonata è il monitoraggio di sport e attività fisica. Tutti i modelli sono dotati di cardiofrequenzimetro integrato e gran parte di essi hanno anche un sensore SpO2 per il monitoraggio dell’ossigeno nel sangue. Non saranno eleganti come i Rolex, ma sono infinitamente più utili! E poi sono altamente personalizzabili grazie al loro display touch, alle sofisticate impostazioni e alle watch face supportate.

Perchè acquistare uno smartwatch Android con Wear OS?

smartwatch android wear os

Un modello con Wear OS è lo smartwatch migliore che possa comprare un utente che possiede uno smartphone Android, se vuole avere più funzionalità possibile. Infatti, gli altri modelli con altri sistemi operativi non si integrano alla perfezione come possono fare quelli con il robottino verde. I migliori smartwatch basati su Android permettono tra l’altro di installare applicazioni compatibili con tale OS, che si sincronizzano con quelle dello smartphone e con i relativi account.

Per questo motivo sono di gran lunga superiori in termini funzionali ai soliti smartwatch cinesi economici. Sono sconsigliati gli Apple Watch se possedete un device Android per gli stessi motivi di integrazione, e lo stesso discorso vale se possedete un iPhone e state cercando un nuovo smartwatch con WearOS. Alcuni brand di smartphone Android hanno rilasciato anche degli smartwatch Wear OS che si integrano perfettamente con i propri device: tra questi Samsung e OPPO.

Quali app sono compatibili con Wear OS?

smartwatch android wear os

Molti si chiedono se su Wear OS sia possibile installare esattamente le stesse applicazioni della versione smartphone di Android. Purtroppo questo non è possibile, ma ci sono delle versioni ottimizzate e alleggerite per gli smartwatch di molte delle app Android più famose. Quindi non sentirete la loro mancanza particolarmente, a meno che non stiate cercando un’app molto specifica.

Tra le applicazioni disponibili su smartwatch Android ci sono i client di e-mail, le utility base come calendario e calcolatrice, i servizi di messaggistica istantanea, il meteo e tantissime altre applicazioni più sofisticate. C’è infatti un vero e proprio Store su cui scaricarle facilmente. Scordatevi però l’integrazione totale di queste app con lo smartphone nel caso abbiate un iPhone o un vecchio device Windows Phone. Adesso dovreste avere le idee chiare sul lato software, ma ora passiamo a un ambito tanto diverso quanto importante: lo sport.

C’è il monitoraggio avanzato di fitness e attività fisica?

smartwatch android wear os

Data l’enorme attenzione del pubblico verso i fitness tracker che in vendite hanno addirittura superato gli smartwatch Android con Wear OS negli ultimi anni, i produttori hanno deciso di orientare sempre più i loro smartwatch Android sull’attività fisica. Attenzione però: c’è chi la supporta di più e chi meno. Bene o male tutti gli smartwatch Android con Wear OS hanno la possibilità di installare utility per il monitoraggio dell’attività fisica.

Tuttavia solo alcuni di essi hanno dei componenti hardware per monitorarla in modo dettagliato, tra cui alcuni specifici sensori. Fate quindi molta attenzione alla scheda tecnica se volete un device che vi aiuti nelle vostre sessioni di corsa o di sport. Spesso non sono al livello dei migliori fitness tracker, ma avere uno smartwatch Android che sia anche in grado di monitorare in modo avanzato lo sport è un lusso unico.

Supportano gli iPhone?

smartwatch android wear os

Come accennato la compatibilità degli smartwatch Android con Wear OS in abbinamento agli iPhone c’è, ma è molto rarefatta rispetto a quella con i dispositivi Android. Quindi se avete un melafonino vi consigliamo di orientarvi verso gli Apple Watch, ossia gli smartwatch creati dalla mela. Questi sono infatti pensati proprio per gli iPhone e ogni loro funzione è supportata dai melafonini. Lo stesso discorso vale per tutti gli altri device sprovvisti di Android come sistema operativo principale.

Ovviamente nulla vieta di continuare ad usare gli smartwatch Android come dispositivi indipendenti, perchè questo lo si può fare. Potreste però precludervi, se non hanno la connettività cellulare, la possibilità di chiamare e rispondere al telefono, nonchè di visualizzare le notifiche dello smartphone e di trasferire tutti i dati sull’attività fisica alla companion app per smartphone al fine di visualizzarli in modo dettagliato.

Quanto dura la batteria?

Siamo anni luce lontani dai veri orologi, purtroppo. La massima autonomia raggiunta dagli smartwatch Android con Wear OS è di qualche giorno ad uso normale. A causa dei loro display e dei loro processori energivori, questi dispositivi indossabili hanno dei consumi simili a quelli dei cellulari di fascia bassa, e quindi potete scordarvi che durino settimane come gli smartband.

Perciò dovreste rassegnarvi al fatto che quando una o due giornate lavorative sono terminate, avrete bisogno di ricaricare la batteria al litio del vostro dispositivo usando l’apposito caricabatterie incluso nella confezione. In compenso però avrete un device ricco di app e con una memoria interna su cui inserire tanti file tra immagini e musica, da portare ovunque.

Altro

Se cercate altri tipi di dispositivi indossabili, abbiamo anche altre selezioni per voi. Le trovate di seguito, una per ogni categoria di dispositivo!

Risparmia sulla tecnologia: scopri le offerte Amazon odierne!


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti