Home » Guide » Guide Tech » Migliori smartphone con tripla e quadrupla fotocamera posteriore del 2020
smartphone con quadrupla fotocamera Xiaomi

Migliori smartphone con tripla e quadrupla fotocamera posteriore del 2020

di Michele Ingelido

L’epoca in cui i telefoni cellulari si usavano solo per le chiamate è terminata: con gli smartphone Android così come con gli Apple iPhone telefonare è diventata solo una funzionalità marginale tra le centinaia che vi si possono trovare. Oggi i telefonini stanno addirittura sostituendo le macchine fotografiche perchè hanno dei sensori per scattare foto e registrare video sempre più avanzati, e in più offrono la possibilità di caricare scatti e filmati su internet e sui social network in modo istantaneo.

Tra selfie col sensore frontale, storie di Instagram, live e foto simil-professionali ad alta risoluzione con tanto di effetti, ormai la fotocamera sta diventando un componente fondamentale assieme alle applicazioni che ci girano intorno. Attenzione però, perchè nonostante tutti i vantaggi offerti da questi obiettivi sui telefonini, in termini di qualità anche la migliore fotocamera sullo smartphone venduto al prezzo maggiore di tutti non sarà mai al livello di una Reflex o altra macchina fotografica professionale.

E’ per questo che per creare valore aggiunto rispetto a queste ultime le case produttrici hanno puntato sull’innovazione, e questa è arrivata con la doppia fotocamera posteriore. Gli smartphone cinesi di Huawei/Honor e il G5 di LG sono stati i primi ad implementarla, e dopo sono arrivate anche Samsung, Apple e la maggior parte dei produttori. Poi sono arrivate le fotocamere triple, quadruple e addirittura quintuple Ma a cosa serve la dual camera e superiori?

In parole povere dipende dal cellulare, perchè i sensori secondari possono avere funzioni diverse. Ci sono quelle formate da teleobiettivo e lente grandangolare che sono come una action cam o GoPro infilata in un telefono perchè possono aumentare l’angolo di visione. Abbiamo quelle che possono fare lo zoom ottico (quindi zoomare senza perdita di dettaglio) e l’effetto bokeh con la modalità ritratto (o nelle macro), ossia soggetto perfettamente a fuoco su sfondo completamente sfocato.

Questo effetto funziona tramite la rilevazione 3D della profondità. Ci sono anche le doppie fotocamere, come quelle Leica dei Huawei, che hanno un sensore secondario monocromatico (sprovvisto di filtro dei colori) per catturare tantissima luce e aumentare significativamente il dettaglio. Per antonomasia vi sconsigliamo gli smartphone cinesi in ambito fotografico a meno che non siano top di gamma, in quanto spesso le loro lenti sia anteriore che posteriore lasciano a desiderare negli scatti per dettaglio e colori, sia con HDR che senza.

E in realtà, solitamente, anche il miglior smartphone economico non è un’enorme cima in campo fotografico, perciò a meno che non abbiate il budget necessario vi consigliamo un flagship. Vi abbiamo già mostrato qual è la migliore fotocamera smartphone fra i camera phone, ed avete anche visto la guida dei migliori auricolari economici per ascoltare la musica a meno di 30€. Questa guida all’acquisto contiene i migliori smartphone con tripla e quadrupla fotocamera posteriore.

Utilizza i seguenti collegamenti per muoverti velocemente nella guida:

Migliori smartphone economici con tripla e quadrupla fotocamera

Realme X2

oppo realme x2

Tra gli smartphone più economici dotati di una quadrupla fotocamera valida non si può non citare Realme X2. Non ci si può aspettare una fotocamera di fascia altissima a prezzi inferiori ai 300€, perciò non lasciatevi ingannare dall’altissima risoluzione di 64 Megapixel di questo dispositivo.

Tuttavia si tratta comunque di una fotocamera di fascia media di tutto rispetto, in grado di scattare con un gran dettaglio e che include grandangolo, sensore macro e sensore di profondità. A bordo c’è perfino un’impressionante fotocamera frontale da 32 Megapixel per selfie molto validi.

Pur trattandosi di uno dei migliori smartphone economici con tripla o quadrupla fotocamera, il comparto fotografico non è il principale vantaggio di questo dispositivo. Lo è invece il livello prestazionale, dato che monta un processore Snapdragon 730G che è di fascia medio-alta e molto potente, perfino adatto ai giochi.

Realme X2 ha anche una memoria UFS 2.1 e fino a 8 GB di RAM, per cui è veramente ben ottimizzato. Non manca un display Super AMOLED con colori profondi, un’elegante scocca in vetro e una capiente batteria da 4000 mAh che si ricarica della maggior parte in 30 minuti grazie alla ricarica rapida a 30W. Infine vogliamo segnalarvi l’alta luminosità dello schermo, particolare importante ma spesso trascurato.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 4
  • Risoluzioni: 64 + 8 + 2 + 2 MP
  • Sensori secondari: grandangolare + macro + profondità
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: No
  • Fotocamera frontale: 32 MP

Xiaomi Redmi Note 8 Pro

redmi note 8 pro

Il Redmi Note 8 Pro è uno dei più interessanti best-buy di Xiaomi ed è dotato di un’ottima quadrupla fotocamera. Sebbene ci siano quattro obiettivi e quello principale abbia una risoluzione di ben 64 Megapixel non si tratta di un top camera phone, ma fa comunque foto di tutto rispetto e anche di più.

Se c’è luce ha performance fotografiche impressionanti, e vanta anche il grandangolo e un sensore macro per ottimi scatti ravvicinati. Se la luce diminuisce è un po’ meno convincente ma comunque accettabile. Buona anche la fotocamera per i selfie da 20 Megapixel. Ma la velocità e le prestazioni grafiche sono il principale punto di forza di questo dispositivo, che è equipaggiato con un potentissimo processore MediaTek Helio G90T.

E’ un chipset pensato per il gaming e per gli utilizzi avanzati, superiore agli Snapdragon fino al 730G. E in abbinamento troviamo anche una memoria UFS 2.1 velocissima e fino a 8 GB di RAM. Lo schermo con HDR garantisce una buona resa dell’immagine, anche se si tratta solo di un IPS. E soprattutto ha un’alta luminosità. Altra chicca è la batteria, che con i suoi 4500 mAh dura davvero tantissimo e sfiora le due giornate a uso stressato. La memoria è espandibile e c’è anche la ricarica rapida.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 4
  • Risoluzioni: 64 + 8 + 2 + 2
  • Sensori secondari: grandangolare + macro + profondità
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: No
  • Fotocamera frontale: 20 MP

Ecco il link diretto Amazon per acquistarlo: 

Oppo Reno2

reno2 fotocamere

La serie Reno sta facendo la vera fortuna di Oppo sul mercato europeo dopo anni di enormi successi solamente in terra cinese. Anche Oppo come Huawei e Xiaomi è riuscita ad espandersi a livello globale ed è proprio questo dispositivo, il Reno2, che sta trainando le sue vendite ultimamente. Il retro di questo smartphone ospita una quadrupla fotocamera, e il lato fotografico è proprio il principale pregio di questo dispositivo. Ha un sensore principale da 48 Megapixel f/1.7 con OIS, sensore secondario da 13 MP per lo zoom, grandangolo  da 8 MP e sensore monocromatico per catturare più luce.

Se consideriamo che si tratta solo di un modello di fascia media, le performance fotografiche sono molto più che sorprendenti. Il modo in cui riesce ad adattarsi alle scarse condizioni di luce è veramente notevole e lo è anche il realismo dei colori. Può registrare i video in 4K ed ha tante funzioni avanzate nel software per personalizzare gli scatti tirando fuori la massima resa a seconda della situazione.

L’intelligenza artificiale gioca un ruolo determinante in molti scenari. Frontalmente abbiamo una fotocamera estraibile motorizzata da 16 Megapixel con un’ottima messa a fuoco e flash frontale, molto valida per i selfie. Stupendo il design con un retro in vetro molto originale e uno schermo dai bordi quasi inesistenti senza notch. Il pannello è di tipo OLED da 6,5 pollici ed ha colori molto ben calibrati.

L’alimentazione è affidata a un processore Snapdragon 730G che riesce a fornire una velocità di fascia medio-alta unito ad una memoria UFS che contribuisce a queste performance. Sono ben 8 i GB di RAM disponibili a seconda della variante, mentre la memoria è di 128 o 256 GB. Perciò pur trattandosi di un midrange ha prestazioni strabilianti. Chiudono il quadro 4000 mAh di batteria che conclude la giornata egregiamente con ancora molto da dare.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 4
  • Risoluzioni: 48 + 13 + 8 + 2
  • Sensori secondari: teleobiettivo + grandangolare + monocromatico
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: 16 MP + flash frontale

Vi lasciamo il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

Samsung Galaxy A51

samsung galaxy a51

Se attualmente ci chiedeste di consigliarvi il miglior smartphone di fascia media Samsung per rapporto qualità prezzo e prestazioni fotografiche, la risposta sarebbe Galaxy A51. Sulla sua parte posteriore fa la sua gran figura una tripla fotocamera formata da 4 obiettivi per 4 scopi diversi.

Il primo è quello principale a cui fa capo la qualità fotografica: ha una risoluzione di 48 MP e un’apertura f/2.0, vanta un’ottima resa cromatica e un AI che in base alla scena riesce a ottimizzare gli scatti migliorando sensibilmente le performance. Non particolarmente belle le foto al buio, ma in compenso c’è un’ottica grandangolare da 12 Megapixel per catturare un ampio campo visivo in alta definizione.

Il terzo obiettivo è un sensore di profondità da 5 MP, ed è presente anche la possibilità di registrare video 4K, e infine abbiamo un sensore dedicato alle macro (scatti ravvicinati) da 5 MP. Sopra al display c’è un’eccellente selfie camera da 32 Megapixel f/2.2 con ampio campo visivo che cattura una strabiliante definizione nei selfie. Un ampio display AMOLED da 6,5 pollici con bordi sottilissimi, formato panoramico 20:9 e risoluzione Full HD+ milita sulla parte frontale per offrire una resa video considerevole.

Grazie al processore Exynos 9611 e a 4 GB di RAM uniti a 64 GB di memoria (nella variante base), nessun utente può lamentarsi delle prestazioni con qualsiasi applicazione: sempre molto più che sufficiente, anche se non è un top di gamma. La ciliegina sulla torta di questo smartphone con tripla fotocamera è però la batteria da ben 4000 mAh che si avvicina ai 2 giorni di durata anche se viene stressata molto.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 4
  • Risoluzioni: 48 + 12 + 5 + 5 MP
  • Sensori secondari: grandangolare + macro + profondità
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: No
  • Fotocamera frontale: 32 MP

Xiaomi Mi 9 SE

migliori smartphone tripla fotocamera

Il Mi 9 SE di Xiaomi ha il primato di essere un dispositivo di fascia media (sia nelle caratteristiche che nel prezzo) ma con una tripla fotocamera da top di gamma. Il comparto fotografico infatti non si discosta molto da quello del Mi 9 standard che è uno dei migliori smartphone per la fotografia. Il dispositivo ha una tripla fotocamera con un sensore principale Sony da 48 Megapixel f/1.8, uno secondario grandangolare da 13 MP e infine un teleobiettivo da 8 MP.

Per il prezzo a cui si trova, ci sono pochissimi dispositivi all’altezza, sia in ambito foto che video se consideriamo che può registrare in Full HD a 120 fps. Altro vantaggio indiscusso è il lato hardware grazie al velocissimo processore Snapdragon 712 che non sarà un top di gamma, ma è comunque tra i più potenti di fascia alta. Impressionante anche lo schermo AMOLED che con la tecnologia HDR conferisce  alta fedeltà dei colori.

Tra l’altro il display pur avendo formato 19,5:9 ha una diagonale di soli 5,97 pollici e rende il dispositivo molto compatto. E’ presente anche  un sensore di impronte in-display. L’unica pecca è la batteria da 3000 mAh, la cui autonomia è però comunque nella media.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 3
  • Risoluzioni: 48 + 8 + 13 MP
  • Sensori secondari: teleobiettivo + grandangolare
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: No
  • Fotocamera frontale: 20 MP

Migliori smartphone top gamma con tripla e quadrupla fotocamera

OnePlus 7T Pro

oneplus 7t pro

La tripla fotocamera di questo smartphone è qualcosa di strabiliante e ha pochissimi rivali. Il suo setup è formato da un obiettivo principale da 48 Megapixel con luminosa apertura f/1.6, un sensore grandangolare da 16 Megapixel per aumentare il campo visivo e un teleobiettivo con zoom ottico 3x. Abbiamo anche la stabilizzazione ottica dell’immagine per foto e video dalla nitidezza sempre estrema.

Ciò che ci ha colpito di questo dispositivo sono le foto con poca luce, sempre luminosissime e povere di rumore digitale. Inoltre lo zoom è molto efficiente e i colori sono sempre abbastanza realistici. Non a caso DxOMark lo definisce uno dei migliori camera phone al mondo. Anche la fotocamera frontale pop-up non è affatto male con i suoi 16 Megapixel.

Oltre ad avere un’ottima tripla fotocamera, acquistando OnePlus 7 Pro avrete anche uno dei migliori smartphone al mondo per display e hardware. Ha infatti un pannello Quad HD+ con 90 Hz di refresh rate insuperabile da quasi tutti i concorrenti, ed un processore Snapdragon 855+ unito a una RAM fino a 12 GB per prestazioni ineguagliabili. C’è anche una capiente batteria da 4085 mAh.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 3
  • Risoluzioni: 48 + 8 + 16 MP
  • Sensori secondari: teleobiettivo + grandangolare
  • Risoluzione video: 4K a 60 fps
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: 16 MP

Scopri la migliore offerta Amazon cliccando il seguente collegamento:

Nokia 9 PureView

nokia 9 pureview

Il Nokia 9 PureView è stato pubblicizzato da HMD Global come uno smartphone per veri appassionati di fotografia più che per semplici consumatori. Infatti è un dispositivo che si focalizza principalmente sulla resa delle foto, ma ci vuole una mano più esperta per tirare fuori i risultati migliori in ogni situazione. Tuttavia qualora la mano in questione lo sia, questo dispositivo ha ben pochi rivali ed è estremamente professionale.

Nokia 9 PureView rappresenta un vero e proprio primato tra i migliori smartphone perchè ha il più alto numero di fotocamere posteriori: stiamo parlando di ben 5 sensori che lavorano all’unisono. Tre di questi sono monocromatici, gli altri due RGB.

Lavorando insieme riescono non solo a combinare diversi scatti per ottenere il massimo della fedeltà dei colori e del dettaglio praticamente sempre, ma anche a creare scatti in formato RAW non compresso che possono essere modificati in ogni peculiarità dagli esperti. Per l’elaborazione delle foto, che non è istantanea data l’enorme mole di dati gestiti in contemporanea, viene usato anche il potente processore Snapdragon 845 che insieme a 6 GB di RAM ha un’ottima velocità e reattività.

Del resto c’è a bordo anche il sistema operativo Android One, con un’interfaccia molto leggera e aggiornamenti costanti. Un altro elemento di grandissimo rilievo è il display P-OLED con risoluzione Quad HD+, dettagliatissimo e con dei colori fedelissimi e brillanti per via delle tecnologie OLED e HDR. E’ presente anche la resistenza all’acqua che oggi giorno non è cosa comune in tutti i top di gamma.

La durata della batteria da 3320 mAh è nella media ma c’è il supporto alla ricarica wireless. Il prezzo è contenuto e non è spinto al massimo, anche per via del processore che pur essendo un top di gamma appartiene alla scorsa generazione.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero sensori posteriori: 6
  • Risoluzioni: 12 MP + TOF
  • Sensori secondari: 2 RGB, 1 TOF e 3 monocromatici
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: No
  • Fotocamera frontale: 20 MP

Vi lasciamo il link all’acquisto tramite Amazon:

Samsung Galaxy S10+

smartphone doppia fotocamera samsung

Nel mondo Android la tripla fotocamera di Samsung Galaxy S10+ è quella che preferiamo di più tra le triple camera. La risoluzione è di 12, 12 e 16 Megapixel, mentre l’apertura focale è rispettivamente di f/1.5-2.4, f/2.4 e f/2.2 per ogni obiettivo. Abbiamo però anche l’apertura variabile, esclusiva di questi terminali: l’obiettivo principale può cambiare meccanicamente la sua apertura da f/1.5 a f/2.4 e viceversa per adattarsi in modo impeccabile a ogni condizione di luce.

C’è l’autofocus Phase Detection così come lo stabilizzatore ottico e un flash dual LED, nonchè un sensore grandangolare. Questo doppio sensore è in grado di fare uno zoom ottico 2x ed anche un effetto bokeh molto avanzato per foto in modalità ritratto di livello altissimo. Inimitabile il grado di dettaglio che questa doppia fotocamera riesce a catturare, davvero incredibile. E’ inoltre una delle migliori fotocamere in assoluto in scarse condizioni di luce, se non la migliore, perchè il rumore digitale è minimizzato e anche qui viene catturato un gran dettaglio.

Colori anch’essi eccezionali in termini di fedeltà. I video vengono realizzati in 4K e sono lodevoli tanto quanto le foto. C’è poi una doppia fotocamera frontale da 10 e 8 MP anch’essa stabilizzata e molto soddisfacente. Samsung Galaxy S10+ oltre ad avere una doppia fotocamera di prim’ordine è il miglior smartphone per la produttività insieme a Galaxy Note 9 anche perchè le sue configurazioni di memoria arrivano fino a 12 GB con la RAM e fino a 1 TB con lo storage integrato, ulteriormente espandibile.

Il suo design è elegantissimo, c’è il vetro per la scocca ed un frame in metallo, con protezione Gorilla Glass 6 e con tanto di impermeabilità grazie allo standard IP68 (immersioni a 1,5 metri fino a 30 minuti). E’ perfino uno smartphone borderless, e ciò da modo al device di ospitare un display mastodontico da 6,4 pollici in un corpo molto più compatto della norma, grazie anche alla doppia fotocamera integrata nello schermo.

Lo schermo è il migliore in assoluto attualmente in commercio. E’ un display Super AMOLED curvo ai lati che supporta l’HDR10+ e ha una risoluzione Quad HD+. I colori sono brillantissimi e vividi, il dettaglio è spettacolare, la luminosità è la più alta di tutte e gli angoli di visione sono totali. Ottimo per vedere immagini, video e film. In termini di hardware troviamo un SoC octa core Samsung Exynos 9820, minimo 8 GB di RAM e 128 GB di velocissima memoria UFS 2.1.

Ha prestazioni pazzesche, e nel campo Android siamo all’eccellenza. Con la gestione della RAM riesce a battere perfino gli iPhone che sono meglio ottimizzati, gestendo il multi tasking al top e reggendo qualsiasi app pesante o gioco sempre con grande fluidità. Ci sono infine 4100 mAh di batteria che sono sufficienti per concludere a fine serata con uso stressato.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 3
  • Risoluzioni: 12 + 12 + 16 MP
  • Sensori secondari: teleobiettivo + grandangolare
  • Risoluzione video: 4K a 60 fps
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: doppia da 10 + 8 MP con sensore di profondità

Ecco il link per acquistarlo direttamente da Amazon:

Apple iPhone 11 Pro e Pro Max

iPhone 11, 11 Pro e Pro Max

Lo ha detto DxOMark e lo diciamo anche noi: Apple iPhone 11 Pro (e Pro Max) ha una delle migliori triple fotocamere al mondo (specialmente per i video cinematografici) e sono stati fatti passi da gigante rispetto al predecessore X che invece difficilmente riusciva a eguagliare i migliori. Ci sono 3 sensori da 12 MP con aperture focali f/1.8, f/2.0 e f/2.4. A supporto c’è la stabilizzazione ottica, l’autofocus a rilevamento di fase ed un flash a LED quadruplo con doppia tonalità di colore.

E’ possibile fare lo zoom ottico 2x e c’è un’avanzatissima modalità ritratto con effetto bokeh dallo scontornamento perfetto possibile grazie alla rilevazione della profondità. Il livello di definizione è ineccepibile, al livello dei top camera phone, i colori sono davvero fedelissimi, e la messa a fuoco è supersonica. Le performance rimangono eccezionali in ogni condizione di illuminazione, e i video si possono registrare in Ultra HD, a questa risoluzione anche con una fluidità di ben 60 fps, e c’è perfino il grandangolo come le GoPro.

Ottimo il software, con possibilità di aggiungere effetti live e tante opzioni aggiuntive. Con Apple iPhone 11 Pro c’è un importante miglioramento nel design dei melafonini che prevede una scocca in vetro, grande compattezza, bordi quasi inesistenti e quindi molta più raffinatezza. Mentre il vetro secondo Apple è il più resistente mai impiegato su uno smartphone, il profilo è in acciaio inossidabile, quindi anch’esso estremamente resistente.

C’è l’impermeabilità con standard IP68 (immersioni fino a un metro di profondità per 30 minuti). Lo schermo è in 2K con 5,8 (6,5 nel caso della versione Max) pollici di diagonale, e anche qui parliamo di uno dei migliori display, il migliore del 2019, grazie a una riproduzione del colore ineccepibile, laminazione completa e luminosità sempre soddisfacente. Il sistema operativo iOS è molto più ottimizzato di Android, quindi aspettatevi prestazioni migliori di qualsiasi smartphone con tripla fotocamera e non che abbia l’OS di Google, più o meno al pari di Note 10.

Ciò è aiutato da un processore esa core Apple A13 Bionic che fa funzionare 6 core contemporaneamente. Ci sono poi 4 GB di RAM gestiti benissimo e 64 o più GB di memoria a seconda della variante scelta. La batteria vanta una capacità fino a 3969 mAh a seconda della versione ed è ottimizzata in modo impressionante, tanto che supera sempre la giornata stress pur avendo una capienza molto inferiore agli smartphone Android.

Se avete un budget un po’ più basso, vi consigliamo anche iPhone 11 Pro Max che è superiore in display e batteria, ma che ha la stessa tripla fotocamera che non approfondiamo in quanto abbiamo già parlato di iPhone 11 Pro. E’ diverso da quest’ultimo, infine, nelle dimensioni (display da 6,5″) e nella capacità della batteria che è superiore.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 3
  • Risoluzioni: 12 MP
  • Sensori secondari: teleobiettivo + grandangolare
  • Risoluzione video: 4K a 60 fps
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: Doppia da 12 MP + SL 3D con calcolo profondità

Ecco il link diretto Amazon per acquistarlo:

Offerta
Apple iPhone 11 Pro (64GB) - Grigio Siderale
95 Recensioni
Offerta
Apple iPhone 11 Pro Max (256GB) - Argento
116 Recensioni

Huawei P30 Pro

migliori smartphone fotocamera

Il dominio di Huawei nel mondo dei camera phone è ormai indiscusso e con il P30 Pro l’azienda è riuscita non solo a consolidare quest’ultimo, ma anche a lanciare una nuova rivoluzione nel settore delle fotocamere per smartphone. La quadrupla fotocamera di questo dispositivo ha il primo sensore al mondo di tipo RYYB. In pratica nel paradigma RGB è stato rimpiazzato il verde con il giallo e ciò ha fatto sì che l’obiettivo catturasse tantissima luce in più.

Non c’è smartphone migliore di questo per scattare foto con poca luce. E ciò non solo grazie al paradigma RYYB, ma anche per la luminosa apertura f/1.6 e per il potentissimo sensore da 40 MP con OIS. Come sensore secondario abbiamo una lente grandangolare da ben 20 MP, e c’è perfino un sensore periscopico da 8 MP con zoom ottico 5x e digitale 50x!

Chiude il quadro un sensore TOF per il calcolo della profondità, e la ciliegina sulla torta sono le ottiche Leica per tutti i sensori. Eccellente anche la fotocamera frontale da ben 32 MP. L’unico svantaggio sono i colori un po’ più “giallognoli” in buone condizioni di luce, ma ne vale assolutamente la pena se consideriamo come questa quadrupla fotocamera scatta con poca luce.

Altri importanti vantaggi che lo posizionano tra i migliori smartphone in assoluto sono la batteria enorme da ben 4200 mAh con ricarica wireless inversa, l’alimentazione affidata al potentissimo chipset Kirin 980 e un display OLED da 6,47 pollici con colori molto fedeli, inserito in un design impermeabile.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 4
  • Risoluzioni: 40 + 8 + 20 MP + TOF
  • Sensori secondari: teleobiettivo periscopico + grandangolo + TOF
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: 32 MP

Xiaomi Mi Note 10

fotocamera xiaomi mi cc9 pro

Con il Mi Note 10, Xiaomi ha lasciato tutti di stucco: prima di questo dispositivo l’azienda cinese non ha mai rilasciato un camera phone che si potesse considerare il migliore al mondo. Ma questo Mi Note 10 al suo lancio non ha praticamente alcun rivale in Italia. Non è dotato di una quadrupla fotocamera, ma di una quintupla fotocamera posteriore.

E nel setup potete trovare il primo sensore al mondo con una impressionante risoluzione di 108 Megapixel. Qualcosa di strabiliante che cattura un dettaglio mai visto prima e con tanto di stabilizzazione ottica dell’immagine. Le foto sono incredibili sia con tanta che con poca luce, e c’è perfino lo zoom ottico 5x. Inoltre potete trovare grandangolo e sensore macro.

A completare il quadro dei migliori smartphone a livello fotografico c’è perfino un’ottima fotocamera anteriore da 32 Megapixel. Sebbene questo dispositivo sia uno dei camera phone più perfetti, il suo prezzo è comunque contenuto perchè monta un processore di fascia medio-alta: lo Snapdragon 730G abbinato a 6 GB di RAM e 128 GB di memoria nativa.

In compenso però ha una batteria gigantesca da 5260 mAh che dura due giorni e oltre anche se messa sotto grande carico. Bello il design grazie ai bordi arrotondati e allo schermo curvo, e ottimo anche il display da 6,47 pollici FHD+ che supporta HDR10 e ha un’alta copertura DCI-P3.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 5
  • Risoluzioni: 108 + 12 + 5 + 20 + 2 MP
  • Sensori secondari: teleobiettivo + teleobiettivo secondario + grandangolare + macro
  • Risoluzione video: 4K a 30 fps
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: 32 MP

Huawei Mate 30 Pro

huawei mate 30 pro

Huawei è stata una delle case produttrici che ha rivoluzionato maggiormente il settore della fotografia su smartphone negli ultimi anni. E il suo Mate 30 Pro è qualcosa di straordinario come camera phone. Ha una quadrupla fotocamera formata da ben 2 sensori da 40 Megapixel, un teleobiettivo con zoom ottico 3x da 8 MP e un sensore TOF per la profondità.

Due dei 4 sensori hanno la stabilizzazione ottica e Mate 30 Pro è uno dei migliori camera phone che siano mai stati realizzati. I colori sono bilanciati alla perfezione e le foto hanno un dettaglio stratosferico. Registra anche i video in 4K a 60 fps, e sono dei video veramente notevoli. C’è perfino una modalità slow-motion estrema a 7680 fps.

Frontalmente abbiamo una doppia fotocamera formata da un sensore da 32 MP e un sensore TOF 3D: anche qui siamo a livelli eccellenti e il sensore TOF viene utilizzato sia per il calcolo della profondità che serve per migliorare l’effetto bokeh che per lo sblocco facciale 3D estremamente sicuro.

Huawei Mate 30 Pro ha anche un design sensazionale, con schermo estremamente curvo ai lati, così curvo da rendere inutile la presenza dei tasti fisici, sostituiti dalla tecnologia side touch. Il display è da 6,53 pollici, ha una risoluzione Full HD+ e l’HDR10 per un’alta qualità dell’immagine nello streaming. Ad alimentarlo c’è il top dei processori di Huawei: Kirin 990, con 8 GB di RAM in abbinamento.

Il terminale è dotato dell’impermeabilità con certificazione IP68 (fino a 2 metri di profondità) ed ha anche un’enorme batteria da 4500 mAh che riesce a durare praticamente sempre più di una giornata. La batteria supporta sia la ricarica super rapida a 40W che la ricarica wireless anch’essa rapidissima a 27W. Può anche essere usato come power bank senza fili grazie alla ricarica wireless inversa.

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero sensori posteriori: 4
  • Risoluzioni: 40 + 8 + 40 MP + TOF
  • Sensori secondari: teleobiettivo + grandangolare + TOF
  • Risoluzione video: 4K a 60 fps
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: doppia da 32 MP + TOF con calcolo profondità

Vi lasciamo il link per acquistarlo tramite Amazon:

Samsung Galaxy S20 Ultra

samsung galaxy s20 ultra

Il camera phone che probabilmente vi stupirà di più in assoluto è Samsung Galaxy S20 Ultra: il dispositivo più professionale e la maggior dimostrazione di forza da parte di un produttore di smartphone in merito alla fotografia. Ha un comparto fotografico a dir poco senza precedenti, composto da una quadrupla fotocamera posteriore.

Dei quattro obiettivi quello principale è da ben 108 Megapixel con OIS, mentre il secondo è da 48 Megapixel ed è un sensore periscopico in grado di raggiungere, udite udite, uno zoom fino a 100x (con zoom ibrido ottico fino a 10x). C’è anche un sensore grandangolare da 12 MP ed una lente TOF per la profondità.

Il dispositivo ha una stabilizzazione praticamente impeccabile, delle capacità di zoom estreme, registra dei video praticamente professionali (con risoluzione fino a 8K) e fa foto incredibili perfino con poca luce. C’è davvero poco da eccepire sulle sue performance. Ha anche una delle fotocamere frontali più incredibili mai viste, con una risoluzione di ben 40 Megapixel.

Se volete il camera phone per eccellenza, anche se il suo prezzo è importante, ve lo consigliamo in modo particolare. Samsung Galaxy S20 Ultra è anche dotato di connettività 5G e di un comparto hardware con ben pochi rivali, che include un processore Exynos 990 e fino a 16 GB di memoria RAM (uno dei primi smartphone con così tanta RAM).

Vanta inoltre un display che rasenta la perfezione: un pannello Dynamic AMOLED con HDR10+, risoluzione Quad HD+ e frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz a cui non manca davvero nulla. Ultimo ma non ultimo degli speaker stereo, l’impermeabilità (IP68) e una batteria gigantesca da 5000 mAh, con ricarica rapida a 45W, ricarica wireless e ricarica inversa. 

Caratteristiche della fotocamera

  • Numero fotocamere posteriori: 4
  • Risoluzioni: 108 + 48 + 12 + 0,3 MP
  • Sensori secondari: teleobiettivo + grandangolare + TOF
  • Risoluzione video: fino a 8K
  • Stabilizzazione ottica: Sì
  • Fotocamera frontale: 40 MP

A cosa serve la doppia, tripla o quadrupla fotocamera: è indispensabile?

smartphone con doppia fotocamera

Avere le idee chiare è a nostro parere la cosa più importante quando si parla di qualcosa di innovativo come la doppia, tripla o quadrupla fotocamera, perciò prima di passare al dunque scoprendo i migliori smartphone con più sensori posteriori andiamo a vedere un po’ più approfonditamente a cosa serve una dual camera. Innanzitutto vogliamo sfatare un mito: il fatto che uno smartphone abbia la doppia fotocamera (o una fotocamera multipla) non vuol dire obbligatoriamente che sia un camera phone migliore rispetto a quelli che ne hanno una sola.

Il sensore secondario infatti non si occupa sempre di migliorare la qualità di tutte le foto, ma a volte solo di aggiungere delle funzionalità in più, di aggiungere un determinato effetto oppure di migliorare gli scatti solo in determinate condizioni. Ecco perchè ci sono molti cellulari con obiettivo singolo che scattano foto migliori di quelli con doppia fotocamera.

Tipi di dual camera e sensori multipli

smartphone con doppia fotocamera

Come già accennato, la doppia fotocamera non ha la stessa funzione su tutti gli smartphone, ma può essere di diversi tipi. Mentre spesso (ma non sempre) l’obiettivo primario ha il solo compito di scattare le normali foto come qualsiasi altra fotocamera singola, è quello secondario che invece cambia di più da modello a modello, e può essere di diversi tipi. E di seguito trovate le principali funzionalità dei sensori secondari presenti nei vari tipi di doppia fotocamera.

  • Teleobiettivo: questo tipo di sensore secondario si occupa di effettuare lo zoom ottico. Gli smartphone tradizionali quando effettuano lo zoom tramite la fotocamera, attraverso i tasti del volume o il classico gesto per zoomare sul touchscreen, fanno uno zoom digitale. Trattasi di un semplice taglio dell’immagine e ravvicinamento, come quando si zooma una foto già scattata: non è quindi un ravvicinamento reale. Quando si effettua lo zoom digitale, l’immagine perde di dettaglio e iniziano a notarsi di più i pixel. Con lo zoom ottico (anche se di solito arriva solo a 2x) invece si può zoomare senza perdere dettaglio, avvicinando realmente i soggetti. Il teleobiettivo aumenta anche l’entità dello zoom digitale.
  • Grandangolare: un obiettivo dotato di grandangolo da la possibilità di aumentare il campo visivo della fotocamera, e grazie a ciò si possono catturare più soggetti nella foto. Si può allargare il campo visivo ai lati, un po’ come accade con una GoPro, e il tutto senza avere l’effetto fisheye che distorce le proporzioni della foto.
  • Sensore di profondità: un altro dei più diffusi sensori secondari è quello che è in grado di calcolare la profondità. Viene usato perlopiù nella doppia fotocamera frontale degli smartphone, ma è presente anche su molti modelli con una dual camera posteriore. Riuscendo a calcolare la profondità, lo smartphone può realizzare un migliore effetto bokeh, ossia quell’effetto che sfoca lo sfondo mettendo a fuoco solo il soggetto dell’immagine. Un buon sensore di profondità permette uno scontornamento del soggetto principale estremamente preciso, e oltre ad effettuare l’effetto bokeh è utile anche per sostituire lo sfondo nelle foto facendo notare il meno possibile che l’immagine è stata modificata.
  • Monocromatico: la configurazione di sensore RGB + sensore monocromatico è stata introdotta per la prima volta da Huawei con il P10. Il sensore monocromatico non è altro che un obiettivo sprovvisto di filtro dei colori che scatta foto in bianco e nero. Questo sensore può catturare un ammontare più alto di dettaglio e una volta che la foto viene scattata l’immagine a colori viene combinata con quella in bianco e nero proprio per aumentarne la definizione. L’obiettivo B/N serve anche per scattare foto migliori in scarse condizioni di luce e tramite esso si possono scattare anche foto esclusivamente in bianco e nero.

Questi tipi di obiettivi si possono combinare al classico sensore primario RGB (a colori) che scatta le normali foto oppure si possono anche combinare tra di loro perchè le loro caratteristiche possono essere incluse anche nel sensore principale. Ad esempio, ci sono iPhone con una doppia fotocamera formata da un sensore grandangolare e RGB combinato con un teleobiettivo.

Classifica riepilogativa

Ecco, tra gli smartphone con doppia fotocamera di ultima generazione del 2018 che si possono acquistare dall’Italia, quali sono i 10 dispositivi che nella nostra opinione offrono la qualità fotografica migliore di tutte, tralasciando il loro prezzo. Alcuni di essi non li abbiamo aggiunti nella guida all’acquisto in quanto non ci convincono sotto troppi altri aspetti.

Oppure perchè sono stati surclassati dai loro successori della stessa azienda, quindi ci è sembrato inutile includere dispositivi inferiori che alla fine hanno caratteristiche spesso quasi identiche ai loro eredi. Vi lasciamo alla classifica dei migliori smartphone con doppia fotocamera.

  1. Samsung Galaxy S20 Ultra
  2. Huawei Mate 30 Pro
  3. Xiaomi Mi Note 10
  4. Apple iPhone 11 Pro e Pro Max
  5. Samsung Galaxy S10+
  6. Huawei P30 Pro
  7. OnePlus 7T Pro
  8. Huawei Mate 20 Pro
  9. Huawei P20 Pro
  10. Oppo Reno2

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti