Recensione UMi VR Box 6: realtà virtuale di classe a poco prezzo?

Vi proponiamo con questa redazione la recensione UMi VR Box 6, un visore VR per la realtà virtuale immersiva con smartphone, quindi di quelli entry level con i quali si possono vedere video a 360 gradi ed usare Google Cardboard. Non stiamo perciò parlando di dispositivi del calibro di PlayStation VR per PS4 oppure Oculus Rift, bensì di visori VR che sfruttano il sistema operativo Android dei telefoni cellulari per funzionare. Il costo di questo visore è davvero basso e lo si può usare per vedere film, giochi virtuali, per la realtà aumentata in alta definizione e non. Il prezzo è basso, ma il comfort non lascia affatto a desiderare; andiamo quindi a vedere se vale la pena fare un pensiero su questo visore VR rispetto a Samsung Gear VR e gli altri.

Design e qualità costruttiva

Iniziamo dicendovi che sul visore per la realtà virtuale UMi VR Box 6 la qualità costruttiva è la caratteristica più rilevante. Su una fascia di prezzo in cui i visori VR offrono più o meno le stesse caratteristiche, il comfort è il principale fattore su cui i produttori si concentrano per prevalere sulla concorrenza, e questi “occhiali” ne sono l’emblema. I materiali di cui è composto questo visore VR sono plastiche significativamente robuste e resistenti. Le lenti sono ampie, e sulla parte che va sugli occhi troviamo una imbottitura in spugna per agevolare l’ergonomia. E bisogna ammettere che l’imbottitura ci riesce a fare ciò se i cinturini per la testa vengono regolati a dovere secondo la propria misura.

Il design è senza dubbio uno dei più eleganti sulla fascia di prezzo di cui vi stiamo parlando, e lo smartphone si inserisce all’interno tramite un carrello che si estrae da un lato. In tale carrello vi è un meccanismo a molla che tiene ben saldo lo smartphone, e che unito allo spazio ridotto all’interno del visore fa sì che i dispositivi non si muovano nemmeno con strattoni forti. Sulla parte superiore troviamo invece un regolatore per impostare la distanza interfocale (tra le pupille) e la distanza dagli occhi delle lenti. In questo modo qualsiasi tipo di occhio riuscirà a vedere bene la realtà virtuale. Frontalmente è possibile, facendo slittare un coperchio, creare una finestra nel visore per poter utilizzare la fotocamera dello smartphone. Lateralmente dei fori lasciano aperto il passaggio a porte e accessi dello smartphone.

Prestazioni

La compatibilità di questo visore per la realtà virtuale è con smartphone che hanno schermi da 4,7 a 6 pollici. Le lenti sono ampie e offrono una visione chiara e nitida per un po’ tutte le gradazioni, inoltre supportano anche l’effetto 3D. Si tratta di lenti in resina, e quindi di una qualità non indifferente, cosa da non trascurare sulla fascia di prezzo di UMi VR Box 6. Le lenti riescono a dare un’esperienza immersiva e a far credere all’utente di trovarsi in mezzo alla scena che si sta visualizzando. Peccato solamente per l’assenza del magnete che anche se non indispensabile potrebbe essere utile con alcune applicazioni di Google Cardboard. Per il resto, qualsiasi contenuto di realtà virtuale che si possa eseguire su Android è sempre supportato, anche perchè l’esperienza VR si basa prettamente sugli smartphone a livello software.

Prezzo

Il costo convince, perchè è entry level ed è pochissimo più alto dei visori VR più scarsi in cartone. UMi VR Box 6 ha un prezzo accessibile praticamente a tutti e si allinea con la concorrenza entry level pur offrendo qualcosa in più, quindi non lo si può sconsigliare. In questo periodo la casa produttrice sta anche mettendo in atto sconti per la festa di Halloween, quindi potreste trovare il visore per la realtà virtuale ad un prezzo ancora più basso. Acquista da Amazon: [easyazon_link identifier=”B01H17K6SA” locale=”IT” tag=”techfordumm00-21″]UMI VR BOX 6, 3D Occhiali RealtàVirtuale Auricolare con Lenti Regolabili/Laccio Regolabile per Film 3D/Giochi per smartphone 4-6 pollici – Bianco e Nero[/easyazon_link]

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it