I migliori smartphone top di gamma economici (da 200 a 500 euro) al 2018

I migliori smartphone, Android o iPhone che siano, hanno prezzi altissimi. Dato che sono diventati come dei PC, siamo davvero alle stelle in termini di costo, e quindi per molti è assurdo cercare di comprare il miglior smartphone in commercio. E’ a quel punto che si deve puntare al rapporto qualità prezzo, e vi assicuriamo che il mondo della telefonia è così vasto che senza acquistare il top di gamma più costoso, potete avere un telefono cellulare di ultima generazione che ha pochissimo da invidiare a questi ultimi.

Ci sono 2 consigli principali che possiamo darvi per trovare il cellulare Android migliore e più efficiente per le vostre esigenze anche senza spendere un capitale come quando si va ad acquistare gli smartphone Samsung o Apple. Il primo suggerimento per trovare smartphone top di gamma economici è senza ombra di dubbio quello di cercare il miglior smartphone cinese. Questo perchè i modelli provenienti dalla Cina costano generalmente molto meno di quelli delle migliori marche dal resto del mondo.

Potreste quindi accaparrarvi, al prezzo di uno smartphone economico di fascia media, un dispositivo flagship a tutti gli effetti puntando sui cinesoni. Il secondo suggerimento è cercare fra i top di gamma delle migliori marche ma dello scorso anno, quindi della penultima generazione. Capita infatti molto spesso sia tra gli smartphone cinesi che tra quelli dei migliori brand, che i modelli di ultima generazione vantino solo piccoli aggiornamenti rispetto ai predecessori, quali ad esempio una migliore fotocamera o un processore solo leggermente più prestante.

In questo caso la differenza tra i nuovi smartphone e i vecchi sarebbe minima, ma la stessa cosa non si può dire per il prezzo. Questo perchè anche perchè spesso gli esemplari di vecchia generazione sono disponibili in succulente offerte per rinnovare l’inventario. Ci sono poi case produttrici che se la passano un po’ male e non sono ai primi posti nella classifica smartphone più venduti, per questo svendono i propri top di gamma per aumentare i profitti. Questi discorsi valgono per tutte le fasce, dai low cost sotto i 250 euro ai 300, passando per i 400 e così via, per tutte le tipologie di cellulare.

Siete pronti allora a scegliere, acquistare e portarvi a casa lo smartphone migliore del momento con la spesa più minima? Se cercate il meglio nel mondo, potete consultare la nostra guida all’acquisto con i migliori smartphone top gamma del 2017. Se invece volete qualcosa che costi molto poco, allora vi consigliamo la top 5 migliori smartphone Android economici a 150 euro (2017). Qui trovate invece i migliori smartphone top di gamma economici (da 200 a 500 euro).

Sommario

Top di gamma economici: in che senso?

Perchè comprare gli smartphone cinesi: pro e contro

Perchè scegliere gli ex top di gamma

Top di gamma economici: in che senso?

smartphone top gamma economici

La domanda più lecita che ci si può porre quando si ha a che fare con i dispositivi di cui vi parliamo in questa guida all’acquisto è: come fa un dispositivo a essere uno smartphone top di gamma e un terminale economico contemporaneamente? Possiamo rispondere a questa domanda dicendovi prima di tutto che qui nessuno regala nulla, e che se gli smartphone top di gamma più importanti hanno un prezzo più alto rispetto ad altri device sempre di fascia alta c’è quasi sempre un motivo.

Molti credono che alcuni brand, come ad esempio Apple, fanno pagare solo ed esclusivamente il marchio, ecco perchè il prezzo dei prodotti è così alto rispetto a marche meno conosciute, ma in realtà non è così quando si parla di dispositivi sotto i 500 euro considerati top gamma. Spesso questi dispositivi sono considerati tra i migliori ma in realtà l’unica caratteristica da vero top di gamma che hanno è il processore abbinato a un grande quantitativo di memoria RAM.

Questo a molti che prediligono le prestazioni può andare benissimo, ma poi quando si parla di altre specifiche come fotocamera e display siamo solo nella media, ben lontani da ciò che possono essere, per esempio, i Samsung Galaxy S. Quindi attenzione: sebbene gli smartphone top di gamma economici possano avere prestazioni addirittura migliori dei dispositivi Android più costosi, questo non vuol dire che siano meglio anche nel resto delle specifiche, anzi. Ora dovreste aver capito perchè a volte i prezzi sono così stracciati.

Perchè comprare gli smartphone cinesi: pro e contro

Fra i modelli di ultima generazione di fascia alta, gli smartphone cinesi sono quelli prevalentemente più economici, ed è possibile trovare modelli con specifiche da top di gamma provenienti dalla Cina a meno di 500 euro. Ma quali sono vantaggi e svantaggi di acquistare questi telefoni cellulari? Andiamo a vederli di seguito.

  • Hardware: se parliamo di processore e memoria RAM, i componenti che vanno a definire le performance, sono proprio il punto forte di questi dispositivi. Modelli come quelli di OnePlus e Xiaomi riescono spesso a ottenere prestazioni migliori delle controparti Samsung e di smartphone che costano centinaia di euro di più. L’ottimizzazione dell’hardware è proprio il punto forte dei device cinesi, su cui troviamo tra l’altro processori potentissimi e grandi quantità di RAM. Ma nonostante ciò restano smartphone top di gamma economici.
  • Display: ciò su cui spesso le case produttrici cinesi risparmiano per tagliare il prezzo dei loro smartphone top di gamma economici è il display. Molto spesso la risoluzione degli schermi non è all’altezza di quella dei migliori smartphone e phablet delle marche più blasonate: quante volte si vedono smartphone top di gamma economici dalla Cina con display Full HD invece che Quad HD, con matrice pentile o con colori meno fedeli? Se avete avuto tanti cellulari o vi siete informati molto a riguardo sicuramente vi sarà successo molte volte di vederli.
  • Fotocamera: il comparto fotografico è un altro svantaggio degli smartphone top di gamma economici provenienti dalla Cina rispetto ai device più blasonati. Tuttavia sotto questo punto di vista pian piano i colossi cinesi stanno migliorando, e le fotocamere dei loro modelli di punta non sono più scadenti come un tempo.
  • Garanzia: se acquistate uno smartphone cinese direttamente importandolo dalla Cina o comunque da una casa produttrice non presente in Italia, avrete problemi con la garanzia. Non potrete usufruire della stessa garanzia che avreste in Italia, e per riparare un eventuale terminale rotto (non sono coperti i danni accidentali causati dall’utente) potreste aver bisogno di spedire lo smartphone in Cina pagando voi le spedizioni, e di aspettare molto tempo per la riparazione.

Oltre a questi aspetti spesso ci sono anche altri compromessi a cui scendere per acquistare smartphone top di gamma economici. Tra questi c’è il design, che spesso non è premium come i migliori smartphone, e non è mai impermeabile sui dispositivi cinesi a prezzi bassi. Interessante invece la presenza praticamente perenne dello slot dual SIM sui device orientali.

Perchè scegliere gli ex top di gamma

Come vi abbiamo anticipato nell’introduzione, potete acquistare smartphone top di gamma economici scegliendo i dispositivi che un anno fa erano top di gamma, ma che adesso sono stati superati dai loro successori di ultima generazione. Ciò con tanto di garanzia regolare se si tratta di aziende che commercializzano in Italia i loro prodotti. Tuttavia anche questi hanno pro e contro.

  • Hardware: a differenza dei modelli cinesi, con gli smartphone ex top di gamma ora economici non avrete un hardware di ultima generazione, ma un processore che ha almeno un anno sulle spalle. Quindi non è il più potente di tutti, anche se comunque tra una generazione e quella successiva la differenza di prestazioni del processore  non è mai eccessiva.
  • Fotocamera: se scegliete un top di gamma dell’anno scorso che quando era al centro dell’attenzione era anche uno dei migliori camera phone, allora avrete un dispositivo dalle performance fotografiche davvero degne di nota. Sebbene non sarà al livello dei modelli di quest’anno, potrebbe mancarci davvero poco, perchè molte volte da un anno all’altro non ci sono particolari stravolgimenti in ambito fotografico. Si pensi ad esempio al passaggio tra Galaxy S7 e S8, dispositivi che hanno praticamente lo stesso sensore per le foto, con solo alcuni miglioramenti algoritmici a livello software.
  • Aggiornamenti: se acquistate smartphone top di gamma economici appartenenti alla vecchia generazione, preparatevi a ricevere meno supporto software. Gran parte delle case produttrici supporta prontamente i propri terminali di punta con aggiornamenti solo nei primi 2 anni, dopodichè il supporto si dirada. Quindi ad esempio se uno smartphone è stato lanciato con Android Nougat, potrebbe fermarsi ad Android P. Tuttavia questo dipende dalle singole case produttrici e dalle loro decisioni. Solitamente però hanno la priorità sempre i modelli di ultima generazione.

Smartphone top di gamma economici migliori (200-400 euro)

In questa sezione della guida all’acquisto troverete tutti gli smartphone top di gamma economici che vanno da un prezzo di 200 euro fino a un massimo di 400 euro. Avete capito bene, anche su fasce di prezzo così basse ci sono dispositivi che possono essere paragonati ai migliori flagship sulla piazza.

La stragrande maggioranza di essi sono smartphone Android cinesi, perchè è proprio dalla Cina che vengono i terminali che costano più poco. Ciò non vuol dire che siano di scarsa qualità, ormai ci sono aziende cinesi dello stesso calibro dei migliori brand e il pregiudizio va superato.

Ovviamente però su questi prezzi non avrete dei modelli di punta completamente perfetti, dovrete scendere a qualche compromesso, altrimenti non avrebbe davvero più senso acquistare cellulari a più di 400 euro. Ma per un grandissimo target di utenza questi modelli bastano e avanzano, resta solo da vedere se siete in questo target.

Allora basta chiacchiere e scopriamolo insieme. Nel caso i prezzi fossero troppo proibitivi e voleste cambiare idea per un modello a basso costo, potete consultare la top 5 migliori smartphone economici 2017 (sotto i 50 euro) oppure la i migliori smartphone Android economici da 200 a 300 euro.

Xiaomi Pocophone F1

smartphone top di gamma economici

Da quando Xiaomi ha rilasciato Pocophone F1, il primo smartphone del suo nuovo sub-brand Poco, abbiamo visto che parte della concorrenza ha iniziato a ridimensionarsi dopo parecchio tempo in cui i prezzi dei cellulari si alzavano incessantemente. Questo dispositivo nasce come lo smartphone più economico del mondo con a bordo il processore Snapdragon 845, che al momento del lancio è il miglior processore di Qualcomm ed anche il migliore nel mondo Android.

Al lancio 329 euro ed il comparto hardware più potente che possiate aspettarvi sarebbe stato vostro con almeno 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Adesso il prezzo è consistentemente più basso e lo rende uno dei migliori best-buy per chi cerca le performance. E’ perfetto per i videogiocatori e per tutti coloro che sfruttano il proprio device al massimo e vogliono la velocità più alta.

E lo è anche perchè ha un’enorme batteria da 4000 mAh che porta l’autonomia ad un livello superiore. E’ uno degli smartphone top di gamma economici in cui la batteria dura di più e anche dopo la giornata stress rimane più di un terzo di carica residua. Mentre hardware e autonomia sono caratteristiche da top-end, per quanto riguarda il resto questo smartphone è un midrange. Si parte dal design che è realizzato in classico policarbonato, nonostante non si vedano ormai più top di gamma in questo materiale.

Il display è un classico IPS da 6,2 pollici in Full HD+ non troppo luminoso e con una riproduzione dei colori nella media. La fotocamera è doppia ma anche in questo caso è solo sufficiente, mentre un’ottima sorpresa sono gli altoparlanti stereo (uno sulla parte inferiore e uno nella capsula auricolare) e l’interfaccia MIUI personalizzata in modo da garantire maggiori performance, anche se ha una grafica più monotona.

Nokia 8

smartphone top di gamma economici

Non appartiene all’ultima generazione ma non ha differenze di enorme spicco rispetto a quest’ultima a livelli prestazionali, e costa meno di 300 euro. E acquistando questo terminale beneficerete di specifiche molto più bilanciate rispetto a uno Xiaomi Pocophone F1. Partiamo dall’hardware perchè ormai, senza girarci intorno, è questa la cosa più ambita dagli intenditori che cercano smartphone top di gamma economici.

Sotto il telaio di Nokia 8 c’è un processore Qualcomm Snapdragon 835, una RAM da 4 GB e una memoria espandibile da 64 GB. Questo setup è tutt’ora attuale e basta e avanza per reggere praticamente qualsiasi tipo di app o di gioco, anche se aperti in quantità. Non essendo tra i più recenti è stato lanciato con Nougat a bordo, ma facendo parte del programma Android One verrà aggiornato ancora per molto tempo e resterà al passo con la concorrenza più recente.

Anche il design non è invecchiato benissimo ma ha dalla sua una solida scocca in metallo e un tasto Home frontale molto comodo. Molto bene il display da 5,3 pollici che con la risoluzione Quad HD ha una definizione stratosferica, e bene anche la luminosità. Nulla di particolare da dire nemmeno sulla doppia fotocamera posteriore da 13 MP aiutata dall’OIS e dalle lenti Carl Zeiss, che ha un sensore monocromatico che le permette di dare ottimi risultati anche con scarsa illuminazione.

Potenti anche i microfoni che influiscono positivamente sull’audio dei video. La batteria è forse l’unico punto sottotono con i suoi 3090 mAh, ma è anch’essa superiore alla sufficienza e quindi non avete granchè di cui preoccuparvi.

Attualmente non disponibile.

Honor Play

smartphone top di gamma economici

L’Honor Play è lo smartphone top di gamma più economico di Huawei, il diretto concorrente di Xiaomi Pocophone F1, pensato per i videogiocatori e con performance strabilianti. Per garantire il top della fluidità si affida a un processore Kirin 970, a 4 o 6 GB di RAM e alla tecnologia GPU Turbo che riesce notevolmente a migliorare le prestazioni grafiche, fino al 60% in più. Per chi non lo sapesse il processore è lo stesso di Huawei P20 Pro e nel 2018 è stato secondo solamente allo Snapdragon 845.

Rispetto al Pocophone F1, più o meno allo stesso prezzo, offre in più una qualità costruttiva migliore con scocca in alluminio. Anche Honor Play ha una batteria capiente, in grado di sopportare tranquillamente la giornata lavorativa. Ha anche un ampio schermo da 6,3 pollici che però qualitativamente si trova nella media, e ha una risoluzione Full HD+. Lo stesso discorso vale per le fotocamere posteriori da 16 e 2 Megapixel, mentre sorprende abbastanza quella per i selfie da 16 Megapixel.

Ricapitolando questo è uno di quegli smartphone top di gamma economici che fanno delle prestazioni il loro principale vanto, a scapito però delle altre specifiche tecniche. Ma se volete l’hardware migliore dovete scendere obbligatoriamente a un compromesso per pagare un dispositivo meno di 300 euro. E in questo caso i compromessi con cui avere a che fare non sono nemmeno eccessivi.

LG G6

smartphone top di gamma economici

LG G6 è stato il massimo dell’innovazione che ci si può aspettare da uno smartphone. Fa parte della vecchia guardia ma è ancora molto attuale e unico sulla sua fascia di prezzo per alcuni aspetti. Fu oscurato da Samsung Galaxy S8 che gli somiglia molto, la svalutazione del prezzo di questo smartphone è stata immensa e adesso è veramente un affare comprarlo perchè è uno degli smartphone più convincenti sotto i 300 euro. E’ il più potente top di gamma di LG ed ha dalla sua quello che è assieme a Galaxy S8 il miglior schermo.

Un display borderless da 5,7 pollici contenuto in un corpo dalle dimensioni di uno smartphone ben più piccolo grazie all’assenza di bordi troppo pronunciati. Questo schermo vanta il formato 18:9, la tecnologia HDR 10 e una risoluzione Quad HD+. Ha dei colori pazzeschi, la loro fedeltà e brillantezza è immensa, e lo stesso vale per il dettaglio. Il design vede l’impiego dei migliori materiali: vetro e metallo, è suggestivo e originale all’inverosimile ed è dotato di impermeabilità (IP68).

Un SoC Snapdragon 821 da 2,35 Ghz anima il comparto hardware assieme a 4 GB di RAM e 32 GB di memoria. Sebbene non sia lo Snapdragon 835 nè il 845 non si notano abissali differenze nelle prestazioni che restano estremamente rapide e senza nessuna difficoltà. Ormai iniziamo a pensare che Android non ha proprio le risorse per sfruttare al massimo questi processori.

La doppia fotocamera da 13 Megapixel sul retro di questo dispositivo è sicuramente tra le più utili, perchè ha un’ottica grandangolare che la fa comportare come una vera action cam. Sono tanti i soggetti catturati e con tanto di egregio dettaglio e stabilizzatore ottico. Ovviamente si registra in 4K e la messa a fuoco è ineccepibile. Come batteria abbiamo una 3300 mAh capace di concludere la giornata anche se usata intensamente.

Ecco il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

Xiaomi Mi 8

smartphone top di gamma economici

Ed ecco il top di gamma per eccellenza sotto i 400 euro, la macchina con l’hardware più potente in assoluto e le specifiche più bilanciate fra tutti gli smartphone top di gamma economici che arrivano fino al suddetto prezzo. Questo dispositivo, sul lato performance, non ha nulla da invidiare ai migliori top di gamma a prezzo pieno, anzi, gli è anche superiore e pochi smartphone possono competere con lui (nello specifico solo gli altri col suo stesso SoC che costano tutti oltre 500€ tra le marche migliori).

Sotto il cofano possiede un processore octa core Qualcomm Snapdragon 845 (attualmente il migliore in assoluto), la bellezza di 6 o 8 GB di RAM e 64, 128 o 256 GB di memoria a seconda della versione. Non esistono prestazioni migliori di questo dispositivo, non noterete la differenza con nessun top di gamma attualmente sul mercato, è scattante al massimo e non lagga mai.

Xiaomi è migliorata infinitamente anche sul lato qualità costruttiva, questo device ha un telaio in alluminio, mentre la parte posteriore è in vetro. Un design non solo all’insegna della classe come il miglior smartphone, ma anche resistentissimo e robustissimo. Lo schermo è da 6,21 pollici in Full HD+, è luminosissimo e ha bellissimi colori grazie agli standard HDR e DCI-P3 ed anche grazie alla tecnologia Super AMOLED. Xiaomi fa il salto di qualità anche nel comparto fotografico, inserendo sul retro di questo device una doppia fotocamera da 12 Megapixel con stabilizzatore ottico.

Dei sensori capaci di fare uno zoom ottico 2x (a differenza dei finti zoom, digitali, degli altri smartphone), e di scattare foto con una perfetta gestione dei parametri e un’omogeneità molto buona. La batteria è da 3400 mAh e se non stressata troppo supera sempre la giornata. Si può ricaricare molto velocemente grazie a Qualcomm Quick Charge 4.0.

Ecco il link per l’acquisto da Amazon:

Migliori smartphone top di gamma economici (400-500€)

Di seguito potete vedere tutti gli smartphone top di gamma economici della fascia più alta. Tra questi dispositivi troverete i migliori modelli di punta della vecchia generazione ed i flagship di quella attuale per i quali le case produttrici hanno deciso di assegnare un prezzo più basso in quanto puntano molto su tali modelli.

Qui siamo davvero al massimo come performance e qualità generale, c’è davvero poca differenza tra questi modelli e i più costosi in assoluto, sotto diversi aspetti anche nulla. Potete stare certi che non ci sono freni alle loro prestazioni e che sono bilanciati su ogni singola caratteristica, non deludono in nessun ambito e sono di fascia alta in ogni particolare. Perfino i compromessi a cui scendere per avere un prezzo così sono minimi, trattasi quasi esclusivamente di questioni di marketing se sono stati decisi prezzi più bassi della concorrenza

. Vi ricordiamo che abbiamo redatto anche tanti altri articoli mirati per gli smartphone a poco prezzo nel caso non potete spendere molto. Tra questi c’è la top 5 migliori smartphone Android economici sotto i 100 euro (2017) e la guida all’acquisto con i migliori smartphone cinesi economici Android del 2017.

Huawei P20

smartphone top di gamma economici

La versione standard dell’ultimo top di gamma Huawei, che dal lancio è svalutata tantissimo. E’ senza dubbio meno attraente della versione Pro, ma offre una qualità costruttiva più sopraffina. E’ uno smartphone sottile e leggero, ha un telaio in vetro e in metallo ed è anche resistente all’acqua. E’ bellissimo e maneggevole. Oltre a essere sottile è anche compatto, quindi molto comodo da usare e tenere in tasca.

Ha un display da 5,8 pollici Full HD, luminosissimo, dettagliato e con eccellenti angoli di visione. L’hardware vanta la presenza di un SoC octa core Kirin 970 da 2,4 Ghz, 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna non espandibile. Anche qui non noterete differenze di prestazioni particolari con qualsiasi altro smartphone top di gamma, è bestiale in velocità e reattività e si comporta benissimo anche nei giochi più pesanti.

Sulla parte posteriore c’è una dual camera realizzata in collaborazione con Leica dalla resa veramente lodevole. E’ da 20 + 12 Megapixel, riesce a mettere tantissima luce nelle foto e quindi tantissimo dettaglio, questo device è sicuramente un camera phone, e può registrare anche in 4K. La batteria ha una capacità di 3400 mAh e supera sempre la giornata.

Vi lasciamo il link per acquistarlo tramite Amazon:

Sony Xperia XZ2 e XZ2 Compactsmartphone top di gamma economici

Siamo rimasti piacevolmente sorpresi del prezzo che, dopo non moltissimo tempo dal lancio, sono arrivati ad avere questo duo di smartphone top di gamma, economici perchè dopo di essi sono usciti altri 2 modelli di punta. Ma rimangono comunque incredibilmente attuali e sono tra i più completi tra quelli a prezzi contenuti. Il primo è un top di gamma a 360 gradi, a cui non manca veramente nulla.

Il suo originale design con scocca in vetro e profilo in metallo è completamente impermeabile secondo la certificazione IP65/68 ed ha la protezione di Gorilla Glass 5 che rende i vetri molto resistenti. Ha uno schermo da 5,7 pollici che non sarà il più grande e definito dato che è un normale Full HD+, ma ha una marcia in più grazie alle tecnologie HDR e Triluminos che aumentano la resa dei colori e la luminosità portandole a livelli superiori a quasi tutta la concorrenza, e non solo quella degli smartphone top di gamma economici.

Alimentano lo smartphone il processore Qualcomm Snapdragon 845, un minimo di 4 GB di RAM e una memoria espandibile da 64 GB. Niente compromessi nemmeno sull’hardware, pazzesco in termini di velocità grazie a un’ottimizzazione software completa. La fotocamera è da 19 Megapixel ed ha una messa a fuoco fulminea grazie all’autofocus laser, registra bellissimi video in 4K e si posiziona sicuramente nella fascia alta. Anche la batteria da oltre 3100 mAh conclude la giornata con parecchia carica residua, quindi promosso a pieni voti in ogni caso.

Insieme a lui vi consigliamo anche il suo fratello minore XZ2 Compact, noto per esser il più piccolo e maneggevole tra gli smartphone top di gamma economici e non. Mentre troviamo esattamente lo stesso hardware, il display è più piccolo ed è da soli 5 pollici 18:9, ma la risoluzione rimane la stessa ed anche le tecnologie che ne migliorano la resa video. Lo stesso vale per le altre specifiche ad eccezione della batteria che scende a 2870 mAh e dura un po’ di meno. In compenso però avrete il miglior dispositivo da portare in tasca.

LG G7 ThinQsmartphone top di gamma economici

Il mercato sta sottovalutando non poco gli smartphone LG negli ultimi tempi, tanto che sono arrivati a diventare smartphone top di gamma economici. Ciò è andato a tutto vantaggio del prezzo, ma se andiamo a scavare in fondo le caratteristiche valgono ben più del prezzo a cui vengono proposti. E’ proprio il caso di LG G7 ThinQ, i cui principali pregi li abbiamo visti prima di tutto nella qualità costruttiva.

E’ quasi uno smartphone rugged dato che è sia impermeabile secondo lo standard IP68 che certificato militarmente (MIL-STD-810G) e quindi resistente a vibrazioni e cadute anche importanti. E’ anche sottile e leggero, nonostante al suo interno contenga un hardware da Ferrari. Ha infatti il processore Qualcomm Snapdragon 845 supportato da una RAM di 4 GB e da 64 GB di memoria espandibile. Per cui ha pochi rivali a livello prestazionale e non c’è nessuna attività che possa metterlo in difficoltà.

Ha anche un comparto multimediale strepitoso, dato che vanta uno dei migliori display LCD ed anche uno dei migliori reparti audio. Il primo è un pannello con risoluzione Quad HD+ di 3120 x 1440 pixel e con tecnologia HDR, nonchè copertura DCI-P3 del 100% per un colore ineccepibile. L’audio invece vede l’ausilio di un Quad DAC ed è potentissimo e definito alla perfezione. Interessante la doppia fotocamera grandangolare da 16 MP f/1.6, che ha stabilizzazione ottica e autofocus laser.

Con foto straordinarie anche in scarse condizioni di luce, una nitidezza sopraffina e una messa a fuoco sempre precisa, ha pochissimi rivali anche in campo fotografico. Ci sono solo 3000 mAh per la batteria, ma l’ottimizzazione software li fa durare tutta la giornata anche con un uso quasi intensivo.

Asus Zenfone 5zsmartphone top di gamma economici

Nel 2018 Asus Zenfone 5z è stato uno dei dispositivi che ha dato il via al “filone” degli smartphone top di gamma economici. E’ tutt’ora tra i pochissimi con il mastodontico processore Qualcomm Snapdragon 845 ad essere proposti ad un prezzo inferiore ai 500 euro. E a questo prezzo non risparmia nemmeno sulla RAM che ammonta a 6 GB. Perciò se non volete spendere molto e volete giocare ad alti FPS avete trovato il cellulare che fa per voi.

Ed è perfetto per voi anche se non volete sopportare particolari mancanze negli altri ambiti. Sì, perchè è un dispositivo che ha anche un bellissimo design in alluminio spazzolato ed una fotocamera posteriore doppia dalle grandi potenzialità, con risoluzioni di 12 e 8 Megapixel, lo stabilizzatore ottico e foto notevoli in ogni scenario. Una delle fotocamere è anche grandangolare e riesce a catturare un campo di visione di ben 120 gradi. Si possono anche registrare video in 4K.

Il display è da 6,2 pollici con risoluzione Full HD+ ma non è il tipico IPS in quanto la sua altissima copertura DCI-P3 regala colori molto naturali. Come capacità la batteria è nella media coi suoi 3300 mAh,  ma è stata ottimizzata davvero bene a livello software ed è difficile farla durare meno di una giornata anche con diverse sessioni di gaming a stressarla. Le mancanze ci sono sicuramente rispetto a smartphone ben più costosi, ma sono tutte abbastanza sorvolabili per l’utente medio.

Samsung Galaxy S9smartphone top di gamma economici

Mentre la sua versione Plus e il Galaxy Note 9 costano centinaia di euro in più, se volete le migliori prestazioni che Samsung può offrire ma siete disposti a ridimensionare il lato fotocamera e autonomia, Galaxy S9 è il perfetto compromesso per voi. Si trova al di sotto dei 500 euro e offre tutto il meglio di Samsung senza strafare. Come design e display non c’è nessuna differenza rispetto al fratello maggiore S9+, a parte le dimensioni più piccole.

Ha uno schermo da 5,8 pollici Quad HD+ di tipo Super AMOLED con tecnologia HDR10: uno dei migliori display per resa cromatica, dettaglio e luminosità. E’ totalmente impermeabile ed ha anche la ricarica wireless. Sotto la scocca sfoggia un processore Exynos 9810 (equivalente dello Snapdragon 845) e 4 GB di RAM uniti a 64 GB di memoria UFS 2.1.

Non abbiamo mai notato rallentamenti anche coi giochi più pesanti, i quali tra l’altro sono molto più immersivi, così come i video, grazie all’audio stereo. La differenza principale rispetto a S9 Plus oltre alle dimensioni sta nella fotocamera, in questo caso singola e non doppia, da 12 Megapixel.

Ha però l’apertura focale variabile, che gli da un boost notevole in scarse condizioni di luce ponendola comunque tra le migliori. Infine c’è una batteria più piccola da 3000 mAh che supera la sufficienza ma che se viene sfruttata al massimo ha bisogno di una botta di ricarica prima della fine della serata. Averlo però a meno di 500 euro può far completamente dimenticare questo dettaglio.

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it