Home » News » I migliori smartphone Android economici sotto i 100 euro del 2021
smartphone android economici

I migliori smartphone Android economici sotto i 100 euro del 2021

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

I prezzi dei telefoni cellulari si stanno alzando considerevolmente negli ultimi tempi a causa del precoce progresso tecnologico odierno, e diventa sempre più difficile trovare smartphone Android economici ma buoni e capire quali scegliere. Molti potenziali acquirenti si stanno iniziando a chiedere: ma esisterà davvero tra le varie offerte smartphone un dispositivo economico da max 100 euro che veramente possa garantire un’esperienza di utilizzo che non sia un inferno?

Oppure converrà comprare un cellulare vecchio stile (i cosiddetti feature phone con tastiera fisica 3×4) puntando al massimo risparmio? Alla prima di queste 2 domande rispondiamo di sì: se si sceglie il miglior smartphone, anche sotto i 100 euro si può avere qualcosa di valido. Questo pur non acquistando i top di gamma Samsung e gli ultimi Apple iPhone, e perfino optando per cellulari cinesi (ne è testimonianza il successo di aziende come Huawei).

Il problema sta solo nel metterli bene a confronto e nel trovare nuovi esemplari buoni e in offerta, ma a questo ci abbiamo pensato noi. State davvero cercando lo smartphone migliore per rapporto qualità prezzo spendendo poco e non acquistando modelli usati e/o difettosi? Allora continuate nella lettura: capirete quali sono i migliori smartphone Android economici sotto i 100 euro in commercio e come sceglierli.

Indice

Migliori smartphone Android economici max 100 euro

Smartphone Android economici: quale comprare?

Telefono normale vs smartphone: ecco quale scegliere

Pro e contro dei cellulari cinesi

Migliori smartphone Android economici max 100 euro

Alcatel 1SE

alcatel 1se

Bisogna spendere poco meno di 100 euro per portare a casa questo device davvero completo, e ve lo proponiamo anche perchè Alcatel 1SE è uno dei pochissimi smartphone Android economici di marche veterane e affidabili che si vendono a un prezzo così basso. Solitamente tra 50 e 100 euro si trovano dispositivi cinesi di dubbia provenienza, mentre questo rappresenta affidabilità e garanzia. Come specifiche tecniche non brilla particolarmente, ma nell’uso quotidiano si è dimostrato sufficiente per un utente base.

Ha uno schermo borderless da 6,22 pollici HD+ di tipo IPS e un design compatto e leggero. Il suo reparto hardware si compone di un SoC MediaTek Helio P22 octa-core, 3 GB di RAM e 32 GB di memoria, espandibile tramite micro SD. Decisamente non un granchè in generale, ma l’ottimizzazione di Android 10 gioca un ruolo fondamentale e permette a questo telefono di non essere scadente in termini prestazionali.

Le fotocamere posteriori sono da 13 e 2 MP, più che sufficienti per qualche scatto di emergenza e da social network, mentre la batteria ha la bellezza di 4000 mAh di capacità e anche se lo smartphone viene usato intensamente possiamo sfruttarlo per tutta la giornata con una singola carica. Questo device ve lo consigliamo anche se avete il budget più basso in assoluto e non potete proprio andare oltre, perchè vale la pena acquistare un dispositivo che sia sufficiente su tutto ad un prezzo simile.

PRO

  • Tripla fotocamera
  • Buona batteria
  • Sensore biometrico
  • Bel design

CONTRO

  • Processore non dei migliori

Visualizza la migliore offerta di Amazon cliccando il seguente link:

Wiko Y60

wiko y60

E’ un’altra casa produttrice francese ad occupare questo quarto posto della nostra classifica, con uno dei pochi smartphone Android economici ad essere quasi dei phablet pur costando meno di 100 euro. Questo Wiko Y60 ha uno schermo da 5,45 pollici di tipo LCD, che nonostante non sia nulla di speciale resta uno dei migliori pannelli sia per la resa visiva che per la comodità di utilizzo che si possono acquistare a meno di 100 euro.

La buona memoria da 16 GB è un altro importante vantaggio se consideriamo che si tratta di un marchio affidabile con cui è facile far valere la garanzia. Come processore c’è un Unisoc abbinato a 1 GB di RAM, come prestazioni non stiamo ancora parlando di smartphone Android economici brillanti, ma utilizzarlo non è un inferno.

5 e 5 Megapixel sono le risoluzioni standard per delle fotocamere su questa fascia di prezzo, perciò potete aspettarvi al massimo qualche foto di emergenza e non qualcosa di estremamente dettagliato. Comunque qualcosa di più che accettabile. Sufficiente invece l’autonomia che riesce a garantire la batteria da 2500 mAh in molti scenari con un Android ottimizzato decentemente sotto questo punto di vista.

PRO

  • Display abbastanza ampio
  • Prezzo molto basso
  • Dual SIM e micro SD
  • Batteria removibile

CONTRO

  • Hardware non stupefacente

Vedi la migliore offerta di Amazon cliccando questo collegamento:

Nokia 1.3

nokia 5.3 e 1.3

Android One su smartphone economici a meno di 100 euro? In pochi se lo sarebbero aspettati, ma con Nokia 1.3 è proprio così. Questo smartphone esegue il sistema operativo stock supportato direttamente da Google, con aggiornamenti veloci, costanti e duraturi. Sono infatti garantiti 2 anni di aggiornamenti major, che su un entry-level è un’immensità.

Per cui se volete il supporto software migliore di tutti è proprio ciò che dovreste acquistare. Il dispositivo si caratterizza anche per un design da urlo, con un’estrema compattezza e delle cornici molto sottili attorno allo schermo. A proposito del display, è da soli 5,71 pollici, quindi facilissimo da usare con una mano, e ha una risoluzione HD+. Per il resto è un entry-level sufficiente in tutto ma che non stupisce in nulla.

L’hardware può bastare per gli utilizzi base con un processore Qualcomm QM215 ed 1 GB di RAM, mentre la fotocamera si può considerare discreta solo per degli scatti di emergenza con i suoi 8 Megapixel e la possibilità di registrare in HD. Anche la batteria non è deludente con i suoi 3000 mAh, sebbene ci sia di meglio. Ma il software è il vero valore aggiunto, sia per la sua ottimizzazione che per la sua longevità.

PRO

  • Android One
  • Due anni di aggiornamenti garantiti
  • Bel design
  • Compatto e leggero

CONTRO

  • Hardware entry-level

Vedi la migliore offerta Amazon cliccando su questo link:

Huawei Y5p

huawei y6p e y5p

Ovviamente non poteva mancare lo smartphone Huawei sotto i 100 euro. Dopo un’attenta valutazione fra tutti i migliori smartphone economici Huawei e Honor, abbiamo deciso di proporvi Y5p perchè ci è sembrato il più affidabile e il più privo di lacune. Si presenta con un design in plastica ma per niente ortodosso e con un display IPS borderless 18:9 da 5,45 pollici e dalla risoluzione HD+ senza lode nè infamia.

Con il processore MediaTek Helio P22, i suoi 2 GB di RAM e una memoria da 32 GB ulteriormente espandibile con micro SD, riesce a superare la sufficienza senza causare rallentamenti invalidanti in nessuna applicazione. Finchè non lo si mette troppo sotto sforzo fa sempre il suo lavoro. Ma ciò per cui si distingue dalla massa è la fotocamera principale da 8 Megapixel, che con la sua apertura f/2.0 riesce a difendersi meglio della concorrenza con scatti buoni per i social.

Ha anche la radio FM e un sensore frontale da 5 Megapixel. I suoi 3020 mAh di batteria si rivelano spesso fondamentali per un’autonomia che non lascia mai a piedi prima del previsto. Grazie alla scheda tecnica discreta e all’autonomia non deludente questo è uno dei migliori smartphone sotto i 100 euro per rapporto qualità prezzo e per il perfetto equilibrio delle sue specifiche.

PRO

  • Compatto
  • Hardware non male
  • Buon software
  • Radio FM

CONTRO

  • Niente servizi Google

Samsung Galaxy A01 Core

samsung galaxy A01 core

Molti non se lo aspettavano, ma anche Samsung ha lanciato un super entry-level. Il suo nome è Galaxy A01 Core e si caratterizza per la presenza di Android 10 in versione Go: una variante alleggerita del sistema operativo che serve proprio per far girare fluidi gli smartphone con componenti hardware poco potenti o vetusti.

Questo dispositivo riesce infatti a essere stabile nonostante abbia un solo GB di RAM abbinato al processore MediaTek MT6739 e ai 16 GB di memoria interna. Altro interessante vantaggio è sicuramente il display, che con la sua risoluzione HD+ riesce a restituire un buon livello di dettaglio. Questo smartphone Android economico è anche molto compatto grazie alla diagonale di soli 5,3 pollici del display.

E non manca una buona autonomia della batteria, che ha una capacità di 3000 mAh e riesce a sopportare tranquillamente la classica giornata d’uso. La fotocamera è più che sufficiente con i suoi 8 Megapixel e soprattutto grazie al programma Android Go questo dispositivo riceverà un buon supporto software. Si tratta sempre di un cellulare adatto agli usi di base, ma per ciò a cui è destinato è decisamente una validissima opzione.

PRO

  • Android 10 Go
  • Compatto
  • Display HD+
  • Buona autonomia

CONTRO

  • Display di dimensioni contenute

Xiaomi Redmi 9A

redmi 9a

Ci sono smartphone Android economici cinesi più difficili da reperire, ma è impossibile trovare terminali al loro livello sulla stessa fascia di prezzo tra gli altri brand più famosi. E’ stato proprio questo il caso di Xiaomi, i primi tempi. Adesso l’azienda è presente anche in Italia, ma i prezzi dei suoi smartphone non sono aumentati più di tanto! Xiaomi Redmi 9A ha uno degli arsenali hardware più soddisfacenti che ci si può aspettare a meno di 100€ nell’ultima generazione di dispositivi Android.

Vanta un processore octa-core MediaTek Helio G25 da ben 2 GHz. Un SoC etichettato come di fascia bassa, ma un po’ di più di questo, e infatti le sue prestazioni vanno ben oltre il semplice utilizzo base grazie all’alta frequenza. Insieme al chipset ci sono 2 GB di RAM e ben 32 GB di memoria espandibile.

Per come ottimizza i suoi terminali Xiaomi poi, questo hardware basta e avanza per prestazioni sempre fluide nell’interfaccia utente, e anche per tenere aperte più applicazioni senza rallentamenti. Con un display da 6,53 pollici HD+ questo terminale ha delle dimensioni non eccessive, quindi è anche comodo da portare in giro. Ma la caratteristica strabiliante è l’autonomia. Ci sono ben 5000 mAh di capacità all’interno della batteria, a primo acchito possono sembrare infiniti, ed è proprio così.

Dato che la risoluzione dello schermo è solo HD e il processore ha consumi energetici estremamente bassi, l’autonomia è incredibile, a tal punto di finire la seconda giornata di utilizzo senza problemi. Riesce a fare anche foto molto belle per il prezzo, con una fotocamera principale da 13 Megapixel. C’è anche la possibilità di espandere la memoria. Ultimo vanto è infatti lo slot micro SD dedicato: si può usare l’espansione anche senza rinunciare al supporto dual SIM.

PRO

  • Ottime prestazioni
  • Prezzo molto basso
  • Buon display
  • Fotocamera non male
  • Grande autonomia

CONTRO

  • Nulla di particolare

Scopri la migliore offerta di Amazon cliccando il seguente link:

Smartphone Android economici: quale comprare a meno di 100 euro?

Dopo avervi mostrato i migliori smartphone Android economici sotto i 100 euro vogliamo darvi qualche delucidazione su come sceglierli e come capire che determinati esemplari sono tra i più consigliati e convenienti. Quando si parla di fascia bassa, riteniamo che il focus principale debba andare su performance e batteria.

Purtroppo finchè non si arriva alla fascia media sui 200 euro non ci si può aspettare una fotocamera degna di nota. Quando parliamo di cellulari in vendita sia online che offline sottocosto a meno di 100€, dobbiamo assicurarci che abbiano il minimo indispensabile per il buon funzionamento di uno smartphone.

Quindi cose come lo slot dual SIM, la qualità visiva del display, le foto e le novità in termini di caratteristiche innovative consigliamo di lasciarle da parte, almeno finchè non si trova un device dalla scheda tecnica e dall’uso quotidiano degni di nota sotto questi aspetti.

Prestazioni sugli smartphone Android economici

Purtroppo anche dal 2018 se prendiamo in considerazione gli smartphone Android economici sotto i 100 euro possiamo ancora vedere terminali che anche appena accesi presentano rallentamenti e blocchi. Questo accade specialmente con applicazioni pesanti che la componentistica di fascia bassa non riesce a reggere, ma può capitare anche nella navigazione e nell’interfaccia utente se gli smartphone Android economici sono particolarmente scadenti.

E’ fondamentale che un dispositivo riesca a garantire una user experience fluida e reattiva almeno con gli utilizzi di base, come messaggiare su WhatsApp, fare chiamate e SMS, scorrere Facebook e navigare sul web. Al posto vostro eviteremmo come la peste smartphone Android economici con meno di 1 GB di RAM. Il singolo gigabyte è il minimo sindacale per far girare decentemente uno smartphone.

Vi sconsigliamo inoltre di acquistare smartphone con meno di 8 GB di memoria interna, perchè ci sarebbe troppo poco spazio per scaricare e installare app e per le vostre foto, video e musica. Anche se è presente uno slot per micro SD non cambia nulla almeno per le app, perchè installando le applicazioni su SD le performance di queste ultime diminuiscono rispetto all’installazione su memoria interna.

Batteria

Un telefono che si rispetti deve avere una durata sufficiente della batteria, non deve scaricarsi subito e lasciarci a piedi nel bel mezzo della mattinata. Purtroppo questo è un problema che non accade di rado con gli smartphone Android economici sotto i 100 euro, quindi è bene prevenire e scegliere un dispositivo con una batteria che sia in grado di durare.

Evitate sempre batterie sotto i 2000 mAh, e tenete in mente che non è solo la capacità della batteria a fare la differenza, ma anche come è ottimizzato il software. Infatti, esistono non pochi smartphone Android economici con una batteria da 3000 mAh e display da 5 pollici anche in bassa risoluzione e poco energivori, che però durano pochissimo. Se si sceglie bene, tra i dispositivi su questa fascia di prezzo si possono trovare esemplari dall’autonomia anche superiore ai top di gamma.

Telefono cellulare normale vs smartphone Android economici: ecco quale scegliere

smartphone android economici

Sotto i 100 euro non esistono solo gli smartphone Android economici, ma anche i telefoni cellulari vecchio stile, i cosiddetti feature phone, che tra l’altro si possono trovare a un prezzo ancora più basso (ad esempio sui 30 euro). Quale scegliere fra le 2 tipologie dipende dalle esigenze dell’utente, e in particolare dalle caratteristiche di seguito.

  • Software: fate solo chiamate e SMS? Allora vi conviene comprare un telefono cellulare tradizionale. Ma se volete fare determinate cose aggiuntive, la situazione cambia. Se volete anche solo chattare su WhatsApp, allora vi serve uno smartphone. Solo su questi dispositivi infatti si possono installare le app Android. Se volete fare foto che non siano penose, anche in questo caso dovreste optare per gli smartphone Android economici invece dei cellulari normali. E lo stesso discorso vale per la navigazione web, la visione di immagini e video, e i giochi. I telefoni tradizionali sono una garanzia solo quando si parla di telefonate e SMS, o al massimo qualcosina in più come la radio FM.
  • Autonomia: mentre per il software sono di gran lunga superiori gli smartphone Android economici, per l’autonomia sono i telefoni cellulari tradizionali ad avere la meglio. Riescono infatti a durare giorni e giorni con una singola ricarica, e sono il top per chi non ha tempo di usare il caricabatterie o sta molto fuori casa. Arrivano anche a durare una settimana. Gli smartphone Android economici invece possono a stento superare i 2 giorni, e parliamo di quelli con un’ottima autonomia. Se scegliete gli smartphone Android economici, mettete in cantiere di doverli caricare almeno una volta ogni 2 giorni, o una volta al giorno.

Pro e contro dei cellulari cinesi

A quali svantaggi si va incontro quando si decide di acquistare smartphone Android economici cinesi invece di dispositivi provenienti da altre nazioni? Dipende dal brand. Se si tratta di una marca come Huawei che è presente in Italia, non c’è nessuno svantaggio rispetto agli altri device. Se invece li si ordina dalla Cina il discorso garanzia è più problematico, perchè in caso di problemi bisogna rispedire gli smartphone Android economici in Cina a proprie spese e non si è coperti da garanzia Italia o Europa.

Dopodichè bisognerà aspettare la riparazione, e dovrebbe volerci un po’. Questo tipo di garanzia tra l’altro non dipende dal produttore stesso, ma dal negozio online che vi ha venduto il prodotto. Ci sono anche store cinesi che non offrono nemmeno questo tipo di garanzia. In compenso però i telefoni cinesi acquistati dalla Cina hanno prezzi generalmente più bassi, e anche specifiche tecniche di livello più alto.

Potrebbero interessarti anche altri smartphone Android economici…

Oltre alla nostra guida all’acquisto che contiene i migliori smartphone Android economici a meno di 100 euro, se stai cercando un dispositivo economico potrebbero interessarti anche le guide di seguito, nel caso tu voglia aumentare oppure diminuire il budget.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti