Home » App & Gaming » Google Chrome riceve i DevTools su Android grazie a un fork di terzi
google chrome

Google Chrome riceve i DevTools su Android grazie a un fork di terzi

di Roberto Naccarella

Non è raro che gli sviluppatori di terze parti propongano una versione di Chrome, il famosissimo browser di Google. Una possibilità garantita proprio dall’apertura di Big G, grazie al progetto open-source Chromium che sta alla base di Chrome. Ecco perchè di tanto in tanto osserviamo alcune versioni con delle funzionalità interessanti aggiunte dagli sviluppatori, o magari senza alcune componenti che fanno riferimento a Google stessa.

L’ultima versione degna di nota è quella realizzata da un membro dell’ormai celebre forum di sviluppatori XDA, che ha introdotto i DevTools (gli strumenti per sviluppatori) all’interno di un fork di Chromium. Ma cosa vuol dire esattamente? Per farla breve, con questa introduzione si possono avere degli strumenti che consentono di effettuare authoring e debugging: in parole povere, l’analisi di una pagina web anche attraverso la versione del browser per Android.

Una bella novità, dato che i DevTools non sono presenti nella versione di Google Chrome per dispositivi mobili (mentre li troviamo integrati nativamente in quella su desktop). Per provarla basta fare il sideload dell’APK da Github, anche se per i più pigri lo sviluppatore ha realizzato un’app presente sul Play Store. Va comunque sottolineato che il fork non contiene le API Google Account e non supporta i dispositivi Android x86 con processore Intel. Inoltre mancano alcuni dettagli dell’interfaccia. Tuttavia, questi elementi dovrebbero essere introdotti a breve.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti