Home » PC » KFC crea il pollo fritto in laboratorio con il bioprinting: il gusto è lo stesso
kfc pollo fritto bioprinting 3d

KFC crea il pollo fritto in laboratorio con il bioprinting: il gusto è lo stesso

di Michele Ingelido

La tecnologia incontra il cibo con lo scopo di garantire un approvvigionamento alimentare stabile per la sempre crescente popolazione globale. Per la prima volta, il pollo fritto di Kentucky Fried Chicken è stato creato in laboratorio, con la tecnologia di bioprinting 3D. La celebre catena di fast food americana KFC ha collaborato con 3D Bioprinting Solutions per creare la carne di pollo stampata ottenuta dall’impiego di cellule di pollo e materiale vegetale, senza danneggiare gli animali.

Un progetto che fa parte nel piano di investimenti “Ristorante del futuro” e che, grazie all’impiego della ricetta di panatura e mix di spezie originale di KFC, ha consentito di ottenere delle crocchette di pollo fritto con lo stesso gusto delle originali, con la differenza che sono create in laboratorio.

È stata la stessa KFC ad affermare che le caratteristiche di forma e gusto delle nuove crocchette di pollo fritto sono state mantenute, ma non sono state rilasciate dichiarazioni in merito ai valori nutrizionali del nuovo pollo fritto. Tuttavia non ci sarà da aspettare molto: la nuova soluzione entrerà nella fase di test finale entro la fine dell’autunno in Russia, anche se non è ancora chiaro se verrà messa a disposizione solo dei ricercatori o anche dei clienti.

Tra i vantaggi dell’utilizzo del Biomeat troviamo la presenza degli stessi microelementi del prodotto originale, ma senza degli additivi usati nell’agricoltura e nella zootecnia: ciò risulta in un prodotto più pulito che non danneggia gli animali. Viene inoltre minimizzato l’impatto negativo sull’ambiente, dimezzato il consumo energetico, ridotta di 25 volte l’emissione di gas serra e vengono occupate il 100% di aree di terreno in meno rispetto al normale allevamento di polli.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti