Home » App & Gaming » TikTok e WeChat bannate dagli USA: Trump conferma, si andrà in tribunale
bytedance tiktok

TikTok e WeChat bannate dagli USA: Trump conferma, si andrà in tribunale

di Michele Ingelido

È ufficiale: TikTok e WeChat vengono estromesse dagli Stati Uniti. Il ban sarà attivo tra esattamente 45 giorni, come confermato dai due ordini esecutivi firmati dal Presidente Donald Trump. Giusto il tempo necessario a Microsoft per acquisire TikTok: il colosso di Redmond e ByteDance sono infatti in trattativa e il primo sta tentando anche di acquisire il business a livello globale. Il motivo del ban è il fatto che le due applicazioni, entrambe cinesi, vengono definite un pericolo per la sicurezza nazionale con tanto di riferimento all’International Emergency Powers Act e al National Emergencies Act.

Donald Trump vuole a tutti i costi evitare la diffusione negli USA delle applicazioni cinesi in quanto la Cina è colpevole di accedere a informazioni personali degli utenti americani arrivando a rintracciare le posizioni dei dipendenti e degli appaltatori federali, a creare dossier su queste informazioni e ad utilizzarle poi per ricatti e spionaggio aziendale.

TikTok è stata anche accusata di censurare le proteste di Hong Kong e di aver diffuso video contenenti false informazioni sul coronavirus alimentando il complottismo. La misura avviene poco dopo il ban dell’app in India. WeChat è stata invece accusata di tracciare i movimenti dei cinesi che visitano gli USA e di mettere in pericolo la sicurezza nazionale condividendo dati personali con il Partito Comunista cinese.

TikTok si è detta sconcertata in quanto non è stata seguita nessuna regolare procedura per il ban e non ci sono prove in merito a quanto sostenuto dal governo USA. Ha inoltre ribadito di aver messo a disposizione il Transparency Center con le linee guida di moderazione e il codice sorgente dell’algoritmo, nonchè di essere stata disponibile alla cessione del business a un’azienda statunitense. Infine, ByteDance dichiara che adirà alle vie legali e farà ricorso ai tribunali per far riservare all’azienda e ai suoi utenti un trattamento equo.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti