Home » Gadget » La filosofia di Nothing: tecnologia fusa con la vita quotidiana, ma invisibile
nothing carl pei

La filosofia di Nothing: tecnologia fusa con la vita quotidiana, ma invisibile

di Carlo Desi Aggiornato il
Aggiornato il

Nothing è un marchio nato da poco più di un mese ma che sta già facendo molto parlare di sé. A lanciarlo è stato l’ex cofondatore di OnePlus, Carl Pei. Le notizie che lo riguardano si susseguono periodicamente e cercano di fare luce sui tipi di prodotti che lo caratterizzeranno ma non soltanto. Pare che gli indossabili (e nello specifico un paio di cuffie) saranno tra i primi dispositivi in progetto anche se non è escluso il debutto anche nel settore degli smartphone. La realtà è che, però, la situazione è ancora davvero molto vaga. Cosa sappiamo finora?

Nothing verso la filosofia dell’invisibile?

Se di Nothing fino a questo momento sappiamo praticamente poco e niente, una cosa appare certa! Carl Pei e l’intero gruppo stanno cercando di catalizzare sul brand l’interesse del mondo intero e la strategia è univoca. Lasciare un alone di mistero e mille punti interrogativi in testa a chi cerca maggiori informazioni sul nuovo marchio e su quelli che saranno i prodotti che andrà dapprima a produrre e, successivamente, a commercializzare.

A fare un po’, ma davvero un po’, di chiarezza su quella che potrebbe essere la filosofia di Nothing è un video che, nelle ultime ore, ha fatto la sua comparsa sul web. Si tratta di una breve sequenza il cui messaggio pare comunque inequivocabile. I prodotti del marchio Nothing saranno parte integrante della vita di ognuno di noi, non ci scombussoleranno l’esistenza e non la intralceranno in alcun modo risultando quasi “invisibili”. Un obiettivo non di poco conto per il quale non è ancora chiaro come Carl Pei and Co. intendano muoversi.

Obiettivo essenzialità

Essere essenziali, quindi, potrebbe essere la parola d’ordine attorno a cui ruoteranno i dispositivi Nothing. Possibile, quindi, che vengano eliminate tutte quelle caratteristiche ritenute non indispensabili a tutto vantaggio delle sole funzioni davvero essenziali. Semplicità ed immediatezza nell’utilizzo, quindi, dovrebbero essere punti cardine di tutti i prodotti del brand.

A far compagnia a Nothing arriverà prestissimo anche Essential, il marchio che anni fa lanciò il primo smartphone con notch, il PH1, e che è, per l’appunto, contraddistinto dall’essenzialità. Carl Pei, infatti, ha acquisito il marchio, molto probabilmente con l’intenzione di accostarlo al neonato brand per la produzione di nuovi smartphone. Si tratta, naturalmente, di supposizioni che, al momento, non trovano riscontro in nulla. Ennesimo sinonimo, anche questo, che la strategia di marketing intrapresa sta funzionando davvero!

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti