Home » App & Gaming » Immuni è tornata: arriva la nuova versione con tracciamento Covid fai da te
app immuni download

Immuni è tornata: arriva la nuova versione con tracciamento Covid fai da te

di Patrizia Maimone

Immuni è l’applicazione che il Governo Conte, insieme al Ministero della Sanità, aveva promosso per il tracciamento dei contagi da Covid-19. Un’applicazione che è stata scaricata da molti utenti ma che non ha mai avuto successo. Il percorso dell’app, in effetti, si è concluso in un vero e proprio flop. Da pochi giorni è arrivato un aggiornamento importante che permette agli utenti di gestirla in completa autonomia (qualora risultassero positivi al tampone). Come funziona? Vediamolo!

Immuni e il nuovo aggiornamento

Il nuovo aggiornamento di Immuni è disponibile da pochi giorni. La sua ufficializzazione, infatti, è avvenuta lo scorso 7 aprile 2021. Un aggiornamento importante dal momento che porta la possibilità di tracciare i propri contatti in completa autonomia avvisandoli di essere stati in contatto con un positivo. La novità sta nel fatto che non ci sarà più il passaggio attraverso i sanitari. L’app, in pratica, può essere sbloccata in maniera autonoma dall’utente che scopre di essere positivo al Covid-19 andando ad avvisare, anonimamente, tutti i contatti stretti avuti nell’ultimo periodo.

Ma come avviene lo sblocco di Immuni? Non è assolutamente difficile e sarà un’operazione da effettuarsi in pochissimi minuti. Possiamo scegliere, infatti, di farci aiutare dagli operatori sanitari che ci comunicano l’esito positivo del tampone così come accedendo in completa autonomia al menù dell’applicazione installata sullo smartphone. Altro metodo per sbloccare Immuni è quello di chiamare il numero verde 800/912491 parlando con l’operatore e comunicandogli il CUN (codice unico di conferma di positività).

Il futuro dell’applicazione

Con questo nuovo aggiornamento che, a dire il vero, era atteso da molti già da parecchio tempo, l’applicazione Immuni dovrebbe avere un futuro molto più roseo. Se in passato è stato un flop, quindi, potendo gestire da soli la propria app è probabile che il tracciamento, finalmente, inizi a funzionare. D’altro canto i numeri ci sono tutti dal momento che, come abbiamo già anticipato, sono stati più di 10 milioni gli italiani che hanno già scaricato l’app sul proprio dispositivo.

In altri Paesi il sistema si è dimostrato efficace (in Inghilterra ha permesso di arginare centinaia di nuovi focolai). Immuni pare, quindi, destinata a tornare in auge ed uno dei prossimi aggiornamenti potrebbe anche prevedere la possibilità di prenotare un tampone una volta ricevuta la notifica di possibile contagio. Vedremo cosa accadrà in futuro. Vi terremo aggiornati.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti