Home » App & Gaming » PUBG: Battlegrounds è ufficialmente free-to-play (e torna in vetta alle classifiche)
pubg

PUBG: Battlegrounds è ufficialmente free-to-play (e torna in vetta alle classifiche)

di Roberto Naccarella

PUBG: Battlegrounds è tornato in cima alle classifiche dei titoli più giocati dagli utenti e la motivazione va ricercata nel fatto che il gioco è (finalmente) un free-to-play a tutti gli effetti. Ebbene sì, il celebre battle royale è infatti disponibile gratuitamente su tutte le piattaforme da gaming su cui era disponibile a pagamento, per tutti. Tanto per fare un esempio, su Steam il videogioco sviluppato da Krafton è già nei primi tre posti (era uscito dalla top 10 alcuni mesi fa).

D’altronde parliamo di un gioco a cui i videogiocatori sono particolarmente affezionati, dato che proprio questo titolo ha spianato la strada ai vari battle royale. PUBG: Battlegrounds continua quindi ad avere un grandissimo seguito, anche se qui da noi ha sempre sofferto la concorrenza di Fortnite, lanciato fin da subito come free-to-play. Ora, però, questa mossa potrebbe ribaltare le carte in tavola e far tornare lui il re dei battle royale.

Come riportato da diversi siti, la versione free-to-play del gioco di Krafton (che pure aveva venduto decine di milioni di copie nella versione a pagamento) sarà caratterizzata da microtransazioni cosmetiche (quindi relative solo ad oggetti che modificheranno l’estetica), oltre che da stagioni. Inoltre, i videogiocatori potranno acquistare la versione Plus di PUBG: Battlegrounds, che consente di accedere a contenuti esclusivi e partite classificate. La versione Plus sarà disponibile per coloro che avevano già acquistato il gioco assieme allo Special Commemorative Pack che include oggetti per la personalizzazione. Restano invece disponibili nella versione gratuita tutte le mappe.

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti