Home » Guide Tech » Guide » Top 5 migliori cuffie economiche over-ear sotto i 50€ del 2020
cuffie economiche over ear

Top 5 migliori cuffie economiche over-ear sotto i 50€ del 2020

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Non vi accontentate degli auricolari in-ear e siete in cerca di vere cuffie over-ear oppure on-ear, ma non volete spendere molto? Molti profani associano questo tipo di cuffie a prezzi alti ma in realtà non è affatto così: ci sono modelli high-end da centinaia di euro così come ci sono cuffie economiche, proprio come accade con gli auricolari. Non è la tipologia che fa cambiare il prezzo, nè il fatto che siano Bluetooth o meno.

In genere le cuffie on-ear e over-ear sono sempre state più adatte per film, TV, gaming e per ascoltare musica in ambito domestico, ma adesso ci sono modelli molto comodi che si usano anche fuori e le Beats di Apple senza fili sono state uno dei primi esempi. Se siete indecisi sulla scelta delle vostre cuffie chiuse, non vi resta che andare avanti in questa guida per schiarirvi le idee: vi mostreremo quali sono le migliori cuffie economiche over-ear e on-ear sotto i 50 euro del 2020 e come capire quale comprare.

Indice

Migliori cuffie economiche over ear a meno di 50 euro

Sony MDR-ZX110

cuffie sony

Questo è il modello di cuffie economiche meno costoso che vi proponiamo. Nonostante siano di un brand tra i più autorevoli (Sony) costano un’inezia, ma i feedback lasciati dagli utenti testimoniano quanto sia incredibile la loro qualità. Compatte e pieghevoli, queste cuffie economiche on-ear sono perfette per chi vuole ascoltare musica in ogni luogo.

Hanno una risposta in frequenza ampissima e riproducono delle frequenze alte molto nitide, le migliori per questa fascia di prezzo. Anche i bassi non le mandano a dire con la loro corposità. Hanno un’impedenza di 24 ohm e sono composte da driver al neodimio da 30 mm. Vantano anche un buon isolamento. Il cavo è lungo 1,2 metri, non tantissimo, ma allo stesso tempo comodo per chi le usa in esterna. Come tutti i modelli in questa selezione, si possono collegare a qualsiasi dispositivo con jack audio da 3,5 mm.

Philips SHL3060BK

cuffie philips

Da quando Philips è passata in mani cinesi il rapporto qualità prezzo è aumentato a dismisura, ma non si è persa la qualità. Queste cuffie economiche hanno un design che potrebbe risultare ad alcuni trito e ritrito, ma è elegantissimo, simmetrico e lineare, per gli utenti sobri e amanti di stili minimalisti e senza fronzoli.

Sono molto ergonomiche e avvolgono bene l’orecchio per garantire un alto isolamento, non affaticando mai grazie ai loro cuscinetti imbottiti di qualità. Sono regolabili e montano driver da 32 mm. I bassi sono il loro pezzo forte anche se il suono risulta sempre dettagliato e chiaro in ogni frequenza. Hanno un design pieghevole, anche se non sembra, e sono adatte tranquillamente anche per coloro che vogliono usarle fuori, grazie anche al cavo da 1,2 metri.

JBL T450

cuffie jbl

Queste cuffie economiche on-ear rappresentano un’enorme garanzia nella fascia di prezzo che si pone proprio nel mezzo tra le più economiche e le più costose sotto i 50 euro. E’ perfetta come cuffia da viaggio ma allo stesso tempo ha un audio impressionante, non a caso è una delle più vendute.

Nonostante siano compatte e facilmente ripiegabili, hanno dei driver dal suono che si distingue particolarmente per la profondità dei bassi, ma si riescono a distinguere tutte le frequenze in moto nitido in qualsiasi genere. Oltre ai driver da 32 mm c’è anche un microfono, per cui si possono usare in abbinamento allo smartphone per rispondere alle chiamate.

Sono abbastanza sobrie ed hanno un look con padiglioni opachi che sta bene a chiunque ed in ogni ambiente. Hanno una risposta in frequenza che copre interamente quanto percepito dall’orecchio umano ed oltre all’ergonomia vantano anche un cavo anti-groviglio.

Sennheiser HD206

cuffie sennheiser

Uno dei marchi più acclamati di cuffie è proprio Sennheiser nel mondo professionale, ma anche nel campo delle cuffie economiche ha realizzato modelli dalla qualità davvero pazzesca. Questo che vi consigliamo è più adatto a un uso studio, quindi da casa, ma in compenso ha delle performance audio di gran lunga superiori a quasi tutti i modelli sulla stessa fascia di prezzo.

Il suono si caratterizza con dei bassi estremamente dettagliati e corposi ed un ottimo isolamento grazie alla tecnologia di riduzione del rumore ambientale. Sono veramente molto ergonomiche e confortevoli, ci si dimentica di averle alle orecchie. E un altro importante vanto che non è affatto facile trovare su delle cuffie economiche è la loro qualità costruttiva, dato che sono solidissime e resistentissime, per cui anche adatte ad essere maltrattate. Il tutto ad un prezzo ancora inferiore ai 50 euro.

Offerta
Sennheiser HD 206 Cuffia Stereo
184 Recensioni

Pioneer SE-M531

cuffie pioneer

Ed ecco infine il paio di cuffie economiche che riteniamo più vicine ai modelli professionali per quanto riguarda la qualità audio. Con una risposta in frequenza da 7 a 40.000 Hz, restituiscono un suono così preciso e ricco di frequenze da risultare praticamente ineguagliabile da quasi tutta la concorrenza.

Hanno driver da ben 40 mm che non solo spingono tanto sul volume, ma riescono anche a riprodurre i bassi in modo veramente tanto accurato. Scordatevi di uscirci perchè si tratta di cuffie studio, tanto è vero che sono dotate di un cavo bello lungo per chi vuole il massimo comfort in casa.

Sono particolarmente indicate anche per le TV. Allo stesso tempo hanno un’ergonomia senza rivali, con dei cuscinetti in velluto e un arco dalla comodità estrema. Anche la qualità dei materiali è eccellente, è stata dimostrata una grande attenzione ai particolari da parte di questa veterana casa produttrice che è riuscita a garantire un rapporto qualità prezzo senza eguali.

Quali cuffie economiche scegliere?

cuffia

Acquistando cuffie economiche bisogna scendere a molti compromessi, ma valutando bene le loro caratteristiche si può portare a casa un modello più che soddisfacente. Dopo avervi mostrato le migliori cuffie economiche sotto 50€, possiamo esaminare insieme le caratteristiche che riteniamo più importanti per gli utenti nei modelli venduti a prezzo contenuto.

Focalizzandoci sulla qualità audio e pochi altri dettagli di cui vale davvero la pena parlare, trascureremo la presenza o assenza di un microfono, la marca dato che non sempre è indice di qualità il fatto che un paio di cuffie economiche stereo siano AKG, JBL, Bose e quant’altro, la tecnologia antirumore e altri piccoli particolari importanti invece nei modelli professionali che la gente utilizza in studio e per PC.

Specifichiamo inoltre che la qualità audio non dipende solamente dalla cuffia ma anche dal dispositivo a cui sono collegate, che si tratti di smartphone, lettori MP3 o altro. E ciò vale anche per le più grandi cuffie studio isolanti da migliaia di euro oltre che per quelle votate al rapporto qualità prezzo e per gli sportivi.

Differenze tra in-ear, on-ear e over-ear

differenza in ear on ear over ear

Nel mondo delle cuffie economiche per distinguere le varie tipologie si usano spesso i termini in-ear, on-ear e over-ear, oltre che i termini “cuffie chiuse”, “aperte” e “semi-aperte”. Le in-ear sono i classici auricolari che si usano attualmente su smartphone, piccoli e con gommini che si infilano nell’orecchio.

Le cuffie economiche on-ear sono invece quelle con archetto che si posizionano sopra l’orecchio ma che non lo coprono del tutto. Il loro vantaggio è il fatto che sono compatte e quindi spesso adatte all’uso anche in esterna, nonostante siano cuffie tradizionali. Infine le over-ear, anche dette around-ear, sono quelle che avvolgono del tutto le orecchie e se da una parte sono meno compatte dall’altra garantiscono un isolamento maggiore, lasciando fuori i suoni ambientali e permettendo maggiore concentrazione sulla musica.

In questa guida ci siamo focalizzati sulle cuffie economiche on-ear e over-ear, escludendo gli auricolari.  In quanto alle cuffie chiuse isolano di più ma possono affaticare in lunghe sessioni, mentre le aperte sono più comode ma hanno un basso grado di isolamento.

Cablate o wireless?

cuffia wireless

Alcune persone sono convinte del fatto che le cuffie senza fili, ossia quelle wireless, siano sempre migliori rispetto a quelle con cavo. In realtà non è così e quale delle 2 tipologie scegliere dipende strettamente dall’esigenza dell’utente finale.

Le cuffie wireless funzionano con il Bluetooth, quindi si collegano ai dispositivi senza il bisogno di un cavo, ma da un altro lato devono obbligatoriamente essere alimentate a batteria, e questa batteria va ricaricata dopo alcune ore di riproduzione perchè si scarica.

Le cuffie cablate invece non hanno bisogno di batteria e vengono alimentate dal dispositivo a cui si collegano. Le cuffie wireless sono più indicate per chi le usa fuori casa e non vuole avere l’ingombro dei cavi, mentre quelle cablate per tutti coloro a cui non danno fastidio i fili.

Qualità audio: come valutarla?

qualità audio

Cosa c’è di più importante in delle cuffie se non la qualità audio? Esistono delle determinate specifiche a cui si può fare riferimento per valutarla anche senza mettersi le cuffie economiche all’orecchio ed ascoltare come suonano.

Cosa che comunque non avrebbe senso per un profano che non è in grado con il suo solo orecchio di valutare la qualità del suono autonomamente. Ecco quali sono queste specifiche, e ci limitiamo ovviamente alle più importanti perchè in realtà ce ne sono tantissime:

  • Risposta in frequenza: è l’intervallo di frequenze che le cuffie economiche possono riprodurre. Quante più frequenze vengono riprodotte, più l’audio è migliore. L’orecchio umano comunque può percepire un range che va da 20 Hz fino ai 20.000 Hz.
  • Sensibilità: è la potenza massima del suono emesso dalle cuffie economiche e determina il volume che possono raggiungere senza distorcere il suono. Si misura in dB.
  • Impedenza: l’impedenza è la resistenza che le cuffie economiche esercitano sul segnale del suono. All’alzarsi dell’impedenza migliora l’audio ma cala il volume massimo. L’impedenza si misura in ohm e generalmente si spazia in un range da 6 a 600 ohm a seconda del modello.
  • Isolamento: indica quanto le cuffie economiche riescono a tagliare fuori i suoni esterni consentendovi di ascoltare solamente l’audio da esse emesse. Un alto isolamento non vuol dire obbligatoriamente una migliore qualità del suono, ma indica semplicemente quanto le cuffie economiche vi isoleranno dal mondo esterno. L’isolamento dipende dalla tipologia di cuffie che state usando (in-ear, over-ear, chiuse, aperte eccetera, vi rimandiamo al paragrafo precedente per maggiori informazioni) e da eventuali tecnologie di riduzione o cancellazione del rumore.

Se oltre alle cuffie economiche over ear vi interessano anche dei buoni auricolari senza fili, la nostra guida all’acquisto con Migliori auricolari Bluetooth mono per chiamate farebbe proprio al caso vostro.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.

Potrebbe anche interessarti