Home » Guide » Guide Tech » Top 5 migliori cuffie wireless per TV del 2020: guida all’acquisto
cuffie wireless per tv

Top 5 migliori cuffie wireless per TV del 2020: guida all’acquisto

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Siete patiti di televisione e volete godervi i vostri film e le vostre serie preferite in tutta libertà, ad ogni orario della giornata e con una totale immersione? Oppure andate matti per i videogiochi e per giocare senza problemi avete pensato che magari spararsi nelle orecchie le mitragliate del vostro fps preferito non avrebbe fatto sbraitare i vostri coinquilini che cercano di studiare? O siete stufi dei soliti auricolari da quattro soldi con il filo che vi tira da una parte e dall’altra ad ogni movimento che fate?

Ormai sono tanti i tipi di cuffie presenti in giro piccole, grandi, le intrauricolari, in ear, around ear e chi più ne ha, più ne metta. Ma noi oggi parleremo nello specifico di quelle adatte per un utilizzo da casa, specialmente da TV. E naturalmente non c’è nulla di più comodo di un bel paio di cuffie senza fili. Magari già eravate a conoscenza delle cuffie wireless per TV e passando da Unieuro o Mediaworld avete trovato ben poco oppure non sapete come valutarle. Qui entriamo in gioco noi.

In questa Top 5 migliori cuffie wireless per TV del 2020 abbiamo raggruppato i maggiori esponenti, o almeno i più quotati e di qualità, tra i tipi di cuffie, wireless o Bluetooth che siano, presenti sul mercato. Passeremo quindi da grandi marchi come Sony, Bose e Sennheiser, percorrendo una bella scalinata dal modello più economico a quello di fascia un po’ più alta. E mi raccomando, leggete fino alla fine se volete qualche piccolo consiglio in più su come orientarsi in questo mercato.

Indice

Migliori cuffie wireless per TV: la top 5

JBL T450BT

JBL T450BT

Tra i modelli più economici di cuffie wireless per TV che possiamo trovare in giro, queste JBL T450BT rappresentano a nostro parere un’ottima scelta. Partiamo dal presupposto che la qualità proposta non possa essere il top del top, considerando il prezzo, ma per la fascia in cui si trovano possiamo affermare che non è per niente male.

Sulla scatola possiamo leggere la scritta Pure Bass e questo potrebbe trarre in inganno, facendo pensare che questo sia uno di quei tipi di cuffie che tendono ad enfatizzare i bassi e tralasciare i medi e gli alti. In realtà nulla di tutto ciò, le cuffie wireless per TV sono abbastanza definite e cristalline, i bassi ci sono, ma non sono troppo invadenti, anzi per niente. Anche il volume ci è sembrato abbastanza alto, forse superiore alla media.

Per il resto, sono delle cuffie pieghevoli, quindi facilmente trasportabili in trasferte e viaggi, la configurazione con gli altri dispositivi è molto semplice e si effettua tramite un tasto posto sulla scocca di uno dei padiglioni; e soprattutto, anche con la televisione non sembrano dare nessun tipo di problema, e la connessione è veloce. La durata della batteria si aggira intorno alle 15 ore di ascolto. In definitiva JBL si conferma di nuovo un buon marchio, e se non volete spendere troppo per un paio di cuffie wireless per TV queste T450BT possono fare al caso vostro.

Sony MDR-RF895RK

Sony MDR-RF895RK

Ed è il turno di parlare di mamma Sony. Saliamo un po’ di prezzo e troviamo le MDR-RF895RK, un piccolo gioiellino che già dalle foto si presenta molto elegante, grazie all’aspetto dei materiali, e alla presenza di questa torretta d’appoggio (vi ricorda il monolite di 2001: Odissea nello Spazio?), che altro non è che la base di ricarica, che funziona ad alimentazione elettrica.

Infatti queste cuffie wireless per TV hanno in dotazione delle batterie Sony ricaricabili, posizionate all’interno di uno dei padiglioni. La parte superiore, quella che toccherà la nostra testa, è formata da due cuscinetti, uno a destra e uno a sinistra, per rendere l’appoggio più confortevole, e al centro l’incastro che andrà ad appoggiarsi sulla torretta. In quell’incastro sono presenti anche i buchini, detto in modo popolare, che permetteranno il collegamento e la ricarica del dispositivo. Per quanto concerne la batteria, questa ha una durata di 20 ore all’incirca, con una ricarica che si aggira sulle 7 ore.

Bisogna però precisare che a differenza del modello citato in precedenza, questo paio di cuffie sono un prodotto prettamente da casa, poichè il collegamento non avviene tramite bluetooth/dispositivo, ma attraverso la torretta di ricarica. Per collegarla alla nostra TV dovremmo quindi mettere in contatto quest’ultima con la torretta di ricarica, tramite i cavi dati in dotazione, e ci sono due modi per farlo: o con il cavo Jack, oppure, nel caso il vostro televisore possegga le entrate apposite, con i cavi RCA.

Fatto ciò, si collegano le cuffie alla torretta, e il gioco è fatto. Così facendo avremo uno spazio di movimento molto maggiore (fino a 100 metri), cosa che con un normale collegamento bluetooth non accadrebbe. Altra caratteristica interessante è il tasto Modalità Vocale, tramite il quale verrà dato maggior nitidezza ai dialoghi di un film o serie TV. L’audio sembra essere nel mezzo, abbastanza cristallino, ma senza particolari boost a frequenze specifiche.

Sennheiser HDR 175 e 185

cuffie wireless per tv Sennheiser HDR 185

Sennheiser è uno dei marchi più celebri quando si parla di audiofilia. Anche questi due modelli, le HDR 175 e 185, non sono da meno. Ci troviamo di nuovo davanti a delle cuffie da casa, in dotazione abbiamo infatti la stazione di ricarica che viene collegata al televisore o computer, e le cuffie saranno collegati ad esso (il raggio di azione è di 100 metri anche qui).

Le batterie ricaricabili delle cuffie wireless per TV sono posizionate all’interno delle scocche dei padiglioni, ne sono due e sono di tipo AAA, cosa che potrebbe essere utile nel caso dimenticate di ricaricarle, e potete sostituirle con delle normali pile acquistabili anche nei supermercati.

Per quanto riguarda la qualità audio, a meno che non pretendiate la luna, possiamo dire che è veramente buona, e vale il prezzo di entrambe. Ora, la differenza tra le due cuffie wireless per TV, a parte il costo maggiore delle HDR 185: quest’ultime sembrano un po’ meglio dal punto di vista dei materiali, infatti i cuscinetti qui sono di velluto, mentre nelle 175, anche se di buona fattura, sono fatti di classica pelle.

Oltre ad altre minuzie estetiche, le differenze le troviamo per esempio nei tasti del padiglione, che hanno controlli leggermente diversi; per esempio nelle 175 c’è il tasto Bass, che serve ad enfatizzare le frequenze basse delle cuffie (la differenza è abissale). Da molti il primo modello viene considerato migliore delle HDR 185, sia per qualità audio, che di alimentazione, ma credo non siano differenze davvero rilevanti, e che qualunque tra i due modelli che sceglierete risulterà essere comunque un’acquisto soddisfacente.

Bose SoundLink II

Bose SoundLink II

E come non parlare anche di Bose in un articolo del genere? L’azienda statunitense è famosa per i suoi prodotti di qualità, e anche se negli ultimi tempi si è orientata di più a far felice il pubblico di consumatori medio, non ha perso comunque ciò che l’ha contraddistinta in passato.

Con queste Bose SoundLink II, torniamo a parlare di cuffie bluetooth, quindi possiamo affermare fin da subito che non sono state progettate per un uso esclusivamente casalingo, ma possono essere portate a spasso con tranquillità, anche se a livello di portabilità c’è di meglio, considerando che questo modello è possibile essere “appiattito”, ma non piegato ulteriormente per diminuirne le dimensioni.

E’ possibile usare quindi la funzione bluetooth, ma in dotazione ci viene dato anche un cavo jack 3.5 da un’estremità, e 2.5 dall’altra (parte che va collegata al padiglione). Per quanto riguarda invece la qualità audio, le cuffie wireless per TV sono molto bilanciate, non danno troppo spazio a frequenze in particolare e quindi lasciano all’ascoltatore un’esperienza genuina del suono. Le raccomandiamo a pieni voti sia per un utilizzo in casa che esterno.

SteelSeries Arctis Pro

SteelSeries Arctis Pro

Concludiamo questa top con un bel paio di cuffie da gaming. Se vi piace godervi i videogames al vostro televisore questo prodotto potrebbe fare per voi. Sono le SteelSeries Arctis Pro e non sono cuffie bluetooth, ma hanno una base di ricarica a cui vengono collegate, questa volta non una base stile torre, ma una più minuta scatoletta.

Rispetto ad alcuni modelli che abbiamo visto, queste cuffie wireless per TV posseggono una batteria ricaricabile, ma non di tipo AAA. Tuttavia nella scatole ce ne sono ben due, ed una di queste può essere inserita nel box di ricarica; così facendo si arriverà ad un’autonomia di circa 20 ore. Le cuffie sono dotate anche di microfono con led, estraibile in modo curioso da uno dei padiglioni, e che si può ruotare in più dimensioni (la qualità non è il top, ma per contesti da gaming ci sta tutto, concentrandosi sull’aspetto vocale).

I materiali sono più pregiati rispetto alle cuffie wireless per TV di fascia bassa, e ad esempio non sono caratterizzati dai soliti cuscinetti in pelle, ma in stoffa ricamata. Anche la qualità audio non delude, e per il prezzo di listino, è ottima. Insomma un’ottimo prodotto se volete utilizzare queste SteelSeries Arctis Pro a casa davanti al vostro televisore, sia per videogiocare che per guardare film e serie.

Come scegliere le migliori cuffie wireless per TV

Quando si è alla ricerca di prodotti del genere entrano in gioco tanti fattori da considerare, ed è del tutto normale che non si sappia dove sbattere la testa. Vogliamo quindi farvi una piccola panoramica di ciò che può servire sapere e delle cose da considerare quando si vuole acquistare un paio di cuffie. Dato il tema dell’articolo ci concentreremo maggiormente sulle caratteristiche delle cuffie ideali all’utilizzo per TV, ma precisiamo che queste voci sono da considerare anche per quanto riguarda la scelta di cuffie relative ad altri scopi.

  • Qualità Audio: è normale che in qualunque ambito si voglia utilizzare un paio di cuffie, la questione qualità audio è la cosa fondamentale. Per quanto riguarda le cuffie wireless per TV, anche se la tecnologia ha fatto passi da gigante, a volte si possono trovare prodotti non di eccelsa qualità. Tuttavia alcuni modelli, come abbiamo visto anche in questo articolo, sono dotati di cavi jack di qualità, in modo tale che si recuperi un po’ della qualità persa a causa dell’assenza di cablaggio. La qualità dipende strettamente dai driver di cui sono dotati le cuffie wireless per TV, sono l’elemento che la determinano maggiormente.
  • Connettività: la connettività è un altro punto importante da considerare. Naturalmente un tipo di connessione molto comodo, che abbiamo visto anche nei modelli trattati poco sopra, è quello che coinvolge una stazione di ricarica. Questa viene connessa tramite alimentazione elettrica e collegata al televisore tramite cavi jack o RCA, solitamente. Di conseguenza le cuffie si collegheranno alla base di ricarica e interagiranno con quella e non con la piattaforma su cui riproduciamo file multimediali. Questo, spesso permette di poter connettere anche più paia di cuffie allo stesso dock, così da condividere la visione di un film con altre persone.
  • Batteria: parlando di batteria c’è da dire che le cuffie wireless per TV dotate di stazione di ricarica sono molto più consigliate rispetto a delle normali cuffie Bluetooth. Questo soprattutto per quanto riguarda la durata: infatti i risultati sono spesso schiaccianti e il primo tipo citato riesce ad superare anche le 20 ore di autonomia, rispetto al secondo. Ovviamente ci sono sempre le eccezioni, quindi noi consigliamo di controllare sempre la durata e la potenza della o delle batterie date in dotazione. Alcuni modelli infatti contengono anche più di una batteria, ed è facile trovarne alcuni che utilizzano quelle di tipo stilo AAA, che possono risultare facilmente sostituibili in caso si abbiano problemi con quelle trovate in confezione.
  • Design: per quanto il design spesso risulti essere un aspetto soggettivo, è chiaro che a volte possiamo sottintendere la qualità del prodotto anche solo guardando i materiali, spesso le cuffie di fascia bassa non hanno materiali chissà quanto pregiati applicati sui cuscinetti, ma si limitano alla solita pelle soggetta a scorticature di sorta. Parte del design è anche il tipo di cuffia. In questo articolo abbiamo preso in esame esclusivamente le cuffie Around Ear, perchè ci sono sembrate quelle più adatte ad un’esperienza immersiva, ma in commercio sono disponibili anche le On Ear, che non vanno ad avvolgere l’orecchio come le prime, ma ci si posizionano sopra. Per guardarsi un film noi continuiamo a far parte della prima parrocchia, anche perchè molte volte vengono incluse anche modalità particolari come la cancellazione del rumore. Per il resto, non disdegniamo comunque la scelta di cuffie On Ear, per tutti quelli che possono trovarne sollievo e comodità.

Wireless con WiFi o Bluetooth?

Come probabilmente è già stato compreso, le cuffie possono avere un tipo di connettività diverso, ed è quindi bene capire se la televisione a cui vogliamo connetterle è compatibile con uno di questi. Bisogna quindi sapere se il prodotto che stiamo comprando è dotato di WiFi o Bluetooth. Quest’ultime non hanno bisogno di trasmettitori esterni, sono orientate ad un utilizzo anche fuori casa e in alcuni casi possono utilizzare la tecnologia di accoppiamento NFC.

Tuttavia in quei casi l’audio potrebbe risultare più compresso e la portata è abbastanza limitata, ridotta a pochi metri. Le cuffie wireless per TV con WiFi hanno una portata che si aggira spesso sui 100 metri, in modo tale da poter girare per casa in tranquillità senza grosse perdite di segnale, ma hanno bisogno spesso di ricevitori esterni per poter funzionare, limitandone così la portabilità.

Potrebbe anche interessarti…

Abbiamo pubblicato anche guide all’acquisto su altri tipi di cuffia oltre a questa selezione delle cuffie wireless per TV. Potete consultarli ai collegamenti di seguito.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti