Home » Guide » Guide Tech » Migliori auricolari Bluetooth per musica e sport del 2020
auricolari bluetooth

Migliori auricolari Bluetooth per musica e sport del 2020

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Ascoltare la musica non è mai stato così semplice. Grazie alle tecnologie wireless, ora è possibile farlo anche durante lo sport, per correre e nelle attività estreme, ed ovunque, grazie agli auricolari Bluetooth. Questo tipo di cuffie si trovano ormai su tutte le fasce di prezzo, economici a pochi euro grazie ai brand cinesi se siete dei risparmiatori o a centinaia di euro grazie a marchi importanti come Sennheiser e Bose se invece siete degli audiofili.

Se fino a non molti anni fa erano pensati per le chiamate con microfono, adesso la situazione si è ribaltata e gran parte di essi vengono usati principalmente per ascoltare canzoni. E’ proprio su questa tipologia che ci soffermiamo in questa guida all’acquisto dei migliori auricolari Bluetooth in ear: i modelli stereo per ascoltare musica e per fare sport o running, quindi i più dinamici e adatti a qualsiasi condizione.

E’ perfetta questa tipologia di cuffie senza fili per il collegamento agli smartphone Android e agli iPhone, ma oltre che con il telefono cellulare si possono usare anche per TV, PC e un’infinità di dispositivi. Se siete pronti ad acquistare un auricolare wireless in-ear di questo genere, magari da affiancare a cuffie di livello più alto che usate in casa, di seguito potete scoprire insieme a noi come sceglierli e quali sono i migliori mini auricolari wireless da comprare al momento.

Indice

Tabella comparativa dei migliori auricolari Bluetooth

Visualizza tutta la tabella con i 5 modelli più rilevanti scorrendo in orizzontale. Per altri modelli e ulteriori dettagli, continua nella lettura della guida all’acquisto, tenendo in mente che il modello migliore varia anche a seconda delle tue esigenze.

Sennheiser Momentum True Wireless 2Apple AirPodsBose SoundSport WirelessHuawei FreeBuds 3Xiaomi Mi True Wireless Earphones 2
Sennheiser Momentum True Wireless 2 Auricolari Bluetooth Earbud con Cancellazione Attiva del Rumore, NeroApple AirPodsBose 774373 SoundSport Free Cuffie Wireless, Bluetooth, Controllo tramite App (iOS/Android), Nero (Triple Black)HUAWEI FreeBuds 3 - Cuffie wireless con riduzione attiva del rumore (Bluetooth 5.0, ricarica wireless, processore Kirin A1, latenza ultra bassa, durata della batteria fino a 20 ore), neroXiaomi Mi True Wireless Earphones 2, Cuffie Wireless Senza Cavi, Connessione Bluetooth 5.0, Controllo Double Tap, Audio Codec SBC, AAC, LHDC, Compatibile con Dispositivi iOS e Android
Migliori auricolari Bluetooth per audiofiliMigliori di fascia alta per qualità-prezzoTop per sportiviIl giusto compromessoLo stretto indispensabile (economiche)
True wireless: SìTrue wireless: SìTrue wireless: SìTrue wireless: SìTrue wireless: Sì
Impermeabilità: NoImpermeabilità: NoImpermeabilità: IPX4Impermeabilità: NoImpermeabilità: No
Audio: fascia altaAudio: fascia altaAudio: fascia altaAudio: fascia altaAudio: entry-level
Autonomia: 7 oreAutonomia: 5 oreAutonomia: 5 oreAutonomia: 4 oreAutonomia: 4 ore

Come scegliere gli auricolari Bluetooth

Tipologia

auricolari bluetooth

Prima di tutto bisogna fare un’importante distinzione tra gli auricolari Bluetooth: ossia la parte che va a inserirsi nelle orecchie che può essere in-ear oppure no. Quando si parla di auricolari in ear, si intendono quelli con i gommini che si inseriscono nell’orecchio. Poi ci sono gli on-ear che si appoggiano solamente all’orecchio e gli over-ear che sono a mo’ di cuffia tradizionale con arco.

Gli auricolari Bluetooth sono quasi tutti in-ear ed è il formato che vi consigliamo vivamente, specie se ci volete fare sport o volete usarli per correre. Sono infatti le cuffiette più difficili da far cadere dall’orecchio, mentre le altre potrebbero risultare scomode in quanto cadono più spesso durante la corsa o i movimenti bruschi. Oltre ad essere in ear molti auricolari Bluetooth, specie quelli per lo sport, hanno un’ulteriore arco che li fissa ancora meglio alle orecchie per non farli mai cadere.

Messa da parte questa distinzione, possiamo inoltre categorizzare gli auricolari Bluetooth più diffusi in altre 2 tipologie: quelli uniti tra loro da un cavo o da un arco e quelli true wireless. I primi hanno sì un cavo, ma non serve per collegarli allo smartphone con jack da 3,5 mm, bensì solo per tenere insieme ciascun auricolare. E’ un cavo molto utile che può essere fatto passare dietro la nuca e può essere usato per tenere le cuffiette a mo’ di collana quando le si rimuove dalle orecchie.

Tra l’altro molte cuffie senza fili di questo genere hanno delle calamite per unirle e formare una vera e propria collana che le rende impossibili da perdere quando sono al collo. Gli auricolari Bluetooth true wireless sono invece solamente 2 auricolari distinti e separati tra loro, ognuno con una batteria indipendente. Mentre da un lato questi modelli sono meno ingombranti, da un altro sono più facili da perdere.

Però d’altro canto si possono usare anche in modalità mono, quindi uno alla volta se si vuole avere un orecchio libero. Poi ci sono gli auricolari Bluetooth esclusivamente mono (formati da una sola cuffietta) che sono pensati per le chiamate e di cui non parleremo in questa guida all’acquisto dedicata a musica e sport. Quale delle 2 tipologie sopra descritte preferite?

Qualità audio

auricolari bluetooth

Spesso per stare attenti alla connettività, all’estetica e alle funzionalità aggiuntive si trascura la qualità audio che è invece l’elemento più importante per dei dispositivi che servono per ascoltare la musica. Con gli auricolari Bluetooth non sempre un prezzo alto corrisponde ad una qualità audio maggiore, anzi, le volte in cui è così sono probabilmente meno di quanto possiate immaginare. Volevamo quindi riassumervi i parametri più importanti che determinano la qualità audio in delle cuffie wireless.

  • Impedenza: misurata in ohm (di solito si va da 6 a 600 ohm), è la resistenza opposta dagli auricolari Bluetooth sul segnale del suono. Più è alta, più il suono è di qualità, ma allo stesso tempo si abbassa il volume massimo.
  • Risposta in frequenza: fa riferimento all’intervallo di frequenze coperto dalle cuffiette senza fili, che più è ampio più fa aumentare la qualità del suono. L’orecchio umano percepisce un intervallo massimo dai 20 Hz ai 20 kHz.
  • Sensibilità: è la potenza, misurata in dB, con cui gli auricolari Bluetooth riescono a riprodurre il suono. Influisce sul volume: nello specifico più è alta la sensibilità e più il volume sarà alto senza provocare distorsioni del suono.
  • Isolamento: lo dice già il nome, è la capacità degli auricolari Bluetooth di isolare i rumori esterni lasciando solo l’audio all’interno della cuffia. Già di per sè i gommini delle cuffie in-ear isolano dai suoni esterni, ma le cuffiette wireless di fascia alta sono equipaggiate con dei microfoni per la cancellazione attiva del rumore che, spiegato in parole semplici, riconoscono i suoni esterni ed emettono frequenze opposte per annullarli creando il silenzio.

Microfono e comandi

auricolari bluetooth

Se volete fare chiamate con gli auricolari Bluetooth, allora devono avere obbligatoriamente un microfono. Un microfono può supportare le chiamate oppure essere usato per la cancellazione del rumore: per quest’ultima funzionalità vi rimandiamo al paragrafo precedente sull’isolamento degli auricolari Bluetooth.

Un microfono per le telefonate non basta per rispondere senza estrarre lo smartphone dalla tasca: c’è bisogno anche di controlli presenti sulle cuffie wireless. Negli auricolari Bluetooth che hanno un filo a collegarli i controlli sono posti sul cavo, dove c’è un piccolo telecomando composto da tasti fisici.

Di solito i tasti permettono di rispondere e riattaccare le chiamate, stoppare e continuare la riproduzione musicale, abbassare e alzare il volume. Le cuffie Bluetooth true wireless che non hanno un cavo a collegarle (solo i migliori auricolari e di solito non i modelli economici) hanno spesso comandi touch.

Connessione

auricolari bluetooth

La connettività tramite cui gli auricolari Bluetotoh si collegano ai dispositivi supportati è, come già menzionato nel nome, il Bluetooth. Questa connettività però non ha sempre le stesse prestazioni: può cambiare il raggio d’azione ed anche la velocità e la qualità del segnale con cui viene trasferita la musica.

La versione Bluetooth è il principale parametro da guardare per capire le performance delle cuffie wireless. L’ultima e la più performante è Bluetooth 5.0, seguita da 4.2 e 4.1. Ogni versione è retro-compatibile con quelle precedenti, ma non con quelle successive.

Per cui se avete auricolari Bluetooth 4.2 o 5.0 anche lo smartphone deve supportare queste versioni, perchè se supporta la versione 4.1 funzionerà, ma si connetterà con le prestazioni della versione 4.1. Alcuni auricolari Bluetooth nel pairing con lo smartphone possono essere supportati da un’applicazione per regolare le impostazioni audio.

Batteria e autonomia

Il principale svantaggio degli auricolari Bluetooth rispetto a quelli cablati è il fatto che non possono essere alimentati da un telefono, ma hanno bisogno di una loro batteria. Questo li rende più pesanti e rende la loro autonomia limitata. La durata della batteria viene misurata in ore di riproduzione e la ricarica delle cuffie senza fili avviene tramite USB.

Ci sono in alternativa tanti modelli che, come le AirPods, vengono forniti con una custodia in grado di ricaricarli ovunque. Ovviamente anche la custodia va ricaricata perchè ha una batteria, ma si tratta di una batteria più grande che durerà più a lungo e farà durare anche le cuffie senza fili molto di più.

Migliori auricolari Bluetooth sotto i 30 euro

Redmi AirDots S

redmi airdots

Quando si tratta di prodotti tecnologici economici Xiaomi è spesso la casa produttrice più consigliata. E infatti ve la raccomandiamo anche per gli auricolari Bluetooth Redmi AirDots S in vendita a un prezzo stracciato. A stupire è specialmente la qualità audio, insolitamente ottima per degli auricolari true wireless che costano intorno ai soli 20 euro.

Hanno un audio nitido e ricco di frequenze, con un bilanciamento veramente considerevole e dei bassi molto validi pur senza essere troppo presenti, ciò non rende il suono innaturale. Sono anche comodissime ed ergonomiche, non  scivolano dall’orecchio e non pesano. Inoltre, si collegano allo smartphone con il Bluetooth 5.0 e hanno un segnale dalle buone prestazioni.

Vantano dei comandi touch, mente il microfono non convince più di tanto in chiamata, ma su qualcosa questi auricolari Bluetooth dovevano pur essere sottotono. Nonostante siano molto leggeri hanno una batteria che dura circa 4 ore e può essere estesa a 12 ore con il case.

Xiaomi Mi True Wireless Earphones 2 Basic

xiaomi mi true wireless earphones 2 basic

Non è facilissimo trovare auricolari true wireless non in-ear (ossia con lo stesso form factor delle AirPods) validi a un prezzo minimo. Ma questi Xiaomi sono la soluzione. Con questo modello potrete godere della pratica esperienza non in-ear pagando molto poco senza rinunciare ad una qualità audio accettabile.

Naturalmente non dovreste aspettarvi nulla di speciale, ma nemmeno qualcosa di deludente come i modelli della concorrenza. Questi auricolari Bluetooth sono dotati di due microfoni e si collegano rapidamente allo smartphone attraverso la tecnologia Bluetooth 5.0.

Hanno un’autonomia di 5 ore con una singola carica e fino a 20 ore se si utilizza la custodia in dotazione. Sono dotati di controlli touch per dare comandi senza usare lo smartphone e sono compatibili con il codec AAC che migliora la qualità del suono sui dispositivi mobili. In chiamata supportano anche la cancellazione del rumore, anche se la qualità della voce durante le telefonate non è eccellente. Li consigliamo a chi vuole risparmiare il più possibile senza restare deluso.

AUKEY EP-T21

aukey auricolari true wireless

Ad un prezzo stracciato questi Aukey offrono una qualità audio sempre ben bilanciata. Naturalmente nulla di stupefacente trattandosi di auricolari Bluetooth economici, ma per essere degli auricolari in-ear con form factor stile AirPods che costano così poco sono notevoli. Uno dei principali problemi delle cuffie economiche è la scarsa qualità dei microfoni: ebbene, in questo caso non è così.

L’audio in chiamata è tutt’altro che inascoltabile, a differenza di tanti modelli della concorrenza. Il design è molto compatto, anche la custodia di ricarica lo è, per cui è facile portarle in tasca. E abbiamo anche una buona autonomia, ben 5 ore con una singola carica che possono essere estese a 25 ore con l’ausilio della custodia. Le cuffie possono essere anche usate singolarmente e hanno i controlli touch.

Realme Buds Wireless RMA108

realme rma108

Molto indicate per gli sportivi, queste cuffie hanno un design con archetto e riescono a rimanere molto salde grazie a degli speciali gommini. Grazie all’archetto quando non le si utilizza è impossibile perderle. E hanno anche un design molto bello.

Sono leggere ed ergonomiche, ma per il prezzo che costano riescono a regalare una qualità del suono veramente degna di nota. Hanno infatti un audio molto dettagliato e ricco di frequenze, non ce lo saremmo aspettati su questa fascia di prezzo. Considerevole anche la durata della batteria, ben 12 ore. Sotto tono solamente la qualità dell’audio in chiamata, ma comunque sufficiente.

Offerta
realme 108 Buds Wireless
19.211 Recensioni

Migliori cuffie Bluetooth per musica e sport da 30 a 100 euro

Realme Buds Air

realme buds air

Vi consigliamo le Realme Buds Air perchè si possono considerare dei cloni perfetti delle AirPods venduti a un prezzo stracciato. Di listino costano meno di 70€, eppure hanno un design non in-ear quasi identico alle cuffie di Apple e anche una qualità audio molto interessante. Sono più che sufficienti in ogni frequenza sebbene non raggiungono mai l’eccellenza, e inoltre hanno anche una buona qualità dell’audio in chiamata.

Possono essere usate singolarmente e sono dotate anche di una modalità a bassa latenza ideale per il gaming e la visione di contenuti video. Potete quindi usarle per giocare e vedere Netflix o altre piattaforme senza ritardi nella trasmissione. Hanno un’autonomia di 3 ore che può essere estesa a 17 ore con la custodia di ricarica, e supportano la ricarica wireless. Presentano i controlli touch, il Bluetooth 5.0 e la cancellazione del rumore in chiamata con doppio microfono.

Xiaomi Mi True Wireless Earphones 2 (Mi Air 2)

xiaomi air 2

Se non avete il budget per le AirPods a disposizione ma volete quanto di più simile agli auricolari true wireless di casa Apple, non pensateci due volte e scegliete le Mi Air 2 di Xiaomi, conosciute in Europa come Mi True Wireless Earphones 2. Sono auricolari meravigliosi perchè hanno lo stesso form factor delle AirPods e proprio come queste ultime non sono in-ear, per la gioia di chi odia i gommini.

Hanno un design solido e minimale, con un peso di soli 4 grammi per ciascuna cuffietta e 50 grammi in totale se si aggiunge la custodia di ricarica. Si collegano allo smartphone tramite Bluetooth 5.0 con tecnologia LHDC che serve a minimizzare la latenza senza alterare la qualità del suono: e questi auricolari Bluetooth ci riescono molto bene.

Incredibile la qualità audio con frequenze ben bilanciate e un suono che arriva quasi ai livelli delle AirPods 2. Ottimo persino l’audio in chiamata con tanto di cancellazione attiva del rumore ambientale e notevole la stabilità della connessione. Xiaomi Air 2 hanno un’autonomia di 4 ore che arrivano a 14 ore se si usa anche la custodia di ricarica.

Hanno anche il supporto all’assistente virtuale XiaoAI ma essendo in cinese è riservato solo alla Cina. A mesi dalla commercializzazione in Cina gli auricolari TWS sono sbarcati anche in Italia con il supporto ad Android e iOS.

OPPO Enco W31

oppo enco w31 auricolari tws

Le Enco W31 sono degli auricolari Bluetooth in-ear di OPPO che si focalizzano sulla qualità audio pur non avendo un prezzo eccessivo. Dotate di driver da 7 mm, hanno prestazioni niente male in tutte le frequenze, con un suono cristallino e la possibilità di scegliere tra un suono estremamente equilibrato ed uno che enfatizza le frequenze basse.

A stupire ancora di più è la qualità del microfono in chiamata, con riduzione del rumore e una voce limpida durante le telefonate. Grazie ai sensori di prossimità basta rimuoverle dalle orecchie e rimetterle per stoppare o riprendere una canzone.

Sono molto leggere e hanno una connessione molto stabile. Sono anche certificate IP54 per cui sono adatte all’utilizzo da parte degli sportivi in quanto resistono a polvere e schizzi d’acqua. La batteria dura circa 3 ore e mezza con il volume a metà, ma con la custodia si può arrivare a 15 ore.


Migliori auricolari Bluetooth oltre i 100 euro

Apple AirPods Pro

apple airpods pro

Le nuovissime AirPods Pro sono gli auricolari true wireless di Apple per le persone più esigenti, nonchè il suo modello più avanzato. A differenza delle AirPods classiche hanno un design in-ear, quindi sono in grado di garantire un massimo isolamento.

Ciò non vuol dire che non potrete ascoltare ciò che vi circonda: grazie a 2 microfoni integrati, questi auricolari Bluetooth sono infatti in grado di catturare l’audio circostante e non solo di cancellarlo con la riduzione attiva del rumore, ma anche di trasmetterlo in cuffia praticamente in tempo reale, grazie anche alla presenza del chip H1. Si agganciano con un semplice tocco e supportano sia i comandi touch che quelli vocali grazie all’integrazione con Siri. La cancellazione del rumore, che si regola 200 volte al secondo, è in grado di adattarsi continuamente alla forma dell’orecchio e alla posizione dei cuscinetti.

Garantiscono un audio di altissima qualità e sono così ergonomiche che non ci si accorge di  averle addosso a patto di indossarle con i gommini della giusta misura. Vantano l’equalizzazione adattiva che regola le frequenze anch’esse in base a posizione e forma dell’orecchio, sono resistenti all’acqua e al sudore e hanno una batteria che dura 4,5 ore ed estende l’autonomia fino a 24 ore con la custodia di ricarica.

Offerta
Apple AirPods Pro
602 Recensioni

Samsung Galaxy Buds+

samsung galaxy buds+

Tondeggianti e minimalisti, questi Galaxy Buds+ di Samsung constano davvero di una grande eleganza. E a differenza di gran parte degli auricolari Bluetooth in commercio, hanno un suono professionali garantito da un brand tra i leader nel settore audio: stiamo parlando di AKG.

Nonostante il prezzo di listino inferiore al lancio, le Galaxy Buds+ hanno una qualità audio vistosamente superiore rispetto ai predecessori Galaxy Buds. Hanno un suono molto nitido con frequenze bilanciate molto bene e un’equalizzazione esemplare. Riescono a far ascoltare ugualmente il suono dell’ambiente circostante grazie a una modalità di nome suono ambientale, ma purtroppo non sono isolanti.

Durano ben 11 ore con una singola carica e si possono ricaricare via wireless attraverso l’apposita custodia (estendendo l’autonomia a 22 ore), o anche via ricarica wireless inversa appoggiandole su uno smartphone che la supporti come Galaxy S10. Hanno diversi controlli touch ed anche una companion app che può abilitare la lettura delle notifiche senza prendere lo smartphone.

Eccelsa l’ergonomia quando le si indossa. Sono presenti 3 microfoni per una trasmissione della voce cristallina e beam-forming per la riduzione del rumore ambientale. Si può addirittura scegliere regolando il volume quanto rumore esterno ascoltare.

Apple AirPods

auricolari bluetooth

Ed ecco le vere e proprie icone degli auricolari Bluetooth true wireless, quelli che hanno lanciato il trend di questo tipo di accessorio per smartphone. Queste cuffiette si presentano con un design che è praticamente lo stesso delle cuffie cablate non in-ear (EarPods), ma senza fili. Sembrano quindi come degli auricolari magici e allo stesso tempo nascondono la batteria senza sembrare tozzi o spartani.

Vengono forniti con una custodia che è in grado di caricarli 4 o 5 volte, e con una singola carica permettono di ascoltare musica per circa 5 ore. Hanno un suono molto corposo, frequenze ben definite, con frequenze medie e alte sopraffine anche se non ancora al livello degli audiofili. Sono però auricolari Bluetooth eccellenti per qualsiasi utilizzo, dalla musica alle chiamate passando per giochi e film.

Sono integrati perfettamente con iOS e gli iPhone e si possono usare anche in modalità mono, con un chip di nome W1 che permette un pairing istantaneo e senza perdite di tempo. Possono essere controllati tramite comandi touch ma anche tramite Siri con i comandi vocali. La facilità e l’immediatezza nell’utilizzo sono il loro principale punto forte, ancor più dell’ottima qualità audio.

Offerta
Apple AirPods con custodia di ricarica wireless
439 Recensioni

Bose SoundSport Wireless

auricolari bluetooth

Veniamo ora agli auricolari Bluetooth per veri appassionati di musica, quelli che suonano bene e non c’è nulla di negativo da dire sulla qualità del loro suono. Si presentano con un volume elevatissimo e privo di distorsione, un suono omogeneo che non manca in nessuna frequenza.

Inoltre nessun elemento viene messo in risalto rispetto a un altro in modo da regalare la migliore fedeltà del suono senza compromessi. Si possono infatti distinguere i singoli strumenti senza che ne vengano eclissati altri. Oltre al suono molto potente c’è una batteria che dura fino a 5 ore e l’autonomia può essere estesa a 15 ore totali utilizzando la custodia portatile che serve per ricaricarle.

Hanno dei comodi tasti e supportano perfino un’app per smartphone per configurare i vari parametri.  Sono resistenti al sudore con la certificazione IPX4 e perfetti anche per l’attività fisica. Grandiosi anche per rispondere alle chiamate sia per i tasti che per l’elevata qualità del microfono integrato.

Huawei FreeBuds 3

huawei freebuds 3

I FreeBuds 3 di Huawei sono stati tra gli auricolari Bluetooth più venduti e si sono dimostrati un vero concorrente delle AirPods. Essendo state rilasciate da molto tempo sono ora disponibili a un prezzo molto scontato rispetto a quello di listino. Hanno un design in-ear e una qualità audio veramente considerevole.

Il suono è davvero di alto livello, soprattutto nelle frequenze medie e alte. Supportano i codec SBS e AAC ed hanno parecchie funzioni personalizzabili attraverso l’applicazione dedicata. Sono dotate anche di cancellazione attiva del rumore, anche se a causa del design non in-ear non funziona come dovrebbe. Il pairing è immediato e stabile grazie al chip dedicato Kirin A1 e alla connettività Bluetooth 5.1.

La latenza è estremamente bassa e gli auricolari trasmettono il segnale in modo indipendente l’uno dall’altro. Buona l’autonomia con 4 ore con una carica e 20 ore usando anche la custodia. Stupefacente la qualità in chiamata con una voce limpida anche quando c’è molto rumore o vento e con un sensore osseo che migliora ulteriormente la situazione.

Sennheiser Momentum True Wireless 2

sennheiser momentum true wireless 2

La tedesca Sennheiser è una dei principali leader nel settore delle cuffie professionali ed ha realizzato anche degli auricolari Bluetooth, nello specifico true wireless. Queste cuffie sono tanto pregiate esteticamente quando incredibili a livello audio. È ormai risaputa la qualità audio significativamente inferiore degli auricolari Bluetooth rispetto a quelli cablati, ma questo modello riesce a colmare il gap egregiamente.

Il suono è veramente eccezionale, con driver da 7 mm che tirano fuori un audio equilibrato e senza rivali. Qualunque sia il contenuto il suono risulta sempre cristallino e completo, con frequenze medie e basse potenti e alti molto accurati.

C’è anche la tecnologia di cancellazione attiva del rumore utilizzabile nella riproduzione musicale, la quale funziona molto bene. Bene l’audio in chiamata, anche se non ai vertici del settore. La batteria ha una durata di 7 ore con una sola carica e la custodia fornisce 3 ricariche aggiuntive.

Potrebbe anche interessarti…

Ecco, nel caso vi interessasse, altri prodotti che insieme ai suddetti auricolari Bluetooth potrebbero risultarvi utili per migliorare la vostra esperienza nell’ascolto della musica.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti