Home » Guide » Guide Android » Migliori smartphone dual SIM e come funzionano: guida all’acquisto del 2021
smartphone dual sim

Migliori smartphone dual SIM e come funzionano: guida all’acquisto del 2021

di Michele Ingelido Aggiornato il
Aggiornato il

Usare 2 numeri di telefono sullo stesso cellulare non è solo una comodità, ma è qualcosa di cui può diventare impossibile fare a meno. Giusto per fare un esempio, avere due numeri può servire in ambito lavorativo per restare in contatto con i clienti senza interferire con la nostra vita privata. Può essere utile in viaggio, quando ci spostiamo spesso da una nazione all’altra e dobbiamo usare schede SIM di gestori telefonici diversi.

Oppure semplicemente se sottoscriviamo 2 offerte telefoniche e vogliamo usarle entrambe per la loro convenienza (magari una per i minuti e una per utilizzare i GB di traffico dati in 4G). Gli smartphone dual SIM servono proprio a questo: danno il vantaggio di essere reperibili e sfruttare 2 linee telefoniche. Al momento, i cellulari dual SIM in commercio sono esclusivamente Android, perchè non ci sono iPhone con doppia SIM Card supportata.

In passato questa caratteristica era presente maggiormente su un numero ristretto di cellulari cinesi, ma si è espansa esponenzialmente con il passare del tempo, fino ad arrivare al punto che gran parte dei dispositivi ha questo tipo di slot. E’ per questo che non è facile trovare il miglior dual SIM, ed è per questo che abbiamo deciso di aiutarvi a districarvi in questa vera e propria giungla di telefonini. Questa è la guida all’acquisto che vi illuminerà su quali sono i migliori smartphone dual SIM dai più economici ai più costosi e su come funzionano.

Indice

Migliori smartphone dual SIM economici (sotto i 200 euro)

Motorola Moto G 5G Plus

motorola moto g 5g plus

Non solo uno smartphone dual SIM, ma anche un modello con connettività 5G, tra l’altro venduto ad un prezzo record per questa tipologia di dispositivo. Questo è Moto G 5G Plus, che non solo garantisce un’ottima ricezione ma offre il supporto alle reti di quinta generazione sia in modalità standalone che non standalone.

Tutto ciò grazie al modem 5G integrato Snapdragon X52 presente all’interno del suo processore Snapdragon 765, che è anche un chip molto performante per la fascia media. Al processore si abbinano una memoria UFS 2.1 molto veloce e 4 GB di RAM che lo rendono ottimo per qualsiasi utilizzo ad eccezione del multi-tasking sfrenato.

Moto G 5G Plus ha inoltre un sistema operativo vicino alla versione stock, per chi ama l’esperienza Android pura. Lo smartphone offre un display da 6,7 pollici con refresh rate a 90 Hz e certificazione HDR10, oltre ad una risoluzione Full HD+.

Monta un’ottima fotocamera posteriore da 48 Megapixel che si difende bene anche con poca luce ed una doppia fotocamera frontale grandangolare da 16 + 8 MP come se ne trovano poche nel settore. Infine Moto G 5G Plus assicura anche un’ottima autonomia grazie alla sua batteria da 5000 mAh dotata di ricarica rapida a 20W. Insomma, un medio gamma perfetto che dà molto di più rispetto a quello che costa.

  • Connettività 4G: sì (due slot + 5G)
  • Slot micro SD: condiviso (in condivisione con lo slot dual SIM)
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: autonomia e prezzo

Ecco il link per acquistarlo direttamente da Amazon:

Redmi Note 10

redmi note 10

Un vero e proprio re del rapporto qualità prezzo è Redmi Note 10, a cui è praticamente impossibile trovare una lacuna. Il suo slot dual SIM a differenza di molti altri tra i migliori smartphone è separato da quello per l’espansione della memoria, perciò potrete usare due schede e la micro SD contemporaneamente.

E grazie alla batteria da 5000 mAh avrete anche un’autonomia stellare, il che è l’ideale se passate tanto tempo al telefono e sfruttate due schede nello stesso cellulare. A stupire sono anche le sue prestazioni, se consideriamo che è uno smartphone che si trova al di sotto dei 200€ e monta il potente chipset Snapdragon 678 (con 4 o 6 GB di RAM a supporto).

Veloce, scattante e stabile, questo device è una delle migliori opzioni per chi vuole un dispositivo veloce e scattante risparmiando parecchio. Redmi Note 10 è resistente all’acqua e alla polvere (IP53, solo schizzi), ha un notevole display AMOLED da 6,43 pollici Full HD+ ed una sufficiente (ma non molto più di questo) fotocamera quadrupla da 48, 8, 2 e 2 Megapixel. E’ per tutti coloro che vogliono un telefono completo a poco prezzo.

  • Connettività 4G: sì (entrambi gli slot)
  • Slot micro SD: dedicato (separato dalla doppia SIM)
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: prezzo, resistenza all’acqua e prestazioni

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Realme 7 5G

realme 7 5g

Abbiamo creato la community più grande d’Italia relativa al brand Realme su Facebook e i suoi membri hanno sempre parlato bene della ricezione degli smartphone Realme. Per questo vi consigliamo il Realme 7 5G, un dispositivo con doppia SIM dotato anche di uno slot micro SD separato da quello dual SIM per usufruire della memoria espandibile.

Il device è dotato di 4G su entrambi gli slot ma non solo, ha anche il 5G per entrambi. E vi porterà anche la magia dei 120 Hz per il display Full HD+, grazie ai quali avrete un’esperienza visiva più fluida. Con il processore MediaTek Dimensity 800U (quasi al livello di Snapdragon 765G) avrete inoltre delle performance molto alte sia della CPU che della GPU, per un utilizzo soddisfacente sia delle app pesanti che dei giochi. Bello anche il design, con display punch-hole e bordi sottili attorno allo schermo.

Utile la presenza dell’NFC e del jack audio. Sul retro c’è inoltre una quadrupla fotocamera molto valida da 48 Megapixel, da fascia media ma comunque sopra la media. Soddisfa parecchio anche l’autonomia della batteria da 5000 mAh, la quale è dotata di ricarica rapida a ben 30W e si ricarica velocemente.

  • Connettività 4G: sì (due slot) + 5G
  • Slot micro SD: dedicato (condiviso con il dual SIM slot)
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: prezzo, 120 Hz e prestazioni

Scopri la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente link:

Migliori cellulari dual SIM di fascia media e per qualità prezzo (tra 200 e 400 euro)

Xiaomi POCO F3

xiaomi poco f3 e x3 pro

Definire POCO F3 un flagship killer è un eufemismo: ad un prezzo record questo device offre tutta la potenza del processore Snapdragon 870 di Qualcomm, uno dei più potenti in assoluto e quello con la frequenza di clock più alta mai vista su un chip per smartphone.

Si tratta naturalmente di uno smartphone dual SIM, con tanto di buona ricezione e con la connettività 5G che supporta le frequenze più potenti. Insieme allo Snapdragon 870 troviamo 6 o 8 GB di RAM e 128 o 256 GB di memoria UFS 3.1 a seconda della configurazione scelta, per delle performance veramente eccellenti.

Ma non finisce qui, perchè questo device ha anche degli altoparlanti stereo potenti e un ottimo display, risultando così perfetto per l’uso multimediale. Lo schermo è un AMOLED da 6,67 pollici con certificazione HDR10+ e refresh rate a 120 Hz che ha una qualità dell’immagine lodevole per un semplice medio gamma ed è molto fluido visivamente.

La batteria non delude con i suoi 4520 mAh e la ricarica rapida a 33W: l’autonomia è sempre più che soddisfacente. Nulla di che, invece, la fotocamera, che però arriva alla sufficienza: è un triplo sensore da 48 + 8 + 5 MP inclusivo di grandangolo. Il tutto in un design con scocca in vetro e resistenza all’acqua IP53.

  • Connettività 4G: sì + 5G
  • Slot micro SD: no
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: prestazioni, prezzo e speaker stereo

Visualizza la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Samsung Galaxy A52 5G

samsung galaxy a52 e a52 5g

Veniamo ora a Samsung Galaxy A52 5G, uno smartphone dual SIM di fascia media ma completo, che non fa rimpiangere i migliori smartphone in commercio. Parlando del lato dual SIM, è eccellente. La ricezione è ottima, supporta il 5G ed ha anche uno slot dedicato per la micro SD che non va ad occupare quello per la doppia SIM Card. Ha un’estetica molto pulita con un retro molto omogeneo, un lettore di impronte digitali posizionato nel display e l’impermeabilità con certificazione IP67.

Vanta uno dei migliori display della sua fascia di prezzo, un pannello 20:9 da 6,5 pollici in risoluzione Full HD+ che grazie alla tecnologia Super AMOLED ha colori molto brillanti e grazie al refresh rate a 120 Hz ha un’enorme fluidità visiva. Il vero pregio è però la quadrupla fotocamera posteriore che permette scatti molto avanzati.

E’ composta da un sensore principale da 64 Megapixel con apertura focale f/1.8 e OIS, un sensore grandangolare da 12 Megapixel, un sensore macro da 5 Megapixel (dedicato agli scatti ravvicinati) uno di profondità da 5 Megapixel. Può quindi aumentare il campo visivo davvero di molto, catturare un’ottima definizione minimizzando il rumore digitale in scarse condizioni di luce e fare un buon effetto bokeh, il tutto con un’ottima stabilizzazione. La registrazione video in 4K rende le immagini più nitide.

Ha anche una notevole fotocamera frontale da 32 Megapixel. Dura fino alla terza giornata giornata in gran parte degli scenari con la sua batteria da 4500 mAh ed ha prestazioni superiori alla media, sempre fluide se non lo si mette troppo sotto carico, con un processore Snapdragon 750G octa-core da 2,2 GHz, una RAM da 6 o 8 GB e almeno 128 GB di memoria integrata.

  • Connettività 4G: sì (entrambi gli slot)
  • Slot micro SD: sì (condiviso con dual SIM)
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: display, impermeabilità e fotocamere

Lo puoi acquistare su Amazon al seguente collegamento:

Oppo Reno4 Z

oppo reno4 z

OPPO si è sempre distinta dalla massa per l’egregia ricezione dei suoi smartphone e il Reno4 Z è uno di quelli che offrono le migliori opzioni di connettività. Nonostante sia un semplice medio gamma oltre ad essere uno dei migliori smartphone dual SIM economici ha anche il 5G.

Il suo processore è un Dimensity 800, dotato appunto di modem 5G in grado di supportare le reti SA e NSA. Da lodare inoltre la ricezione in chiamata e con la connettività 4G, operatore permettendo. Per un dispositivo venduto ad un prezzo sotto i 300 euro è notevole.

Altro vantaggio è sicuramente il refresh rate del display a ben 120 Hz, che lo rende particolarmente adatto ai giochi e a chi desidera fluidità visiva. Il processore Dimensity 800 di fascia media adatto un po’ a tutti gli utilizzi è supportato da 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Lo smartphone monta una buona fotocamera da 48 MP e una doppia fotocamera frontale che riesce a calcolare bene la profondità per i selfie. Si tratta di un modello sottile e leggero con una batteria da 4000 mAh sufficiente per ogni tipo di uso. E’ un modello ben equilibrato che non eccelle in nulla ma soddisfa in tutto.

  • Connettività 4G: sì (entrambi gli slot + 5G)
  • Slot micro SD: no
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: refresh rate, 5G e performance

OnePlus Nord

oneplus nord 5g

Best-buy e anche 5G: OnePlus Nord vi offre, oltre a uno slot dual SIM, anche la potenza delle reti di quinta generazione che si diffonderanno a macchia d’olio nei prossimi anni e faranno schizzare in alto la velocità di connessione. Questo device è sicuramente uno dei migliori smartphone per rapporto qualità prezzo non solo per la sua connettività, ma anche per le restanti specifiche.

Ha infatti un display AMOLED a 90 Hz con una resa davvero convincente e una risoluzione Full HD+, oltre alla certificazione HDR10+ per godere al meglio dei contenuti in streaming. Ha un’alta velocità in app e giochi grazie al processore Qualcomm Snapdragon 765G che è possibile abbinare a una RAM fino a 12 GB e a una memoria UFS 2.1 fino a 256 GB. Ha perfino un’ottima fotocamera: un quadruplo sensore da 48 Megapixel con OIS e grandangolo.

È uno dei più impressionanti selfie phone grazie alla doppia fotocamera frontale grandangolare da 32 e 8 Megapixel. Il software è completo ed è molto maturo, ben ottimizzato e con funzionalità molto utili. La batteria è sempre più che sufficiente con i suoi 4115 mAh e si ricarica rapidamente a 30W. Figura tra le specifiche anche l’NFC utile per i pagamenti contactless.

  • Connettività 4G: sì (e anche 5G)
  • Slot micro SD: no
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: prestazioni, 5G e qualità prezzo

Vi lasciamo il collegamento per l’acquisto su Amazon:

Realme X50 Pro

realme x50 pro 5g

Dovessimo consigliarvi il top di gamma più prestante al di sotto dei 400 euro questo sarebbe uno Xiaomi o un Realme, nello specifico X50 Pro, che nella sua generazione ha battuto ogni record prestazionale pur avendo un prezzo stracciato. Alimentato dal processore Snapdragon 865 a cui si accompagnano fino a 12 GB di memoria RAM, è un dispositivo perfetto per farci qualsiasi cosa a livello software.

Si può giocare ai videogiochi più avanzati, fare multi-tasking estremo, qualunque cosa mantenendo la massima velocità. Perlopiù ha anche un 5G molto veloce e un’ottima ricezione. Questo smartphone dual SIM ha poi uno dei display più incredibili della sua annata, con certificazione HDR10+, pannello AMOLED, copertura DCI-P3 completa per colori fedeli e perfino una frequenza di aggiornamento a 90 Hz.

Ulteriore pregio è la ricarica rapida a 65W, una delle più veloci, che può ricaricarlo da 0 a 100% in soli 35 minuti. Eppure la batteria ha una capacità abbastanza generosa con i suoi 4200 mAh. Design premium con scocca in vetro e profilo in metallo. Unica caratteristica di fascia media e non alta è il comparto fotografico, con una quadrupla fotocamera posteriore da 64 Megapixel sprovvista di OIS ma inclusiva di zoom ottico, sensore di profondità e grandangolo.

  • Connettività 4G: sì (entrambi gli slot) + 5G
  • Slot micro SD: no
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: prestazioni, display e ricarica rapida

Smartphone dual SIM top di gamma (oltre i 400 euro)

Xiaomi Mi 11

xiaomi mi 11

Uno degli smartphone più prestanti in assoluto, che includiamo nella classifica dei migliori smartphone dual SIM non solo perchè ha un’ottima ricezione, ma anche perchè supporta le reti 5G di ultima generazione. Grazie al processore Snapdragon 888 e al modem Snapdragon X55 questo smartphone dual SIM non è solo tra i più veloci esistenti nel 2020, ma supporta anche tutto lo spettro delle frequenze del 5G.

Xiaomi Mi 11 ha una RAM LPDDR5 fino a 12 GB e una memoria interna UFS 3.1 fino a 256 GB, per cui anche lato memorie è spinto al massimo. Per contenere il prezzo non monta uno dei comparti fotografici più avanzati in assoluto, ma esso è composto composto da un notevole sensore principale da 108 Megapixel con OIS: quelli sottotono sono i sensori secondari, una semplice configurazione da 13 + 5 MP per macro e grandangolo, senza zoom ottico.

La fotocamera comunque scatta foto con una definizione strabiliante, un bilanciamento del bianco perfetto, una stabilizzazione avanzata, e supporta anche la registrazione video in 8K. Vanta un display all’avanguardia AMOLED con HDR10+, un miliardo di colori e refresh rate a 90 Hz, che riproduce i colori fedelmente e assicura un’esperienza visiva fluida. Ha perfino una capiente batteria da 4600 mAh che dura una giornata anche a uso intensivo e supporta tecnologie di ricarica tra le più rapide.

La ricarica cablata arriva a ben 55W, mentre quella wireless arriva a 50W con ben poche rivali. C’è perfino la ricarica wireless inversa. Il design è molto curato, con una scocca in vetro, un profilo in metallo e uno schermo curvo. Presenti perfino degli speaker stereo dall’audio impeccabile.

  • Connettività 4G: sì (anche 5G)
  • Slot micro SD: no
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: prestazioni, display e ricarica wireless

Scopri la migliore offerta Amazon cliccando il seguente collegamento:

OnePlus 9 Pro

oneplus 9 pro

OnePlus 9 Pro non è un flagship killer ma vi si avvicina perchè monta un hardware top di gamma a un prezzo non eccessivo. Il suo processore Qualcomm Snapdragon 888 è infatti presente a bordo di molti dei top di gamma più potenti del 2020 ed è abbinato a una RAM fino a 12 GB e una memoria UFS 3.1.

Grazie a questo processore le prestazioni di connettività in 4G sono maggiori rispetto ai migliori smartphone di fascia media. E c’è anche il 5G, supportato in ogni spettro di frequenza. La connettività sia 4G che 5G si estende a entrambi gli slot, ma purtroppo non è presente la memoria espandibile. In compenso abbiamo uno dei display più impressionanti del 2021, che può mostrare un miliardo di colori, ha una risoluzione Quad HD+ e anche un refresh rate a 120 Hz.

Ha perfino la tecnologia LTPO per un refresh rate adattivo che riduce i consumi. Stupendo anche il software e ottima la batteria da 4500 mAh che arriva a due giorni con uso medio e si può ricaricare anche in modalità wireless con potenza di ben 50W. Ha un design molto premium sia nei materiali che nel look e impermeabile, oltre ad essere un eccellente camera phone con quadrupla fotocamera Hasselblad inclusiva di sensore da 48 Megapixel con OIS, lente grandangolare da 50 MP, teleobiettivo con zoom ottico 3,3x da 8 MP e sensore monocromatico da 2 MP.

  • Connettività 4G: sì + 5G
  • Slot micro SD: no
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: top di gamma eccellente in tutti gli aspetti

OPPO Find X3 Pro

oppo find x3 pro

La ricezione degli smartphone OPPO è sempre stata eccellente e Find X3 Pro non è da meno. Questo device è in grado di trasmettere un segnale eccelso che può coprire un alto numero di luoghi in condizioni avverse ed ha uno slot dual SIM con doppia connettività 5G che copre entrambi gli slot.

Grazie al modem abbinato al processore Snapdragon 888, non potete proprio aspettarvi prestazioni migliori in termini di connettività. Si tratta inoltre del primo smartphone in Europa che si è connesso ad una rete 5G standalone, senza l’appoggio del 5G.

Altro pregio dello Snapdragon 888 sono le sue prestazioni stratosferiche, specialmente in abbinamento con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria UFS 3.1 come in questo caso.

OPPO Find X3 Pro si distingue dalla massa anche per uno dei migliori schermi in assoluto: è un AMOLED LTPO da 6,7 pollici con un miliardo di colori, vera profondità colore a 10 bit, certificazione HDR10+ e risoluzione Quad HD+. E’ praticamente il top in ogni parametro visivo e ha anche un audio eccellente grazie a degli altoparlanti stereo.

La quadrupla fotocamera con doppio sensore da 50 MP, teleobiettivo da 13 MP e sensore microscopio da 3 MP è poi una delle più strabilianti per qualità fotografica. A bordo troviamo infine una batteria da 4500 mAh che supera sempre la giornata, con ricarica rapida a 65W e wireless a 30W, nonchè l’impermeabilità (IP68).

  • Connettività 4G: sì (entrambi gli slot) + 5G
  • Slot microSD: no
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM, dual standby
  • Punti forti: fotocamera, prestazioni, design e display

Scopri la migliore offerta Amazon cliccando sul seguente collegamento:

Samsung Galaxy S21 Ultra

samsung galaxy s21 ultra

Il Galaxy S21 Ultra è uno smartphone dual SIM top di gamma senza nessun tipo di compromesso, che fornisce il top della potenza, innova tantissimo e raggiunge l’eccellenza in ogni ambito. Oltre ad essere tra i migliori smartphone dual SIM offre una terza possibilità per la linea mobile: la eSIM (non in tutte le varianti).

Vi rimandiamo ai paragrafi sotto per scoprire nel dettaglio cosa sono le eSIM o schede SIM elettroniche. Per di più il Galaxy S20 Ultra offre anche la connettività 5G, e che 5G. Il suo modem con supporto alle reti di quinta generazione integrato è uno dei più veloci in assoluto ed ha anche il supporto alle onde millimetriche oltre alle frequenze sotto i 6 GHz.

Samsung Galaxy S21 Ultra è uno dei migliori smartphone al mondo, difficile da battere in ogni contesto. Ha una fotocamera quadrupla di livello professionale formata da un sensore principale da 108 Megapixel, uno periscopico da 10 Megapixel con zoom ottico fino a 10x, uno grandangolare ed un teleobiettivo con zoom ottico 3x.

Ha anche una fotocamera frontale ineccepibile da 40 Megapixel, può registrare video in 8K, e molto di più. Supporta il WiFi 6 ed ha uno degli schermi migliori in assoluto. Stiamo parlando di un display AMOLED da ben 6,9 pollici con frequenza di aggiornamento fino a 120 Hz, definizione al top grazie al Quad HD+, supporto alla S Pen e conformità allo standard HDR10+ per la massima resa dell’immagine.

Ha infine una batteria mastodontica da 5000 mAh (con ricarica rapida a 25W, wireless e wireless inversa), altoparlanti stereo AKG e impermeabilità. Non gli manca praticamente nulla.

  • Connettività 4G: sì (entrambi gli slot) + 5G
  • Slot micro SD: ibrido (usa il secondo slot SIM)
  • Banda 20 (800 MHz): sì
  • Formato scheda: nano-SIM + nano-SIM + eSIM, dual standby
  • Punti forti: display, fotocamera, batteria, design e prestazioni

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Cos’è uno smartphone dual SIM e come funziona

dual sim

Il significato della parola dualSIM lo suggerisce già il nome: come già accennato, un cellulare si definisce tale quando permette di usare 2 numeri di telefono. Un terminale del genere è dotato di un carrello con doppio slot per scheda SIM e di 2 IMEI: basta inserire due SIM Card nel telefono e questi le riconoscerà immediatamente dopo essere stato acceso.

Quando le 2 schede sono inserite, potete fare e ricevere chiamate e/o SMS con entrambi i numeri di telefono. Lo stesso vale con la navigazione ad internet. Il sistema operativo Android offre una gestione molto completa dello slot dual SIM: si può scegliere al momento quale scheda usare e quale impostare come predefinita per le telefonate, i messaggi e internet.

Gli si può assegnare anche un colore diverso e suonerie diverse per distinguere le linee telefoniche in modo semplice l’una dall’altra. Quindi non c’è nessun problema e nessuna scomodità nel gestire 2 schede in contemporanea.

Come scegliere un dispositivo con doppia scheda SIM

single sim e dual sim

L’utilizzo e la gestione di 2 schede contemporaneamente non è uguale su ogni smartphone: su alcuni è più versatile, su altri meno. Esempio pratico: un dispositivo può essere dual SIM ma può non supportare la stessa velocità di connessione per entrambi gli slot, quindi ci sarà una scheda SIM che andrà più lenta.

Perciò bisogna saper scegliere lo smartphone dual SIM in base a ciò che si vuole di preciso, perchè su molti esemplari ci sono delle limitazioni che potrebbero risultare scomode e indurre a non utilizzare più la seconda scheda.

Tipi di slot: dual standby (DSDS) e full active (DSFA)

E’ possibile categorizzare gli smartphone dual SIM in 2 tipologie: Dual Standby identificata con la sigla DSDS e Full Active che invece viene identificata in modo rapido tramite la sigla DSFA. Per ragioni di risparmio energetico, lo slot dual standby disattiva la SIM secondaria mentre siamo durante una telefonata con l’altra scheda, perciò l’utente risulta irraggiungibile sull’altra SIM mentre sta parlando al telefono.

Inoltre, una delle schede viene per breve tempo messa in standby durante il download di dati da parte dell’altra scheda. Si tratta spesso di switch rapidi, ma in quegli istanti l’altra scheda può risultare non raggiungibile. La tipologia Full Active invece fa funzionare tutte e 2 le schede nello slot dual SIM simultaneamente, senza interruzioni. Se quindi state parlando al telefono con la scheda A, riceverete comunque la chiamata sulla B. Questa tipologia però consuma molto di più la batteria.

Purtroppo, gli smartphone dual SIM Full Active non esistono praticamente più in commercio, in quanto negli ultimi anni la tecnologia dual standby si è affermata di più “monopolizzando” il mercato. Se sentite invece parlare di switch a caldo, anche chiamato hot switch, è l’abilità di uno smartphone di cambiare istantaneamente la SIM utilizzata per navigare in internet dalle impostazioni, senza spegnere il telefono.

Tipi di schede e supporto al 4G

dual sim

Se state per acquistare uno smartphone dual SIM è bene sapere che le schede possono essere di diversi formati. C’è la micro SIM, la nano SIM e quella in formato standard. Gli attuali smartphone con slot per doppia SIM supportano quasi sempre la nano-SIM e non gli altri formati.

Per cui se avete una scheda più grande della nano avrete bisogno di farvela cambiare dal vostro gestore telefonico oppure di tagliarla per farla diventare più piccola. Se dovete acquistare una nuova scheda invece non avrete problemi perchè vengono fornite in tutti i formati tramite appositi adattatori inclusi in confezione.

formati sim

Un altra cosa di cui dovreste preoccuparvi è il supporto alla connettività 4G LTE. Se è vero che ci sono smartphone dual SIM, non è però vero che tutti supportano il 4G su entrambi gli slot. Alcuni lo supportano esclusivamente sullo slot primario, mentre il secondario viene lasciato con il solo supporto al 3G che è molto più lento. Questo potrebbe essere un limite nel caso vogliate usare la connessione dati con entrambe le schede.

Dual SIM + micro SD

dual sim

C’è un altro dettaglio molto importante che spesso viene erroneamente trascurato quando si acquista uno smartphone dual SIM: lo slot micro SD. La maggior parte degli smartphone in commercio con doppia SIM supportata, utilizzano uno slot ibrido. Questo vuol dire che uno dei 2 slot per le SIM Card è condiviso con quello per la micro SD.

Quindi, è possibile utilizzare una SIM + micro SD oppure 2 schede SIM senza micro SD. Non si possono invece inserire le 2 schede e la micro SD in contemporanea sugli slot ibridi. Se volete usare la doppia scheda telefonica in abbinamento con una scheda di memoria esterna, allora dovete scegliere uno smartphone con slot micro SD dedicato.

In sostanza deve avere 3 slot in totale, di cui uno dual SIM e uno per la memoria espandibile. Fate attenzione alle schede tecniche o alle informazioni che abbiamo inserito alla fine dei paragrafi nella selezione sopra (riguardante i migliori smartphone dual SIM) di questa guida, perchè solo un numero ristretto di modelli supporta lo slot dedicato.

Cos’è la eSIM

Ultimamente si sente sempre più parlare della eSIM che in futuro potrebbe rivelarsi un’alternativa in grado di soppiantare la tecnologia dual SIM, almeno per alcune tipologie di utenti. Ma cos’è e come funziona? Per chi non lo sapesse, si tratta di una scheda SIM virtuale.

I telefoni che supportano questa tecnologia, infatti, non hanno bisogno di uno slot per inserire una scheda fisica ma gli basta la scansione di un QR Code o l’inserimento di dati di un operatore telefonico in modo analogo per scaricare un profilo operatore. E’ come avere una vera scheda nel cellulare, con la differenza che non c’è nessuna scheda ma è virtuale.

Grazie alla eSIM è possibile avere più profili operatori nello stesso cellulare senza necessitare di più schede. Tuttavia non si possono usare contemporaneamente ma è necessario scegliere all’occorrenza quale utilizzare. Per questo motivo non è un vero e proprio rimpiazzo della doppia scheda. Quando arriverà questa tecnologia in Italia?

E’ già arrivata, ma è supportata solo da alcuni dispositivi: nello specifico dagli iPhone, dal Motorola Razr 2019, due smartwatch Samsung e poco altro. Inoltre, l’unico gestore telefonico che propone un’offerta con eSIM al momento è Wind, mentre Vodafone ha rimandato le sue offerte al 2020 e Tim ne proporrà presto. E’ una tecnologia ancora in fase embrionale, per cui almeno per adesso è meglio continuare a puntare sugli smartphone dual SIM.

Per maggiori informazioni sulle e-SIM, vi rimandiamo al nostro articolo dedicato: Cosa sono le eSIM, come funziona su iPhone e Android e operatori abilitati

Banda 20 a 800 MHz: questa sconosciuta

Pochi appassionati di tecnologia in questi ultimi anni non hanno mai sentito parlare di banda 20 e di smartphone cinesi che ne sono sprovvisti. Anche detta banda 800 MHz, è una banda di frequenza che viene usata dai gestori telefonici in Europa per la connettività LTE.

Che venga preferita o meno rispetto alle altre bande dipende dalla zona in cui ci troviamo e dal gestore telefonico che abbiamo (Vodafone, Tim, Wind, Tre…). Ma nel momento in cui il nostro operatore ha bisogno di usarla e non è presente nel nostro smartphone, potremmo non riuscire a navigare alla velocità del 4G LTE.

E’ una banda che copre lunghe distanze, riesce ad abilitare la banda larga in zone rurali e riesce ad agganciare molto bene il segnale anche in ambienti chiusi. Se volete uno smartphone dual SIM che sia sempre in grado di navigare in 4G (a patto che prenda il segnale ovviamente), allora il vostro dispositivo deve avere la banda 20.

Se non ce l’ha, è comunque possibile navigare in internet. Specifichiamo che il problema della banda 800 non riguarda gli smartphone venduti sul mercato italiano che ne sono dotati praticamente sempre, ma molti modelli importati dall’estero, specie dalla Cina.

Altro

Avvalendoci della nostra conoscenza del mercato della telefonia mobile e di anni di esperienza, abbiamo redatto anche altre guide all’acquisto oltre a questa dei migliori smartphone daul SIM per poter aiutare nella scelta utenti con ogni tipo di esigenza. Qui sotto trovate i collegamenti ad alcune delle più importanti.

MSpy

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti