Top 5 migliori modem 4G LTE portatili (e router WiFi) | Febbraio 2019

Quando ci troviamo nelle nostre case con la nostra linea fissa e con le offerte ADSL e fibra ottica, navigare in internet a gran velocità con PC, smartphone e qualsiasi altro dispositivo è sempre facile quanto bere un bicchier d’acqua. Basta la linea, il router WiFi collegato ad essa ed è fatta. L’enorme problema nasce quando ci si trova in mobilità, oppure quando non si ha una linea telefonica fissa.

Quando siamo fuori l’unico modo per navigare è utilizzare la scheda SIM con le offerte a GB o a tempo, tramite la connettività 4G LTE. In questo modo si può navigare facilmente da un telefono cellulare, ma cosa quando si ha bisogno di navigare con più dispositivi tutto si fa difficoltoso. E’ per questo che esiste un accessorio che è l’unico e il solo che può risolvere come si deve il problema della navigazione in mobilità: il modem WiFi portatile.

I modem 4G sono piccolissimi dispositivi, spesso delle dimensioni pressapoco come di uno smartphone (tanto che in passato venivano chiamate saponette), all’interno dei quali si può inserire una SIM Card Vodafone, Tim, Wind, 3 Italia oppure di operatori virtuali. Oltre a essere modem 4G portatili sono anche dei router WiFi, quindi una volta inserite le schede ci si può collegare con smartphone Android, iPhone, tablet computer o qualunque altro dispositivo che possa navigare via wireless, e usare il web.

Ormai in termini di velocità le connettività da 3G a LTE Plus hanno poco da invidiare alle linee fisse, e con questi dispositivi, proprio come i router che si trovano nelle case, ci si può connettere da tanti terminali contemporaneamente. Proprio per questo tra l’altro hanno quasi rimpiazzato perfino le chiavette. Nel caso comunque vi servisse una key per collegare un solo dispositivo alla vostra SIM con connessione dati, vi consigliamo la nostra guida della migliore chiavetta internet key 4G per navigare da PC e notebook.

Continuando il discorso, il fatto di poter connettere più device non è l’unico motivo per cui sono più efficienti degli hotspot Wi-Fi impostati su smartphone: come gli intenditori sanno, avere un hotspot attivo sul proprio telefonino consuma molta batteria. Questi dispositivi hanno invece una batteria integrata che non consumerà quella del telefono per tenere attiva la connessione.

In più vantano anche un segnale wireless molto più potente (a volte anche con possibilità di collegare antenne esterne) oltre a maggiori prestazioni nella navigazione. Di seguito c’è la top 5 migliori modem 4G LTE portatili (e router WiFi). Nel caso il vostro computer sia sprovvisto di connettività wireless, oppure volesse semplicemente potenziarla, la nostra guida sulle migliori chiavette WiFi e adattatori PC per connettersi ad internet vi aiuterebbe.

Sommario

Come funziona un router WiFi portatile precisamente?

Differenza fra 4G e 3G

Come trovare il miglior modem 4G portatile?

E se volete una connessione a internet davvero efficiente anche con il modem fisso 4G o WiFi che sia, non dimenticate le nostre altre guide all’acquisto riguardanti prodotti per collegarsi al web. Alcune le trovate di seguito (per le altre c’è invece la barra di ricerca in alto a destra):

Migliori modem 4G portatili sotto i 100 euro

5) Alcatel Link Zone

modem 4g

Questo è un modem 4G portatile che vi farà risparmiare davvero parecchio rispetto agli altri modelli, perchè si può trovare al prezzo più conveniente, comparabile a quello degli esemplari con il solo 3G, ma nonostante ciò è LTE anche lui. Dovrete rinunciare ad un vero e proprio schermo, ma ci sono comunque degli indicatori LED che mostrano perfettamente il segnale della connessione, quello del WiFi, se ci sono messaggi in arrivo e a che livello è la carica della batteria.

Quindi le informazioni principali le avrete ugualmente anche senza un vero schermo a colori. In più, con delle dimensioni di 8,7 x 5,9 x 1,2 cm avrete anche un dispositivo compattissimo, che entra tranquillamente anche in tasca e si può trasportare facilmente in qualsiasi luogo senza ingombrare, magari assieme al cellulare. Tra smartphone, PC e altro, consente il collegamento di un massimo di 15 dispositivi nello stesso tempo, che possono navigare all’unisono con l’offerta della scheda SIM.

La connessione di così tanti dispositivi è resa possibile grazie a un processore Qualcomm MDM9207 integrato e a 1 GB di RAM. C’è anche un tasto WPS ed una memoria interna da 2 GB che può essere usata per salvare file di qualsiasi tipo. In termini di velocità si possono raggiungere 150 Mbps in download e 50 Mbps in upload, ovviamente fin dove arriverete dipende anche dalla qualità della connessione offerta dal vostro gestore telefonico.

La batteria integrata è ricaricabile e ha una capacità di 1800 mAh: potete farci 7 ore di utilizzo continuo oppure 35 ore di uso in standby. L’autonomia nell’utilizzo continuo è senza dubbio stupefacente se consideriamo la fascia di prezzo.

Ecco il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

4) RAVPower FileHub (solo router WiFi)

modem 4g ravpower

Noterete riguardo questo esemplare che il prezzo è molto più basso rispetto agli altri modem 4G. Ma fate attenzione: questo infatti non è un modem 4G tradizionale, ma funge solamente da router WiFi portatile. Ciò vuol dire che non è in grado autonomamente di fornire una connessione a internet e non ha uno slot per scheda SIM, ma riesce a condividere la connessione di un altro modem fisso. Va collegato quindi a una rete WiFi già esistente e connessa, e dopo aver fatto ciò funge da ripetitore WiFi o range extender per portare la connessione anche a distanze elevate dall’apparecchio.

Se da un lato è vero che non ha la funzione modem 4G, da un altro bisogna dire che a differenza dei veri modem portatili ne ha tante altre. Prima di tutto funge anche da power bank con una capacità da 6000 mAh, e può ricaricare i dispositivi tramite cavo USB. Ha una porta Ethernet, quindi vi si può connettere anche usando un cavo LAN. Funge inoltre come hub per condividere file nella rete WiFi e supporta il collegamento di hard disk, chiavette USB e micro SD fino a 256 GB i cui file vengono condivisi in rete con tutti i dispositivi connessi.

Riesce quindi a fungere come una sorta di mini NAS, oltre che come un hotspot. E’ molto piccolo, più compatto anche di uno smartphone, è abbastanza leggero e supporta anche la funzionalità DLNA, quindi effettua anche lo streaming dei file. Questo piccolo hub costa davvero poco in relazione alle potenzialità che offre: la differenza di prezzo non è moltissima rispetto a una normale batteria esterna.

3) D-Link DWR-932

modem 4g d-link

Veterana nel settore dei modem e router, D-Link ha deciso di proporre un modem 4G portatile ad un prezzo bomba, pur essendo tra i marchi più noti del settore. Questo modello economico non riesce a spingere al massimo le reti LTE più efficienti fermandosi a una velocità di 150 Mbps in download e 50 Mbps in upload, ma riesce comunque a sfruttare il 4G garantendo una connessione stabile e abbastanza veloce da restare tantissimo al di sopra rispetto all’HSPA e al 3G.

Non riuscirete a trarre il massimo dalla rete Vodafone, ma per i MVNO e altri gestori telefonici il cui 4G non arriva alle velocità più alte è più che sufficiente. Non dispone di uno schermo, ma ha tutti gli indicatori LED necessari per mostrare le principali statistiche della connessione e la presenza o meno di SMS. Il router WiFi è molto incentrato sulla sicurezza grazie a un firewall integrato e alla possibilità di impostare una password in formato WPA/WPA2.

Ha la funzionalità WPS per connettersi con la pressione di un singolo tasto ai dispositivi e vanta una batteria da oltre 2000 mAh che portano l’autonomia fino ad un massimo di 5 ore di connessione continua. Funziona con qualsiasi dispositivo senza il bisogno di utilizzare software, basta connettersi tramite wireless.

2) Huawei E5577C

modem 4g

Prima ancora di produrre smartphone, Huawei era famosa in Italia soprattutto per i suoi accessori internet, quindi è una casa produttrice veterana di questo settore. E’ per questo che merita il quarto posto questo modem 4G portatile di Huawei, anche questo con un prezzo convenientissimo e altamente competitivo con la concorrenza.

Pur rimanendo compatto come uno smartphone, ospita uno schermo da 1,45 pollici in bianco e nero che può visualizzare le informazioni sulla connessione, sulla carica della batteria, sul segnale e anche i messaggi in arrivo, in modo molto chiaro e intuitivo. Ma i più grandi vantaggi stanno di sicuro nella connettività WiFi.

Prima di tutto, nonostante il suo prezzo abbordabile, a questo router si possono collegare ben 2 antenne esterne per potenziare il segnale wireless e farlo arrivare anche ad alte distanze. Tra l’altro con la sua potenza può funzionare non solo da modem 4G, ma anche da ripetitore WiFi. Non è finita qui, perchè il Wi-Fi di questo router è anche dual band: oltre alla classica banda 2.4 GHz c si può collegare anche alla banda 5 GHz, che offre prestazioni maggiori in termini di velocità e stabilità, con molte meno interferenze, sebbene il raggio di azione si riduca.

Questo dispositivo Huawei include un modem 4G LTE Cat. 4 che consente una velocità di navigazione fino a 150 Mbps in download e 50 Mbps in upload; può essere usato anche come server virtuale e supporta le funzionalità DMZ e NAT. Inoltre, vi si può inserire dentro una scheda micro SD con capacità fino a 32 GB per usarlo come una chiavetta USB per salvare dati. La batteria da 1500 mAh basta per 6 ore di connessione continua, mentre se lo mettete in standby con WiFi disattivato riuscirà a durare la bellezza di 300 ore.

Ecco il link all’acquisto tramite Amazon:

1) TP-Link M7350

modem 4g

TP-Link è una delle marche più gettonate e affidabili nel campo dei router: merita il podio questo suo modello dal rapporto qualità prezzo fenomenale e dalle alte prestazioni. Se scegliete di acquistare questo modem 4G avrete un piccolo device dotato di display LCD a colori, il quale riesce a mostrare segnale, messaggi ricevuti, stato della batteria e quanti MB o GB della vostra offerta mobile avete consumato in un determinato periodo di tempo. Dallo schermo si può fare anche altro, come impostare la password, modificare il tipo di rete e così via.

Si tratta anche di un dispositivo smart che può essere collegato ad una app per smartphone, grazie alla quale si possono vedere le statistiche in modo ancora più dettagliato come se la scheda SIM fosse nel telefono stesso. La connessione WiFi di questo modem 4G è eccezionale grazie alla tecnologia dual band che rende disponibile anche la banda 5 GHz per la connessione, che è più potente nelle performance se il vostro dispositivo è supportato e ha meno interferenze. Con il segnale wireless si possono connettere fino a ben 10 dispositivi in contemporanea, che possono navigare tutti insieme.

Oltre allo slot per la SIM Card ce n’è anche uno per la micro SD, il quale permette di avere una memoria flash fino a 32 GB per memorizzare file di qualunque genere. La connessione 4G LTE garantisce velocità massime di 150 Mbps in download e 50 Mbps in upload come i 2 modelli precedenti. La batteria è a lunghissima durata, e grazie ai suoi 2000 mAh può arrivare fino a ben 10 ore di condivisione della connessione in 4G.

Ecco il link all’acquisto tramite Amazon:

Modem 4G portatili migliori (top di gamma)

5)Huawei E5885Ls-93a

modem 4g huawei

Huawei è uno dei brand che hanno rilasciato il maggior numero di modelli di modem 4G portatile, con un’ampia gamma che va da modelli economici ai top di gamma. Questo è di fascia alta, uno dei suoi pezzi migliori, e spinge specialmente sulla velocità della connessione e sulla connettività in generale. Supporta infatti le reti 4G LTE con un chip Cat. 6 e raggiunge una velocità massima di ben 300 Mbps.

Praticamente il doppio rispetto ai modelli economici, ma il prezzo non è levitato in maniera eccessiva rispetto a questi ultimi. In più supporta il WiFi dual band e può quindi contare anche sulla banda di frequenza a 5 GHz che ha il compito di fornire performance maggiori e meno interferenze.

A questo modem 4G portatile si possono connettere fino a 32 dispositivi in contemporanea sfruttando le 2 bande. Il router WiFi ha anche un mini display che può visualizzare notifiche e informazioni sulla velocità di connessione. Vanta inoltre una batteria instancabile da 6400 mAh che ha un’autonomia fino a ben 25 ore.

Bellissimo anche il suo design, elegante e con un laccio per renderlo trasportabile più facilmente. Il retro ospita una porta USB con ricarica rapida a 2A per usarlo come power bank ed anche una porta Ethernet per connettere i PC attraverso il cavo senza nemmeno usare il WiFi, beneficiando di una stabilità e una velocità maggiore unite a consumi minori. C’è infine uno slot per micro SD per condividere file con ogni dispositivo connesso.

3) GlocalMe G3 (con connessione dati internazionale senza scheda SIM)

modem 4g

Viaggiate spesso all’estero e volete essere sempre connessi? Allora non perdetevi questi paragrafi. Questo è un tipo di modem 4G portatile un po’ atipico e assolve a una funzione molto importante che non solo i router WiFi, ma nemmeno gli smartphone supportano. GlocalMe G3 non si basa solo sullo slot per scheda SIM, quindi non è necessaria la SIM Card Vodafone, Tim, Wind/Tre o Iliad, e nemmeno quelle degli operatori virtuali, per navigare. Supporta già da sè la connessione dati 4G LTE senza SIM, ed è collegato ad un operatore telefonico le cui offerte sono valide su scala internazionale in più di 100 paesi.

Basta sottoscrivere un piano dati in abbonamento con questo gestore e sarà possibile navigare gratis in Paesi di tutto il mondo con la stessa offerta. 1 GB di connessione dati è già incluso gratuitamente. Si tratta quindi di un modem 4G portatile utilissimo per chi viaggia spesso all’estero ed ha bisogno di una connessione gratuita anche in altre nazioni. Una soluzione che non viene offerta da nessun operatore italiano, dato che le offerte dati sono valide solamente sul territorio italiano mentre all’estero le condizioni cambiano praticamente sempre.

In parole povere, con questo modem 4G portatile potete navigare allo stesso prezzo sia in Italia che all’estero, senza cambiare scheda SIM. La velocità offerta va fino a 150 Mbps in download e 50 Mbps in upload. In aggiunta c’è anche uno slot dual SIM, perciò si può usare anche come modem 4G portatile tradizionale. Ha uno schermo molto grande e comodo per cambiare le opzioni e connetterlo, ed ha una batteria molto grande da 5350 mAh che dura fino a 15 ore di navigazione. Può essere usato anche come power bank.

3) TP-Link M7650

modem 4g tp-link

Il 5G non è ancora sul mercato, ma questo modem 4G portatile ve lo farà invidiare. E’ il top di gamma della celebre azienda TP-Link e grazie all’immensamente potente chip Cat. 11 raggiunge una velocità massima in download di 600 Mbps arrivando a 50 Mbps in upload. Ci sono pochissime case produttrici che sono state in grado di realizzare un modem 4G portatile così veloce. Il dispositivo sfrutta anche la tecnologia WiFi dual band per maggiori prestazioni e una stabilità maggiore della sessione.

Vi si possono connettere simultaneamente fino a 32 dispositivi di ogni tipo. E’ perfetto per chi vuole guardare Netflix o altri servizi di streaming in alta definizione senza alcun rallentamento, ed è ottimo anche per giocare. Nonostante la sua potenza ha una batteria molto duratura, con una singola carica riesce infatti ad arrivare fino a 15 ore di connessione.

Ha un display a colori che visualizza sia lo stato della rete che la velocità della connessione in tempo reale. I dati sul traffico si possono controllare anche con un’app dedicata per smartphone. Insieme alla scheda SIM si può inserire anche una micro SD per condividere file all’interno della rete Wi-Fi. Il prezzo è anche conveniente rispetto ai concorrenti che hanno lo stesso livello di prestazioni, e questo è l’elemento che porta tanti utenti a preferirlo.

2) Netgear AC790/AC810-100EUS

modem 4g

Netgear occupa la seconda posizione della classifica con 2 varianti del suo modello più potente per quanto riguarda i migliori modem 4G portatili con hotspot WiFi, perchè ha realizzato i modelli top di gamma più performanti in assoluto. La prima variante è AC790-100EUS, mentre la seconda si chiama AC810-100EUS: ma partiamo dalla prima. Le prestazioni del WiFi e dell’LTE con questo esemplare sono praticamente raddoppiate rispetto ai modem 4G portatili precedenti.

La velocità massima che si può raggiungere ammonta a ben 300 Mbps, ed è supportata anche la tecnologia MIMO per la massima efficienza del segnale wireless, non presente negli altri dispositivi precedenti. In più si possono collegare 2 antenne esterne per potenziare ancora di più il segnale rendendolo alla stregua di un vero router WiFi domestico. Non manca nemmeno il dual band, con la banda 5G più veloce e con segnale molto più stabile grazie alle poche interferenze.

Un’altra grande soddisfazione la da lo schermo a colori di questo modem 4G portatile, il più grande che si può trovare su un device simile con una diagonale di ben 2,4 pollici. Ciò consente di visualizzare in modo perfetto tutte le informazioni sulla connessione, dal segnale al numero di GB consumati, passando per i messaggi, per tutte le informazioni della rete e per le impostazioni. E’ anche un display touch screen, quindi facilissimo da usare. A questo hotspot si possono connettere senza fili fino ad un massimo di 15 dispositivi che possono navigare nello stesso tempo, praticamente il numero massimo mai supportato.

C’è anche un’app per Android iOS per controllare e visualizzare dati ancora più dettagliati a proposito del modem 4G portatile, con tanto di possibilità di regolare tutte le impostazioni come se fosse il nostro smartphone l’hotspot. Si possono addirittura vedere tutti i singoli dispositivi connessi. Autonomia spettacolare la fornisce la batteria: fino a 11 ore di connessione abilitata. Può addirittura fungere come power bank ricaricando smartphone o tablet.

modem 4g

Ed ecco infine AC890-100EUS: il modem 4G portatile alla massima potenza, sul podio dei migliori come prestazioni e come usabilità allo stesso tempo. Questo Netgear ha prima di tutto una velocità tra le più alte in assoluto che si possano ottenere: si arriva fino a ben 600 Mbps con la connessione ad internet da ogni dispositivo. Riuscirete quindi a sfruttare a pieno la vostra scheda SIM in 4G LTE con una connessione estremamente veloce.

Vanta poi una stabilità del segnale immensa, grazie a una connessione WiFi che supporta un potente standard dual band. La banda 5G è ineccepibile, con una velocità fulminea. Si possono collegare anche 2 antenne esterne (con tanto di tecnologia MIMO per aumentare all’inverosimile le prestazioni) per aumentare di tantissimo la portata e usarlo a tanti metri di distanza. Compatto e leggero, questo modello vanta anche un display touch screen da 2,4 pollici proprio come quello che avete visto al secondo posto.

E’ uno schermo dal quale si possono regolare tutte le impostazioni, come cambiare il tipo di rete, la password, vedere i consumi, controllare i messaggi, il segnale, i dispositivi connessi, la carica della batteria e tantissimo altro. E se non vi bastasse c’è anche un’app per smarpthone Android e iPhone a cui si può collegare il modem 4G portatile al fine di mostrare le informazioni e di calibrare tutte le varie impostazioni disponibili. E’ tutto molto sofisticato e avrete la massima libertà di personalizzazione con il top della comodità.

Si possono connettere fino a 15 dispositivi tutti insieme a questo router portatile. La batteria ha la durata massima mai vista su un modem 4G simile: riesce a fornire fino a 11 ore di connessione e grazie alla tecnologia JumpBoost può essere usata per ricaricare altri dispositivi come lo smartphone o il tablet. Nel caso questo modello non dovesse convincervi, vi segnaliamo anche l’esistenza di TP-Link MT7560 che può raggiungere la stessa velocità, ma che non abbiamo preferito a questo a causa del resto delle caratteristiche.

Vi lasciamo il link per acquistarlo direttamente da Amazon:

1) Netgear Nighthawk M1

modem 4g netgear

Finchè non arriveranno le reti 5G (i primi dispositivi a supportarle dovrebbero debuttare verso il secondo trimestre del 2019), la tecnologia 4G+ rimane la più veloce quando si parla di connessione dati. E questo modem 4G Netgear non solo la supporta, nelle sue 2 varianti più potenti la supporta, ma raggiunge anche la velocità più alta dell’intero mercato. Questo router portatile è l’unico in questa classifica che riesce ad abbattere finalmente il muro del Gigabit, con una velocità massima che è quindi equivalente a oltre un migliaio di Mbps.

Inserire la SIM Card all’interno di questo modem 4G è come metterla all’interno dei migliori smartphone di ultima generazione. Per la sua altissima velocità questo router si dimostra la perfezione anche nell’ambito del gaming. Ma non finiscono qui le chicche: è anche l’unico di questa guida all’acquisto ad avere una porta Ethernet: ci potete connettere il vostro PC tramite il cavo LAN e senza usare la connessione wireless (così come altri dispositivi che supportano questa interfaccia).

La presenza di una porta USB sblocca un’altra interessante funzionalità: la possibilità di condividere file attraverso chiavette USB e hard disk esterni. C’è perfino una porta USB Type-C e 2 connettori per antenna TS-9. E’ anche possibile collegare questa stazione portatile alle telecamere di videosorveglianza Arlo per tenere in sicurezza i luoghi anche senza un router fisso. A questo modem 4G si possono collegare fino a 20 terminali in contemporanea. Tutte le tecnologie più all’avanguardia nella gestione della connessione sono presenti.

Tra queste è incluso il dual band a 2.4 e 5 GHz e la funzione Data Offload che permette al router di collegarsi e abilitare automaticamente la linea su una rete casalinga per risparmiare dati. La batteria dura può durare 15 ore di connessione e anche sul lato autonomia siamo nell’eccellenza. Trattandosi del miglior modem 4G portatile non poteva non avere un display a colori con le informazioni sull’utilizzo dati, il segnale ed altro.

Vi lasciamo il link per l’acquisto direttamente da Amazon:

Come funziona un router WiFi portatile precisamente?

modem 4g

Capire come funziona un modem 4G non è affatto difficile, perchè è una sorta di incrocio tra un cellulare e un modem che tutti coloro che hanno internet a casa usano. Per farlo partire, si inserisce la scheda SIM al suo interno (ovviamente con un’offerta internet attiva, altrimenti si consumerà il credito residuo) e lo si accende tramite l’apposito tasto. Fatto ciò, per la maggior parte dei modelli, bisogna prendere un PC, uno smartphone o dispositivi simili, e connettersi al router semplicemente attivando il Wi-Fi e selezionando la rete indicata.

Dal dispositivo si avrà modo quindi di configurare i parametri della connessione, come ad esempio la password della rete e il nome. Ovviamente le istruzioni per la configurazione varieranno leggermente a seconda del modello che acquistate ma è tutto abbastanza intuitivo e a portata dell’utente medio senza particolari conoscenze. Come il modem ADSL o fibra ottica, sarete quindi in grado di accedere a internet con più dispositivi e navigare, ma con i GB disponibili nella vostra promozione attiva sulla SIM Card.

Differenza fra 3G e 4G

modem 4g

Nonostante ormai gli smartphone vengano rilasciati sempre con il supporto alle reti LTE, può ancora capitare di trovare in giro, a prezzi più bassi, dei modem 3G. Ma che differenza c’è fra il 3G e il 4G? Beh, è abissale. In termini di velocità di download e di connessione, siamo su 2 pianeti diversi. Mentre il 3G, con lo standard HSPA, può raggiungere i 42 Mbps, il 4G può arrivare addirittura a 150 Mbps. Per rendere meglio l’idea possiamo dirvi che sono necessari pochi secondi per scaricare 100 MB in 4G, mentre con il 3G  siamo intorno al minuto se la connessione è in buone condizioni.

I modem 3G a volte potrebbero anche bastare, perchè ci sono zone in cui le reti LTE non hanno segnale, così come ci sono gestori telefonici che non supportano il 4G (ne sono un esempio gli operatori virtuali o MVNO). Vi sconsigliamo tuttavia l’acquisto di modelli 3G, perchè se in futuro verrà abilitata la copertura LTE nella vostra zona oppure cambierete operatore, vi troverete a non poter usare il 4G. Ciò non vuol dire però che il 3G abbia scarse prestazioni, anzi. Ovviamente, i modem 4G portatili supportano anche le reti 3G.

Come scegliere un modem 4G portatile?

Valutando tutte le sue caratteristiche tecniche proprio come si fa, ad esempio, con uno smartphone. In questa guida non ci limitiamo solamente a mostrarvi i migliori modem 4G portatili, ma cercheremo, nei paragrafi sotto, di farvi capire anche cosa esaminare per riuscire a scegliere il miglior router portatile. Le performance della connessione una volta inserita la scheda SIM sono ovviamente la priorità su tutto, ma sono importanti anche altri aspetti come ad esempio la durata della batteria. Qui sotto trovate tutte le informazioni necessarie per una scelta oculata.

Display e personalizzazione

I router portatili migliori possiedono un display a colori il quale si può rivelare molto utile, sebbene non indispensabile. Tramite lo schermo non si può navigare in internet, per fare ciò dovete sempre connetterci un cellulare, computer o quant’altro. Tuttavia sul display potrete visualizzare gli SMS oppure modificare le impostazioni. Sarà inoltre possibile vedere anche lo stato di carica della batteria e altre utili informazioni a seconda del modello che scegliete di acquistare.

Oltre allo schermo, questi dispositivi mettono a disposizione anche un pannello di controllo al quale si può accedere da smartphone e PC, tramite app o browser, per personalizzare a piacimento tutte le opzioni che desiderate modificare. Inserire una SIM nei modem 4G portatili quindi non vuol dire rinunciare alla versatilità di una connessione altamente personalizzabile.

Prestazioni di WiFi e LTE

Le prestazioni del WiFi e della connessione LTE in un modem 4G variano in base a diversi parametri che ne determinano le performance: di seguito i principali.

  • Categorie LTE: Nei modem 4G portatili la connettività LTE si può dividere in diverse categorie a seconda della velocità di connessione che riesce ad offrire. Da LTE Cat. 1 fino a Cat. 7 abbiamo velocità in download che vanno da 10 a 300 Mbps (precisamente 10, 50, 100, 150 per le prime 4, e 300 per le altre 3), e velocità in upload da 5 a 100 Mbps (5 per Cat. 1, 25 per Cat. 2, e poi 50, 50, 75, 50 e 100 da Cat. 3 fino a Cat. 7). Partendo da Cat. 9 fino a 14 abbiamo velocità in download di 450, 450, 600, 600, 400 e 400 Mbps, mentre le velocità di upload sono di 50, 100, 50, 100, 150 e 100 Mbps. Le categorie più potenti sono Cat. 7 e Cat. 15 che hanno rispettivamente 3000 e 4000 Mbps come velocità di download, e 1500 Mbps in upload. Da Cat. 6 in su si parla di 4G Plus.
  • Classi Wi-Fi: vi consigliamo modem 4G portatili che supportano la classe wireless AC per la connessione, in grado di raggiungere una velocità massima di 1,3 Gbps in connessione senza fili. Se costano troppo allora dovreste scegliere un device con lo standard wireless n che può arrivare fino a 450 Mbps.
  • WiFi dual band: vi suggeriamo inoltre di acquistare un router dual band, con disponibilità di banda 2.4G e 5G. La seconda è molto importante perchè fa sì che le performance siano migliori e con meno interferenze (al fine di collegare i dispositivi più prioritari che devono avere prestazioni superiori). Alcuni router WiFi portatili supportano anche il collegamento di antenne esterne per potenziare il segnale ulteriormente.
  • Bande di frequenza: i gestori telefonici si appoggiano a determinate bande per garantire la copertura internet. In Italia queste bande sono 800, 1800 e 2600 MHz per il 4G LTE, mentre per il 3G sono 2100 MHz e 900 MHz. Se il router che comprate non ha una di queste bande non potrete collegarvi con lo standard di connessione corrispondente.

Batteria

Un modem 4G per poter essere portatile deve per forza essere alimentato da una batteria. In ogni modello c’è una batteria ricaricabile al litio che può durare più o meno ore a seconda dell’esemplare che scegliete ed anche a seconda dell’utilizzo che ci fate. In ogni caso, durerà più della batteria di uno smartphone costantemente connesso in 4G, e allo stesso tempo vi darà modo di risparmiare la batteria del telefono o di altri terminali in cui avreste dovuto inserire la vostra scheda.

La navigazione in WiFi infatti consuma molto meno in termini energetici di quella con LTE. Nel caso di connessione di più dispositivi poi, avrete delle performance molto migliori rispetto ai classici hotspot WiFi che si possono impostare su smartphone (e che tra l’altro succhiano ancora di più la batteria). Solitamente il produttore indica l’autonomia della batteria per ogni modello di router WiFi portatile, e così abbiamo fatto noi con la classifica dei migliori esemplari che vi abbiamo mostrato in questa guida.

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it