Home » App & Gaming » PimEyes, preoccupa il sito che identifica chiunque a partire da una foto
pimeyes

PimEyes, preoccupa il sito che identifica chiunque a partire da una foto

di Michele Ingelido

Un Google per trovare le persone: si può descrivere così il servizio PimEyes. Un sito in grado di identificare le persone solo esaminando i dati biometrici contenuti in una singola fotografia. L’ormai famoso sito web sta sollevando importanti preoccupazioni dal punto di vista della privacy: l’identificazione della gente a partire da una singola foto è infatti così semplice da poter risultare pericolosa.

L’unico ostacolo che mitiga i rischi per la gente è il denaro: per utilizzare PimEyes sono necessari 35,99 euro al mese, i quali consentono fino a 25 identificazioni al giorno. Se invece si pagano 95 euro al mese è possibile avere a disposizione addirittura una task force di esperti che lavorano 4 ore al mese per trovare e cancellare le proprie fotografie sul web.

Il servizio è così potenzialmente pericoloso che ha attirato l’attenzione dell’Agenzia tedesca per la protezione dei dati e la libertà di informazione, in quanto potrebbe violare la privacy e la normativa GDPR. Il servizio, decisamente molto accurato nelle sue identificazioni ma che non attinge ai social network, si è difeso affermando che la ricerca non fa altro che attingere a siti pubblici per identificare le persone.

C’è da precisare che PimEyes non è l’unico servizio del genere esistente sul web ed un altro di questi è finito sotto la lente di ingrandimento della suddetta agenzia tedesca già lo scorso anno.

Via

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti