Home » Guide » Guide Android » Top 5 migliori console Android per videogiochi e gaming online (2020)
console android

Top 5 migliori console Android per videogiochi e gaming online (2020)

di Michele Ingelido

Android nasce come un sistema operativo per smartphone e tablet, ma in realtà ha potenzialità ben più grandi. Il robottino verde sta invadendo tutto il mondo della tecnologia e addirittura sta diventando quasi necessario anche nella vita di tutti i giorni con cose come la domotica. E’ stato trasferito sulle TV Box rendendo intelligenti anche le televisioni che sono diventate Smart TV. E’ stato installato sulle autoradio, sugli smartwatch grazie ad Android Wear, è arrivato sui PC, interagisce con gli smartband e tanti altri dispositivi.

In tutto ciò sono compresi anche i videogiochi. Dato che Android supporta dispositivi dai componenti hardware molto potenti (ma anche per altri motivi), è un sistema che si presta molto al gaming con i videogames, tanto che sono nate le console Android. Sul Play Store si possono trovare tantissimi giochi con grafica 3D avanzata perchè adesso i telefoni cellulari e gli altri dispositivi hanno processori, schede video e RAM potenti.

Videogiochi da giocare con controller, joystick, touch screen e quant’altro. Inoltre su Android grazie alle app si possono installare anche gli emulatori Android. Con questi tipi di applicazioni si può giocare ai giochi delle vecchie console come la PlayStation, la PSP, il GameBoy e le altre console Nintendo, e così via.

I device con il sistema operativo di casa Google per alcuni possono quindi risultare il modo migliore per avere intrattenimento infinito. Con le migliori console il gioco si può portare al massimo livello. E dalla loro uscita sia quelle economiche che quelle top di gamma, portatili o meno, si possono utilizzare anche come TV Box o Android TV.

Tra colossi come Nvidia e marchi emergenti, su Amazon e tanti altri negozi ce ne sono tantissime, ma quale sarà la miglior console sul mercato? Dopo avervi proposto la top 5 migliori TV Box Android e la top 5 migliori controller joystick per smartphone e tablet, vi presentiamo la top 5 migliori console Android per videogiochi e gaming online.

Indice

Migliori console Android portatili e ibride

Di console Android portatili se no trovano tantissime, di qualità o meno che siano. Noi vi vogliamo menzionare due prodotti che appartengono alla prima categoria, portandovi a conoscenza anche di apparecchi ibridi.

Asus ROG Phone II

asus rog phone 2

Iniziamo questa guida all’acquisto con un prodotto che a prima vista potrebbe sembrare tutt’altro che una console. Ed infatti è vero: l’Asus ROG Phone II è uno smartphone, ma progettato appositamente per il gaming. Ciò vuol dire che ha delle capacità hardware nettamente superiori a gran parte dei cellulari tradizionali che vediamo in giro oggi.

Più nello specifico, è dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 855+, almeno 8 GB di RAM, fino a 1 TB di memoria, schermo da 6.59 pollici a 1080 x 2340 pixel e con frequenza di aggiornamento a 120 Hz (ciò permette di avere una fluidità video di alta qualità, che contribuisce ad un’esperienza di gioco migliore), e una batteria da 6000 mAh che permette una longevità tra le più alte in assoluto, utile per sessioni di gioco più durature.

Molti aspetti di questo cellulare sono stati progettato per dare più comfort possibile in game, un altro esempio è il touch screen, che ha un sampling rate a 240 Hz, con un risultato che va a migliorare la reattività e di conseguenza l’interazione con i comandi di qualunque gioco. Altro pregio di questo gioiellino è la presenza di quattro microfoni disposti su tre lati del telefono, che permettono di avere una qualità decisamente più alta quando si gioca in multiplayer e si ha bisogno di urlare a squarciagola ai propri compagni di squadra.

Così come gli altoparlanti stereo, che vi restituiranno in alta qualità le risposte dei vostri compagni di gioco, o semplicemente la musica in background. Asus, inoltre ha pensato bene di produrre una serie di accessori aggiuntivi compatibili con questo telefono, e che possono essere molto utili per i gamers. Degli esempi sono il TwinView Dock, che non è altro che uno schermo extra, per estendere quello nativo e avere più spazio in gioco, oppure i controller ROG Kunai Holder (che ricordano i joy-con della Nintendo Switch), il Mobile Desktop Dock (per poter collegare il telefono ad un monitor più grande e godere meglio dell’attività ludica).

O ancora l’AeroActive Cooler, utile per evitare surriscaldamenti del dispositivo. Anche se nasce come smartphone da gaming, questo Asus ROG Phone II mantiene comunque tutte le caratteristiche di uno smartphone tradizionale, dimostrandosi essere un dispositivo davvero versatile. Non costa quattro soldi, ma il rapporto qualità prezzo è al top e ne vale veramente la pena.

GPD XD Plus

console android gpd xd plus

Di questo GPD XD Plus ne avevamo parlato anche nella nostra guida all’acquisto riguardante le migliori console portatili, ma ci ha convinto così tanto che abbiamo deciso di inserirlo anche nella top riguardante sole le console portatili Android. Per chi non avesse quindi letto quell’articolo, o per chi magari ha dimenticato le caratteristiche principali di questo aggeggio, vi rinfreschiamo la memoria.

La console GPD XD Plus è fisicamente molto simile ad un famoso prodotto di casa Nintendo. Lo avrete capito anche dall’immagine, ricorda tantissimo il Nintendo 3DS, a partire dalla forma, le dimensioni, i tasti e la loro disposizione. Insomma manca solo il secondo schermo.

E forse un pizzico di eleganza in più nei colori e nei materiali. Tuttavia, a livello software la console è molto diversa da quella dell’azienda giapponese. Questo soprattutto perchè qui troviamo preinstallato Android come sistema operativo, e questo dà la possibilità all’utente di poter scaricare una miriade di giochi, ma non solo, può godere di tutti i tipi di applicazioni android, compatibilità permettendo.

E quindi non si escludono app di Social come Facebook, oppure piattaforme di streaming come Netflix o lettori multimediali, per potersi così godere anche film e musica. A livello di caratteristiche tecniche troviamo un processore Rockchip RK3288 quad core, 32 GB di memoria espandibile fino a 128 GB, 2 GB di RAM, schermo touchscreen da 5” a 1280×720 pixel ed una batteria che arriva fino a più o meno 10 ore di durata, anche qui per garantire sessioni gioco lunghe.

Migliori console Android per TV

Per chi invece vuole godere di un’esperienza di gioco da divano, esistono console Android che nulla hanno a che fare con la portabilità, ma necessitano di una connessione principalmente a TV, per poter funzionare correttamente. Ecco a voi due modelli Nvidia che vi faranno venire l’acquolina in bocca.

Nvidia Shield TV

nvidia shield tv 2019

Nvidia Shield TV non è altro che un cilindro da collegare al proprio televisore come se fosse una TV box. Monta sistema operativo Android, ma a differenza di una normale TV box questa console ha capacità hardware ben maggiori e degne del marchio che dà il nome al prodotto. Infatti troviamo processore NVIDIA Tegra X1+ con GPU NVIDIA a 256 core e RAM da 2 GB.

La console ha preinstallate varie applicazioni, tra cui Google Play Store, Google Play Musica, Netflix, Youtube, ed anche NVIDIA GeForce Now, che contiene un sacco di titoli videoludici famosi, e che è possibile giocare in streaming e collegando un controller esterno come quello della PlayStation.

Il cilindro NVIDIA insomma si dimostra essere una bella console per quanto riguarda sia il video giocare a titoli esclusivi NVIDIA e sia giochi o tutt’altro tipo di applicazioni presenti sul celeberrimo Store di Google.

Nvidia Shield TV Pro

nvidia shield tv pro

Fratellone del precedente modello, Nvidia Shield TV Pro si distingue innanzitutto dalla sua struttura fisica, oltre che per le capacità più avanzate dell’hardware. Per questa versione è stato abbandonata la forma cilindrica per dare spazio ad una forma più da console da casa, ben più grande e che ricorda prodotti come quelli Sony.

A livello di prestazioni l’Nvidia Shield TV Pro si distingue dalla sua versione minore per avere 3 GB di RAM invece di 2, ma per il resto le differenze non sono così tante. Ricordiamo che entrambi i modelli sono dotati di un sistema di upscaling in 4K, facendo in modo che qualunque file multimediale in HD, ossia fino a 720p di risoluzione, potrà essere visualizzato su un supporto 4K. Ovviamente anche qui non mancano le applicazioni preinstallate e la possibilità di usare NVIDIA GeForce Now per accedere ad un vasto parco di titoli.

Qualsiasi TV Box con controller esterno

tv box

Ovviamente così come le console precedenti Nvidia possono essere usate per video giocare tramite controller, anche una qualsiasi TV Box può ovviare al problema. Purchè si sia dotati di un qualche tipo di controller esterno da collegare ad essa (un esempio sono i joystick wireless). “Ma allora mi compro una TV box, così ho minima spesa, massimo risultato!” Eh… Dipende.

Potrete certamente decidere di utilizzare una TV box per scaricare giochi dal Play Store o checchè sia e usufruirne da lì, ma vi ricordiamo che le prestazioni di quei dispositivi non sono tra le migliori, quindi se volete spingervi un po’ più in là vi ritroverete a fare i conti con rallentamenti e tante altre piccolezze, questo perchè ovviamente non sono prodotti progettati per il gaming.

Ma se non avete grosse pretese, potrebbe essere una soluzione alternativa allo spendere magari un budget che non vi potete permettere per acquistare console di un certo livello. Potete scoprire le migliori TV Box nelle nostre guide all’acquisto dedicate che trovate ai collegamenti seguenti.

Meglio una console Android o uno smartphone per il gaming?

Se da una parte sono interamente dedicate al gioco, da un’altra è anche vero che le console Android hanno lo stesso sistema operativo degli smartphone, e spesso i loro componenti sono anche di fascia più bassa rispetto ai telefoni cellulari acquistabili al momento, almeno partendo dalla fascia media. Allora qual è meglio per giocare ai videogiochi?

Beh, lo smartphone possiamo dire che ha uno svantaggio molto invalidante rispetto alle console Android: è dotato solo display touch screen e non ci sono tasti fisici con cui giocare. Purtroppo giocare ai videogames seriamente solo con il touch, in gran parte dei casi, è molto scomodo.

Le console Android invece offrono i tasti, proprio come la PlayStation, il PC o la Nintendo Switch, ed è tutto un altro pianeta. Quindi in generale le console portatili e fisse con il robottino verde sono molto meglio per giocare. Assicuratevi però che abbiano un hardware all’altezza, perchè in molti casi questo non accade.

E quando non accade, vuol dire che con le console Android non potete giocare ai videogiochi con la grafica 3D più avanzata, ma solo a quelli leggeri oppure a quelli offerti dagli emulatori per le vecchie console come GameBoy Advance e le prime PlayStation.

E i controller per smartphone?

I joystick per smartphone, per i quali vi abbiamo linkato anche la guida all’acquisto sopra, possono essere un’ottima alternativa per rendere gli smartphone alla pari delle console Android. Questo però non vuol dire che un joypad elimini tutti i problemi degli smartphone rispetto alle console.

Usare un gamepad è sicuramente più scomodo di avere una console Android, dato che quest’ultima offrirebbe dei tasti già disponibili, mentre un controller andrebbe collegato e bisognerebbe inserire lo smartphone nell’apposito supporto, qualora sia presente. Inoltre, i joystick funzionano spesso con la tecnologia Bluetooth senza fili, e questo aumenta il ritardo nell’input dei comandi, i quali rispondono in modo meno immediato rispetto a dei tasti che sono già parte di un dispositivo.

Ovviamente ci sono tanti joypad diversi, alcuni di qualità più alta e alcuni più scarsi, ma non è facile capire quale offre le migliori prestazioni senza averli provati di persona. Con una console Android invece si va più sul sicuro sotto questo punto di vista.

Console Android portatile o da TV: quale scegliere?

La console Android può essere di 2 categorie diverse: abbiamo le console portatili, ossia quelle tutto in uno che si possono trasportare ovunque, un po’ come Nintendo DS e la vecchia PSP. E poi ci sono le console in stile PS4 o Xbox che si collegano alla TV e vi si può quindi giocare solo in ambito casalingo. Quelle portatili sono senza dubbio meno potenti, quindi ci potrete mettere giochi meno pesanti perchè bisogna scendere a compromessi con le prestazioni.

Le console Android che si collegano al televisore invece sono di norma più potenti, e quindi si possono giocare titoli più impegnati, oltre ad avere maggiori prestazioni con tutti gli altri tipi di utilizzo. Quale scegliere dipende dalle vostre vicissitudini: volete giocare ovunque vi troviate e vi accontentate dei giochi non troppo pesanti? Allora acquistate una console Android portatile. Se invece puntate ai titoli migliori ma da giocare a casa sceglietene una “fissa”.

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti