Top 5 migliori smartband e fitness tracker per sportivi | Dicembre 2018

L’attività fisica, grazie alla tecnologia, oggi si può monitorare utilizzando dei dispositivi indossabili piccoli ed economici da mettere al polso come un orologio. Vengono generalmente chiamati fitness tracker e se ne possono trovare di 2 tipi principali: smartwatch o smartband, che possono essere con o senza display. I secondi sono i più diffusi per via della loro forma a “braccialetto” poco ingombrante, per i loro prezzi generalmente più bassi e per la loro batteria di solito più duratura, oltre a tanti altri fattori.

Dal monitoraggio di diversi sport (anche il nuoto quando il bracciale è impermeabile e lo supporta) al GPS, fino ad arrivare a monitorare la salute, questi orologi fitness hanno tantissime funzionalità per tenere sotto controllo i nostri allenamenti. E possono fornire tante statistiche sul nostro organismo e sulla nostra attività.

Ma a seconda del brand e del prezzo, possono differire tantissimo tra di loro. Questa è una guida che fa luce su tutti gli aspetti dei fitness tracker e che vi farà scoprire quali sono i migliori smartband e activity tracker dell’anno passando dai più costosi al miglior smartband cinese un po’ più economico, tramite una classifica definitiva.

N.B. La classifica che troverete in questa guida è dedicata principalmente a modelli di fascia alta. Se invece volete spendere poco, potete dare un’occhiata alla nostra top 5 miglior smartband economici sotto i 50 euro.

Indice

Funzionalità dei migliori fitness tracker

migliori smartband

I migliori smartband possono fare tantissime cose, sia utili per monitorare l’esercizio fisico e motivarvi con statistiche e obiettivi, che d’altro tipo. E allora andiamo a scoprire insieme quali caratteristiche di solito sono presenti su un candidato miglior smartphone, alcune delle quali non dovrebbero proprio mancare.

Non inseriamo l’ora perchè è scontato che ci sia in ogni modello dotato di display. Precisiamo che per usare uno dei migliori smartband non è necessario portarsi dietro uno smartphone, in quanto i dati dell’attività, che vengono raccolti direttamente dal fitness tracker, possono essere sincronizzati in un secondo momento.

  • Contapassi: questa funzionalità è presente su tutti i migliori smartband, nessuno escluso. Grazie ad essa (che sarà più precisa nel miglior smartband e meno in un dispositivo economico), vengono contati quanti passi fate quando camminate oppure durante la corsa. In concomitanza, viene mostrata la distanza percorsa e le calorie bruciate. Tramite questi dati, è facile prefissarci obiettivi ed andare a correre sapendo di preciso quanta attività abbiamo fatto.
  • Monitoraggio sport: i migliori smartband oltre alla camminata e alla corsa possono monitorare anche altri sport fornendovi un resoconto dettagliato su tali attività. Ne parleremo in modo più dettagliato nei paragrafi successivi.
  • Cardiofrequenzimetro integrato: quasi tutti i migliori smartband sulla piazza hanno dalla loro la presenza di un cardiofrequenzimetro, ossia di un sensore per il battito cardiaco. Attenzione: non si tratta di un sensore che misura pressione sanguigna, bensì di un sensore biometrico che misura quanti battiti fa il nostro cuore al minuto, e può farlo in tempo reale o meno a seconda del modello. Utilissimo per sapere quando siamo affaticati e quando invece stiamo facendo un’attività regolare che sta dando i suoi frutti senza affaticamenti.
  • Monitoraggio del sonno: sembra magico, ma un fitness tracker può raccogliere dati su di noi anche mentre dormiamo. I migliori smartband riescono ad accorgersi quando stiamo dormendo e in quale fase del sonno siamo, riuscendo poi a dirci per quanto tempo abbiamo dormito e se abbiamo dormito bene o meno.
  • Sveglia: sui fitness tracker si possono spesso anche impostare degli allarmi. Si può settare la sveglia, che funziona di solito tramite vibrazione che sentiremo se lo abbiamo al polso mentre dormiamo: una sveglia che non essendo sonora non disturberà chi eventualmente ci dorme accanto. Oppure si possono impostare dei promemoria di altri tipi.
  • GPS: solo alcuni dei migliori smartband hanno questa funzionalità, ma quelli che la possiedono possono calcolare con precisione tutto il percorso che abbiamo fatto durante la nostra attività fisica, mostrandocelo poi sulle mappe.
  • Notifiche: quando sono dotati di display, i migliori smartband e fitness tracker possono mostrarci le notifiche dello smartphone (chiamate, messaggi  e applicazioni come WhatsApp e Facebook), direttamente sul loro schermo. Possono inoltre vibrare alla ricezione, avvisandoci che abbiamo ricevuto una nuova notifica.
  • Controllo remoto smartphone: alcuni dispositivi indossabili possono controllare lo smartphone da remoto in alcune funzionalità basilari, come ad esempio scattare foto a distanza, controllare la riproduzione musicale o rispondere al telefono. Come per la gestione delle notifiche, per sfruttare questa funzione c’è bisogno che il fitness tracker sia collegato al cellulare via Bluetooth.

Come funzionano le companion app

migliori smartband

La caratteristica più importante dei fitness tracker non risiede nei migliori smartband stessi, bensì nello smartphone su cui si va ad installare la companion app. Il dispositivo indossabile infatti non fa altro che raccogliere tutti i dati, ma sul suo display, qualora ne abbia uno, si può vedere ben poco.

E’ infatti la companion app che elabora questi dati, dopo che il fitness tracker li ha trasferiti allo smartphone via Bluetooth. Una volta acquistato uno dei migliori smartband, installata la companion app su smartphone e collegato l’activity tracker al telefono, si possono trasferire i dati raccolti sull’app che ce li farà vedere tutti tramite numeri e grafici.

Sarà lì che avremo la panoramica completa sulla nostra attività fisica e sulla nostra salute. Di solito, sullo schermo dell’indossabile si possono visualizzare al massimo i dati del contapassi e quelli sulla singola misurazione del battito cardiaco.

Quali sport e attività si possono monitorare?

migliori smartband

Come già accennato i migliori smartband possono essere usati per monitorare diversi sport. Basta selezionare le modalità dedicate a ciascuno sport e il dispositivo è in grado di riconoscere i vari movimenti e fornire le statistiche su quanto ci stiamo allenando. Delle attività che di solito vengono monitorate dagli activity trackers più avanzati sono il nuoto, il ciclismo o il tapis roulant.

Esistono anche smartwatch molto avanzati in grado di monitorare il triathlon, il canottaggio e l’arrampicata. Il più delle volte però quando ci sono tutti questi sport insieme non si parla più di semplici braccialetti per il fitness nè dei migliori smartband, bensì di smartwatch da centinaia di euro.

Impermeabilità e autonomia: 2 caratteristiche chiave

migliori smartband

Giustamente chi sta per acquistare uno dei migliori smartband si focalizza molto sulle funzionalità che hanno a che fare direttamente con l’attività fisica da monitorare, ma ci sono altre 2 caratteristiche che possono modificare totalmente in positivo l’esperienza utente.

Una è l’impermeabilità: se si acquista uno smartband impermeabile, lo si potrà usare sotto la doccia, sotto la pioggia o a nuoto. L’impermeabilità è indicata dalla certificazione IP, dove IP67 e IP68 sono i gradi massimi e consigliati, adatti alle immersioni.

Poi abbiamo l’autonomia della batteria: alcuni dei migliori smartband con una singola carica sono in grado di durare settimane e non dovrete stare li a prendere il caricabatterie ogni giorno. A seconda del modello però l’autonomia può variare moltissimo, oscillando da qualche giorno fino ad avvicinarsi a un mese. La durata è influenzata anche dalle funzionalità: ad esempio, su uno dei migliori smartband con GPS, la batteria dura di solito solo qualche giorno al massimo.

Cosa ne pensiamo degli smartband cinesi

migliori smartband

Essenzialmente dipende dal brand e dal modello di cui si parla. Se consideriamo i migliori smartband cinesi di alcune marche in particolare come ad esempio Xiaomi, non si può non dire che sono degli esemplari stupendi. E con caratteristiche da urlo, vengono anche venduti a prezzi di molto inferiore rispetto al solito Fitbit e alle marche più professionali all’infuori della Cina.

Ma in mezzo alla mischia ci sono anche molte “cinesate”, anzi, per la maggior parte si tratta di modelli per niente validi. Dispositivi che non sono in grado nemmeno di misurare i passi correttamente, restituendo valori sballati o addirittura nulli. Perciò attenzione a quale smartband cinese comprare e non fate di tutt’erba un fascio, nè in positivo nè in negativo.

Attenzione: la nostra selezione contiene esclusivamente i migliori smartband. Se invece volete un dispositivo indossabile avanzato che sia in grado (oltre a monitorare l’attività fisica) anche di sostituire lo smartphone o di fungere da valido complemento a quest’ultimo, consultate la nostra guida all’acquisto con i migliori smartwatch Wear OS con sistema operativo basato su Android.

Migliori smartband: la classifica

5) Huawei Band 2 Pro

migliori smartband huawei

Un vero elemento di stile, con un design che si discosta dal solito prodotto economico e vuole essere tanto bello con i suoi lati in metallo, quanto ergonomico con un cinturino leggero, facilmente allacciabile e resistente. E’ anche impermeabile secondo la certificazione IP68, quindi si può immergere.

Ha uno schermo LED da 0,91 pollici su cui mostra le principali info sull’attività, ed ha la qualità di essere molto ben visibile grazie alla sua alta luminosità, quindi è ottimo da usare anche al Sole. Una prima marcia in più rispetto alla concorrenza economica è data dal GPS, che si va aggiungere all’accurato sensore di battito cardiaco fornendo una sensoristica di fascia superiore.

Entrambi i sensori misurano in tempo reale e di continuo durante l’attività. Stupefacente il software, che può guidarvi nell’attività facendovi fare respirazione e dandovi consigli su come procedere man mano che continuate. Approfondito anche il monitoraggio del sonno dall’app, con tante altre statistiche riportate in modo capillare.

Se usate il GPS e utilizzate questo device tra i migliori smartband quotidianamente, la batteria vi durerà più o meno 10 giorni. Non ci crederete ma vi basterà spendere non molto più di 50 euro per portare a casa questo dispositivo cinese.

4) Xiaomi Mi Band 3

migliori smartband xiaomi

A 2 anni dal lancio del Mi Band 2, fitness tracker dal successo planetario che è diventato il più famoso tra i migliori smartband del mondo pur essendo un prodotto economico, Xiaomi ha deciso di rinnovare la linea con un nuovo modello. Il nuovo Xiaomi Mi Band 3 ha tutte le funzioni del suo predecessore ed ha addirittura un prezzo simile (lo trovate sotto i 50 euro!) ma vanta parecchi miglioramenti.

La casa cinese ha “corazzato” di più il design rendendolo più solido. E’ stata potenziata anche l’impermeabilità: adesso può andare sott’acqua fino a 50 metri di profondità ed è l’unico dispositivo così economico che è in grado di arrivare a tanto. Niente GPS purtroppo, ma c’è un soddisfacente cardiofrequenzimetro integrato che può monitorare il battito cardiaco in tempo reale.

Il display OLED da 0,78 pollici è touch, quindi molto comodo da usare dato che si può scorrere tra varie schermate tra cui c’è anche la visualizzazione del meteo. L’app è una delle migliori di tutte: Xiaomi Mi Fit, che si integra con diversi dispositivi smart home di Xiaomi, viene aggiornata molto frequentemente ed ha molte funzionalità. Lo smartband può visualizzare anche le notifiche sia di chiamate e messaggi che delle applicazioni. La batteria dura circa 20 giorni se non viene usato il cardiofrequenzimetro in tempo reale.

3) Garmin Vivosmart HR+

migliori smartband garmin

Il Vivosmart HR+ si presenta come qualcosa di più professionale, tanto che possiamo definirlo adatto soprattutto a chi fa sport a livello agonistico. E’ tra i migliori smartband ma anche tra i più costosi, tuttavia vale ciò che costa per via soprattutto della qualità delle sue misurazioni. Ha un buon assemblaggio ed è impermeabile, ma non è certo la mera estetica il suo punto forte.

Ha un’antenna GPS integrata che rende la localizzazione con questo dispositivo la più precisa che si possa pretendere da un fitness tracker. Ed ha inoltre un precisissimo, oseremmo dire chirurgico, sensore per il battito cardiaco, capace ovviamente di misurare il battito del cuore anche in tempo reale. Ha un veramente ottimo schermo LCD touch che si vede benissimo, perfino sotto il Sole.

Può monitorare diversi tipi di attività fisica ed offrire praticamente tutti i dettagli che un fitness tracker può calcolare, ad eccezione veramente di pochi. Ci sono così tante opzioni che sarà difficile imparare ad usarlo subito, ma una volta fatto non ci sarà nulla che non sappiamo sul nostro esercizio fisico.

L’app può anche programmare sessioni di allenamenti molto sofisticate e qualora l’app non sia sufficiente c’è anche un web client per gestire l’activity tracker. Non usando il GPS, otterrete qualche giorno di autonomia, ma si può anche arrivare a una settimana.

2) Samsung Gear Fit 2 Pro

migliori smartband samsung

Il Samsung Gear Fit 2 Pro sembra uno smartphone in miniatura. Ha infatti un display Super AMOLED a colori da 1,5 pollici su cui le informazioni vengono visualizzate meglio e in modo più dettagliato rispetto a tutti gli altri migliori smartband. Questo gli permette di essere abbastanza indipendente dallo smartphone e di richiederne il collegamento solo per ottenere le statistiche più capillari.

Impostare obiettivi, cambiare attività, cambiare le impostazioni sulla posizione e tanto altro sono cose che si possono fare direttamente dallo schermo del fitness tracker. Per non parlare della visualizzazione delle notifiche, non serve praticamente più lo smartphone per vederle in modo completo grazie a questo esemplare tra i migliori smartband.

Ha la certificazione IP68 e può essere immerso sott’acqua fino a 50 metri di profondità, ed ha una cornice metallica per un look da schianto. Vanta anche 4 GB di memoria (e 512 MB di RAM) per metterci dentro contenuti multimediali. C’è il sensore di battito cardiaco (molto accurato) e anche il GPS (altrettanto accurato).

Oltre a monitorare tanti tipi di attività la companion app Samsung Health vi può tenere sotto controllo anche l’alimentazione. Con Gear Fit 2 Pro si possono utilizzare anche app aggiuntive come Speedo per il nuoto, e l’integrazione con MyFitnessPal ed altro. Potete addirittura collegarci le cuffie Bluetooth e ascoltare Spotify senza usare il telefono. Questo e molto altro. L’autonomia è di qualche giorno al massimo.

1) Fitbit Charge 2 e Alta HR

Il Fitbit Charge 2 è tra i migliori smartband il nostro preferito perchè ha una filosofia minimalista, una strabiliante precisione, una facilità disarmante di utilizzo e a parte l’assenza dell’impermeabilità e del GPS non ha pecche. E’ comodissimo, il più comodo da indossare che abbiamo provato. Ha una cassa in metallo con cinturino intercambiabile ma robustissimo.

Vanta un sensore per battito cardiaco al top della precisione che non sbaglia un colpo e misura in tempo reale. Ha un ampio display in bianco e nero visibile in ogni situazioni, anche sotto il Sole. L’app è estremamente intuitiva, ben realizzata, attenta ai particolari ma minimalista, ed è facile trovare tutte le informazioni che ci servono a colpo d’occhio.

Si possono monitorare le seguenti attività: pesi, corsa, esercizio libero, ellittica, ciclismo, esercizio a intervalli e tapis roulant. In più si possono impostare obiettivi, creare sessioni di allenamenti, esercizi respiratori, impostare allarmi, cronometro e tanto altro. L’app è la migliore che abbiamo provato ed anche la gestione notifiche è ottima.

La batteria dura con un uso continuato qualche giorno, 5 al massimo. Insieme a Charge 2 vi consigliamo altamente anche Fitbit Alta HR, con un design più sottile e un monitoraggio del battito cardiaco e del sonno senza precedenti, riconoscimento automatico dell’allenamento, cinturino intercambiabile e batteria che dura fino a 5 giorni.

Vedi la migliore offerta su Amazon cliccando il seguente link:

Vedi anche…

I migliori smartband che avete visto qui non sono la sola tipologia di prodotto che possono aiutarvi nel monitorare il vostro sport nei minimi dettagli. Ecco altre selezioni che potrebbero fare decisamente per voi.

Michele Ingelido

Sono Michele Ingelido, un blogger che lavora nel settore tecnologico da anni. Da perito tecnico mi definisco non solo un incurabile fanatico della tecnologia, ma anche un profondo estimatore di tutto ciò che intelligentemente crea innovazione, specie se in modo anticonformista e controcorrente… Un po’ come il Rock ‘n Roll! E-mail for any request: info@tech4d.it