Home » Offerte » Cashback: rimborsi entro Marzo per 222 mln e spese estese ad auto e moto
pagare con lo smartphone

Cashback: rimborsi entro Marzo per 222 mln e spese estese ad auto e moto

di Michele Ingelido

Il cashback di Stato è entrato a pieno regime dal 1° Gennaio 2021 e la versione definitiva durerà 6 mesi, fino a Giugno, con una soglia minima di 50 transazioni per ricevere il rimborso. In occasione del grande rinnovo, l’iniziativa si allarga e adesso include nuove spese: quelle destinate al mondo delle auto e delle moto.

Da ora concorrono al rimborso non solo tutti gli acquisti presso i negozi fisici, ma anche il rifornimento di carburante, il conto del meccanico e del carrozziere per la manutenzione dei veicoli, l’assicurazione RCA, l’acquisto di ricambi e accessori, il bollo e le multe. Ma tutte le suddette spese, affinchè siano valide per il cashback, devono essere effettuati presso punti vendita fisici e mai online. Inoltre le spese vanno effettuate con una carta e non in contanti. Lo Stato precisa che sono escluse tutte le spese fisse con addebito su carta e conto corrente, come ad esempio i finanziamenti ed altre tipologie di rate. Escluse anche tutte le operazioni tramite ATM, i bonifici e anche i pagamenti fatti tramite l’app IO.

Ma quando vedranno il rimborso coloro che hanno aderito alla fase sperimentale di Dicembre? Ebbene, i rimborsi della fase iniziale del cashback verranno erogati entro il 1° Marzo 2021: sono previste complessivamente erogazioni per 222 milioni di euro. In tutto 5,8 milioni di cittadini hanno aderito alla fase sperimentale, con 9,8 milioni di strumenti di pagamento elettronici registrati nell’app e più di 63 milioni di transazioni effettuate.

Per aderire al cashback di Stato, che fornisce il 10% di rimborso su ogni acquisto effettuato presso negozi fisici con uno strumento di pagamento elettronico, bisogna scaricare l’app IO ed effettuare da l’adesione dall’area Portafoglio attraverso lo SPID o la Carta d’Identità Elettronica, aggiungendo poi tutte le carte con cui si desidera fare acquisti. Diversi istituti bancari e le Poste hanno messo a disposizione la possibilità di aderire direttamente dalle proprie app.

Fonte

Scopri le ultime offerte tecnologia odierne su Amazon.


Non vuoi più perderti le notizie hi-tech? Seguici su Google News cliccando la stellina!

Potrebbe anche interessarti